antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti
- Como, marcia Pd dopo blitz skinheads. Boldrini: “Fronte comune”. Ma Salvini: “Vogliono immigrazione fuori controllo”
- Il blitz degli skinhead a Como, il questore blocca la contromanifestazione di Forza Nuova
- Bologna, sarà vietato concedere sale comunali a chi discrimina in base all’etnia, alla religione o al sesso
- Neofascismo, Milano dice basta: "Mai più raduni dell'ultradestra negli spazi pubblici"
- Milano, luoghi pubblici vietati all'ultradestra: carta dei valori antifascisti contro l'offensiva nera
- Torino, Pd e M5S uniti nell’antifascismo: votano sì a mozione per vietare le piazze. La Lega di Salvini si defila e non vota
- Bologna Corticella Sabato 11 nov h.15.30: Presidio Antifa

ARCHIVIO COMPLETO ARCHIVIO REGIONI

Ricerca per parole chiave | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 2.06.17
Accoltellarono un ragazzo ad Arco, per la Corte d'Appello è tentato omicidio
·
Raddoppiate le condanne per i due simpatizzanti di estrema destra che nel maggio del 2014 accoltellarono un ragazzo fuori da un Pub di Arco. Per il giudice non si è trattato solamente di lesioni

A due anni dalla sentenza di primo grado che aveva condannato l'allora 47enne moriano Nicola Paolini ed il 26enne arcense Michele Prandi per lesioni aggravate ai danni di un ragazzo di Arco la Corte d'Appello di Trento ha ribaltato la sentenza riconoscendo l'accusa, scartata in primo grado, di tentato omicidio. La notizia è riportata sulle pagine online del quotidiano L'Adige.

Secondo il giudice quindi Prandi e Paolini, nella notte tra il 16 ed il 17 maggio 2014, agirono per uccidere quando colpirono con un coltello un ragazzo incontrato per caso fuori da un noto pub della cittadina. Una maglietta di "colore politico" avverso (i due sono attivisti di estrema destra) fu il pretesto per scatenare la lite che, dopo la sentenza odierna, assume i tratti di una tragedia sfiorata: i colpi inferti alla vittima nell'addome avrebbero potuto ucciderlo. Le condanne ora sono di 5 anni per Paolini e 3 anni e 2 mesi per Prandi.

http://www.trentotoday.it/cronaca/prandi-paolini-accoltellamento-arco-omicidio-appello.html



L'aggressione

repressione_F
r_trentino


articolo precedente           articolo successivo