antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 27.07.17
“Questi fr*ci ammazzano i fascisti”: i guerriglieri LGBT anti-ISIS
·
Froci, queer e trans, fieri e combattenti. Nasce il primo gruppo LGBTQI+ di guerriglia contro ISIS e capitalismo, nel bel mezzo della guerra in Siria.

“These faggosts kill fascists”, letteralmente “questi froci ammazzano i fascisti”. Con questo striscione, una Rainbow Flag e una bandiera in campo rosa con un AK-47 al centro sormontato da una “A” anarchica, si è presentato ieri al mondo il battaglione TQILA.

Operante nella Rojava, regione curda della Siria, è un sottogruppo dell’IRPGF (International Revolutionary People’s Guerrilla Forces), realtà anarchica di guerriglia contro il Daesh (nome arabo per ISIS) e contro le forze capitaliste e imperialiste.

Il manifesto del TQILA (Queer Insurrection and Liberation Army) recita: “L’IRPGF annuncia la nascita del sottogruppo TQILA, composto da compagn* LGBT*QI+ per distruggere il binarismo di genere e sostenere la rivoluzione delle donne così come la più ampia rivoluzione dei generi e della sessualità”. Una realtà, dunque, che ha al centro la lotta per la liberazione delle persone LGBTQI+ che va di pari passo con quella della libertà delle donne. Il tutto in Siria (ma anche in Iraq), dove ISIS perseguita le persone omosessuali e perpetra le politiche di sottomissione delle donne e la dominazione patriarcale dell’uomo.

Armati, in tuta mimetica e col volto coperto: sono queste e questi i combattenti del TQILA, lesbiche, gay, trans*, queer, intersex e persone non binarie, insieme alle compagne e ai compagni di quel fronte di liberazione della Siria che sta combattendo contro l’ISIS e contro il governo Turco. Non si conoscono i numeri che compongono il sottogruppo per una questione di sicurezza dello stesso, come raccolto da Newsweek.com. Per quanto agli occidentali possa dare un senso di stranezza, la nascita di questo gruppo è perfettamente in armonia con il contesto di provenienza. In Siria sono svariati i gruppi e le organizzazioni che stanno combattendo contro ISIS, dove la coalizione più ampia si trova sotto la sigla SDF, ovvero le Syrian Democratic Forces. Le principali organizzazioni sono la YPG e la YPJ, rispettivamente Unità di Difesa delle Donne e Unità di Protezione del Popolo. Nella Rojava sta avvenendo un esperimento sociale per costruire una società antipatriarcale e senza discriminazioni basate sul genere, sull’identità di genere e sull’orientamento sessuale, nel bel mezzo di una guerra terribile (dove l’SDF combatte, con le sole proprie forze, contro eserciti finanziati e sostenuti dai governi).

In quella che è l’intervista più completa all’IRPGF (qui tradotta in italiano), viene tratteggiato come sia complesso riuscire a far crescere un progetto sociale all’interno di questo scenario di guerra: “Per un’unità è difficile organizzare e portare avanti progetti sociali quando è impegnata nella lotta armata e manca di risorse in termini di personale ed infrastrutture – spiega un a fonte dell’IRPGF a CrimethInc.com – Alcuni nostri compagni, prima di venire qui, hanno lavorato nella società civile e sono stati attivi nel creare nuove iniziative che siano al contempo sostenibili e fattibili. Questo ci consentirà di impegnarci nei nostri rispettivi impegni: nella lotta armata e nella rivoluzione sociale”.

Lotta armata e rivoluzione sociale, questi i due elementi che s’incontrano anche nel progetto del primo gruppo armato LGBTQI+, che, tra le altre, sostiene le lotte delle persone perseguitate nel mondo dai fondamentalismi religiosi. In particolare, si menzionano gli attacchi da parte delle realtà cristiane integraliste alle persone LGBTQI+ nel Mondo, come accade in Italia da parte di gruppi come Il Popolo della Famiglia, con al fianco Milita Christi, Forza Nuova, Casapound, Lega Nord e Fratelli d’Italia. Froci antifascisti armati, queer e persone trans che partecipano alla guerriglia contro ISIS. Un trend, quello di intersecare le lotte, che attraversa svariate parti del globo e che assume varie forme a seconda del contesto, come accaduto al Milano Pride, per fare un esempio totalmente differente ma afferente alla stessa area, dove le lotte LGBTQI+ si sono incrociate con quelle delle persone migranti.

http://www.gay.it/primo-piano/news/questi-froci-ammazzano-fascisti-nasce-gruppo-armato-lgbtqi-anti-isis

news
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo