antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 4.05.14
Nazisti incendiano Casa dei Sindacati a Odessa, decine di morti
·
Strage nella città ucraina di Odessa provocata dai nazisti di Settore Destro che stanno affiancando le truppe regolari di Kiev nei continui assalti alle città abitate in maggioranza da una popolazione russofona ostile alla giunta nazionalista e di estrema destra che si è impossessata del potere nel paese con il sostegno attivo di Usa, Nato e Ue.

Secondo le informazioni diffuse da media russi e ucraini, sono almeno 42 le persone che sono morte e 200 i feriti nella città di Odessa a causa di un incendio appiccato alla Casa dei sindacati dai neonazisti di Pravyi Sektor. Lo stesso Ministero degli Interni di Kiev ha confermato la responsabilità delle milizie di estrema destra nell'incendio doloso che ha causato la strage.

Otto persone son morte dopo essersi lanciate nel vuoto nel tentativo di sfuggire alle fiamme e altre 30 sono rimaste asfissiate dal fumo causato dall'incendio.
Almeno una cinquantina di sopravvissuti, tra i quali 10 agenti di polizia, hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche in ospedale.

Testimoni oculari hanno riferito che molti dei dimostranti ostili al governo fantoccio di Kiev che tentavano di scappare dall'edificio in fiamme venivano picchiati dagli estremisti di Settore Destro appena uscivano dalla sede della Casa dei Sindacati, che era stata occupata da centinaia di persone con l'intenzione di reclamare un referendum sulla concessione di una maggiore autonomia alla città a maggioranza russa. A lungo e inutilmente consiglieri comunali e leader sindacali hanno chiesto alle autorità agli ordini di Kiev di organizzare una evacuazione sicura dell'edificio in fiamme per evitare i pestaggi nei confronti di una cinquantina di occupanti che sono rimasti all'interno per sfuggire alle pesanti percosse.

Le vittime dell'incendio si sommano ai quattro morti negli scontri di ieri tra miliziani nazionalisti ucraini e dimostranti antigovernativi.

Nel resto del paese la tensione non accenna a calare, e continua l'offensiva militare delle forze fedeli a Kiev.

Gli osservatori militari dell'Osce (anche se non è certa la loro affiliazione all'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa e neanche è chiara la loro missione nel paese), trattenuti da un gruppo di federalisti filorussi a Slaviansk, sono stati liberati, ha informato l'inviato russo Vladimir Lukin. "Tutte le 12 persone che figuravano nel mio elenco sono state liberate", ha affermato Loukine, riferendosi anche ad alcuni militari di Kiev arrestati insieme agli osservatori europei accusati di spionaggio.

Il governo di Kiev ha reso noto che dall??alba, le truppe sono in azione nei pressi di Kramatorsk. Il ministro dell??Interno, Arsen Avakov, ha precisato che l??esercito ha preso il controllo di una torre della televisione della città, non lontano da Slaviansk.

Viaceslav Ponomariov, il sindaco di Sloviansk nominato dalla comunità filorussi, ha affermato che ci sarebbero oltre 10 vittime e 40 feriti tra i civili del vicino villaggio di Andreievka che tentavano di bloccare un corteo di auto dei paramilitari di Settore Destro arrivati nella regione.

Naturalmente la caccia ai russi da parte dei neonazisti e delle altre forze nazionaliste ucraine e l'esplosione della guerra civile nel paese hanno provocato una netta impennata della tensione tra la Russia e le potenze della Nato. Al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite la Russia continua a puntare il dito contro Kiev, e i paesi occidentali provano a difendere le posizioni delle nuove autorità ucraine. La Russia ha chiesto oggi davanti al Consiglio Onu che Kiev "ponga fine alle operazioni punitive" nell'Ucraina orientale, mentre gli Occidentali hanno provato a loro volta ad addossare su Mosca la responsabilità dell'escalation della tensione nella regione. "Chiediamo a Kiev e ai suoi sostenitori (occidentali, ndr) di non commettere un errore fatale e considerare le conseguenze delle loro azioni", ha detto l'ambasciatore russo Vitali Churkin, che oggi aveva richiesto una riunione di emergenza del Consiglio Onu. Le autorità di Kiev, ha insistito, "devono rapidamente porre fine a tutte le loro operazioni punitive" contro gli insorti che hanno preso il controllo di edifici pubblici in diverse città dell'est del paese.

http://contropiano.org/internazionale/item/23706-nazisti-incendiano-casa-dei-sindacati-a-odessa-decine-di-morti

news
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo