antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”
- Brescia Danno fuoco alle roulotte, poi sparano contro chi scappa: “Zingari di me**a, vi ammazzo tutti”
- Torino, aggressione omofoba in un condominio: «Sei gay, ti ammazziamo»

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 22.06.19
Spranghe, scudi e mazze con croci celtiche: blitz contro Forza Nuova a Torino
·
Una perquisizione della Digos di Torino ha permesso di trovare manganelli, mazze da baseball, scudi e spranghe con sopra i simboli della Repubblica Sociale Italiana, croci celtiche, svastiche.

20 giugno 2019

Simboli inneggianti al fascismo, busti di Benito Mussolini, ma anche libri celebrativi della dittatura e nostalgici verso il ventennio e il nazismo. Ma anche oggetti ben più "pratici" come manganelli, mazze da baseball, scudi e spranghe con sopra i simboli della Repubblica Sociale Italiana, croci celtiche, svastiche. È questo il materiale posto sotto sequestro dalla Digos a Torino, nella sede del partito di estrema Forza Nuova, e a Ivrea, nella sede di Rebel Firm.

L’operazione è stata avviata dopo che alcuni militanti del partito di estrema destra lo scorso 22 maggio in corso Unità d’Italia avevano esposto uno striscione con l’immagine del fascio littorio e con la scritta "Spezza le catene dell’usura. Vota fascista, vota Forza Nuova". Le immagini di quello striscione, così esplicitamente evocativo del regime fascista, erano poi state pubblicate sui social network. Da lì erano partite le indagini, che hanno coinvolto anche il gruppo di estrema destra eporediese Rebel Firm, e che hanno rivelato rapporti tra queste realtà e sodalizi oltranzisti di destra piemontesi e lombardi.

Luigi Cortese, responsabile di Forza Nuova Torino, è stato denunciato per apologia di fascismo. La posizione di altri quattro neofascisti, tra cui un ultrà juventino del gruppo Tradizione, è al vaglio dell’autorità giudiziaria. Tra il materiale sequestrato ci sono anche 25 scudi in plexiglass. "Ciò che è stato sequestrato evidenzia una particolare pericolosità dei militanti – ha dichiarato il dirigente della Digos di Torino, Carlo Ambra – Scudi e mazze da baseball possono essere impiegate anche in iniziative di piazza".

https://www.fanpage.it/spranghe-scudi-e-mazze-con-croci-celtiche-blitz-contro-forza-nuova-a-torino/





IVREA / TORINO – Perquisizioni e sequestri nelle sedi di Forza Nuova e Rebel Firm (VIDEO)

L’attività di indagine per il reato di apologia del fascismo è scaturita lo scorso 22 maggio dall'esposizione di uno striscione

20 Giugno 2019

IVREA / TORINO – Questa mattina, giovedì 20 giugno, personale della DIGOS della Questura Torino ha eseguito diverse perquisizioni delegate dalla locale Autorità Giudiziaria presso le abitazioni dei referenti e di alcuni militanti di Forza Nuova Torino.

E’ stata inoltre perquisita la sede torinese del predetto movimento di estrema destra e quella dell’omologo sodalizio d’area “Rebel Firm” di Ivrea.

L’attività di indagine per il reato di apologia del fascismo scaturisce dall’esposizione, lo scorso 22 maggio in corso Unità d’Italia, di uno striscione con la scritta “Spezza le catene dell’usura vota fascista vota Forza Nuova” (seguita dal simbolo del fascio littorio). La foto dello striscione ritraente l’azione criminosa era stata successivamente postata sul profilo Facebook di Forza Nuova.

L’attività investigativa della Digos di Torino è stata poi estesa al sodalizio eporediese di estrema destra “Rebel Firm”, per la contiguità e le interconnessioni con i leader del locale movimento Forza Nuova e con i referenti di sodalizi d’area oltranzista di altri contesti territoriali quali la “Comunità Militante dei Dodici Raggi – DO.RA.”.

Quest’ultima era già stata oggetto di un’indagine svolta della Digos di Varese, nel 2017, culminata con la chiusura ed il sequestro della sede e il deferimento degli oltre 50 aderenti per ricostituzione del partito fascista. Il noto leader di “DO.RA” , insieme ad altri militanti d’area già noti per radunata sediziosa e apologia di fascismo, ed ai principali referenti di Forza Nuova di Torino e Piemonte, era stato uno dei protagonisti dell’inaugurazione della sede dei “Rebel Firm” in una località agricola di Ivrea lo scorso primo giugno.

Nell’occasione, il Questore di Torino, tenuto conto della particolare caratura estremista dei soggetti invitati all’evento inaugurale, aveva vietato un presidio che avrebbe dovuto svolgersi, sempre il primo giugno, in una piazza del centro di Ivrea intitolata ad un martire partigiano (circostanza che aveva suscitato le accese proteste dell’ANPI e di 34 associazioni antifasciste eporediesi che hanno poi manifestato il proprio dissenso nel giorno stesso dell’inaugurazione della sede dei “Rebel Firm”).

MATERIALE SEQUESTRATO

SEDE FORZA NUOVA TORINO
Nr. 1 manganelli in legno; Nr. 1 manganello-nunchaku in ferro; Nr. 1 mazza da baseball con scritta “TORO”; Nr. 1 mazza da baseball con scritta “DUX MUSSOLINI”; Nr. 25 scudi in plexiglass, di cui nr. 3 con simbolo di Lotta Studentesca, nr.2 con scritta Forza Nuova ed altri con simboli di croci runiche; Nr. 1 tubo in plastica di colore bordeaux; Nr. 1 rotolo di carta bianca per striscioni; Numerose bombolette di vernice spray, vernice a tempera e pennelli; Nr. 1 bandiera della RSI; Nr. 1 bandiera nera con croce celtica; Nr. 1 bandiera della Falange Spagnola; Nr. 1 poster raffigurante Benito Mussolini

SEDE “REBEL FIRM” – IVREA (TO)
Nr. 1 bandiera ROSSA con croce celtica; Nr.1 bandiera della Repubblica Sociale Italiana; Nr. 1 bandiera della “DECIMA MAS”; Nr. 1 bandiera della marina tedesca; Nr.4 libri d’area “LA GERMANIA IN CAMICIA BRUNA”, “CONOSCERE IL MONDIALISMO”, “INGHILTERRA: TRAMONTO D’EUROPA”, “WAFFEN SS LA GRANDE SCONOSCIUTA”; Nr.1 busto di Benito Mussolini; Nr. 1 striscione “NANNI DE ANGELIS VIVE”; Nr. 1 cartellone REBEL FIRM con vari adesivi riconducibili a uropanbrotherhood, Legittima Offesa, Legio Subalpina, Generazione Identitaria, Nationaler Widerstad, Words on Anger, Militia, Forza Nuova, Comunità Militante dei Dodici Raggi, Tana delle Tigri, Black Storm Division, Congregazione di Fede, Gruppo di Ricerca Storica, Defend The Earth Project; Nr.2 maschere di anonymus con croce rossa dei Rebel Firm

PRESSO ABITAZIONI MLILITANTI FORZA NUOVA
Nr 2 bandiere nera con croce celtica; Nr.1 bandierina con svastica; Nr.1 bandiera della Repubblica Sociale Italiana; Nr.1 foglio di propaganda raffigurante Benito Mussolini a cavallo; Nr.1 libro intitolato “Penne Nere”; Nr.1 stendardo della RCNR – RSI di Cuneo

https://www.obiettivonews.it/2019/06/20/ivrea-torino/

repressione_F
r_piemonte


articolo precedente           articolo successivo