antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”
- Brescia Danno fuoco alle roulotte, poi sparano contro chi scappa: “Zingari di me**a, vi ammazzo tutti”
- Torino, aggressione omofoba in un condominio: «Sei gay, ti ammazziamo»
- Modena Bomba carta e bottiglie molotov contro il centro di accoglienza per migranti
- Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora
- Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza
- Venaria, il sindaco toglie i fiori lasciati sulla tomba da CasaPound: “Non c’è spazio per i fascisti”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 11.11.18
Brescia Verona, Nemici in curva, alleati politici nell’ultradestra
·
Un capo della tifoseria dell’ Hellas Verona ai raduni bresciani di Forza Nuova con ultrà del Brescia

10/11/2018

Spesso, quando si parla di derby, si pensa a tutte quelle ostilità che una partita così importante, indipendentemente dalla categoria, può assumere. Ha un passato poco felice la gara di Serie B in programma domani pomeriggio allo stadio “Rigamonti” tra Brescia e Hellas Verona. Guerriglia urbana, incidenti e arresti hanno infatti contraddistinto nel corso degli anni la sfida. Soltanto nel settembre 2014, la maxi rissa tra le due tifoserie scoppiata all’autogrill Chianti Ovest, sull’autostrada A1, scatenò l’inferno. Eppure, avvalorando la tesi che dove il calcio separa è l’ideologia a unire, c’è un episodio piuttosto recente che va raccontato. A Brescia, nella multietnica via Milano, dopo una settimana di proteste il 22 giugno scorso viene aperta la nuova sede di Forza Nuova. A un certo punto della serata, in mezzo alla folla, si fa largo Luca Castellini, coordinatore Nord Italia del partito di Roberto Fiore. “Brescia dev’essere una città italiana e non straniera - grida davanti a una cinquantina di militanti -. Oggi la resistenza è quella nazionale ed etnica e noi siamo quelli che in prima linea affrontano il nemico”, conclude. Noto ultras dell’Hellas, Castellini è colui che due estati fa durante la festa per la promozione in Serie A ringraziò pubblicamente Adolf Hitler, intonando il discusso coro “Siamo una squadra fantastica fatta a forma di svastica”. Del resto, proprio la tifoseria scaligera si è distinta più volte per episodi di violenza xenofoba e fascista. Camicia azzurra in mezzo a tante magliette nere.

Eccolo Luca Castellini, all’inaugurazione della Casa dei Patrioti, intorno a lui ci sono altri ultras stavolta appartenenti alla Curva Nord delle Rondinelle. Non si scontrano, non contestano, piuttosto ascoltano e acclamano fieri il discorso del dirigente nero. Scavando nel sottobosco del tifo organizzato si scopre che il leader di Forza Nuova Verona vanta consolidate amicizie con diversi supporters bresciani. Rapporti nati probabilmente dieci anni fa, quando lui stesso si candidò come sindaco della Leonessa, ottenendo in cambio novecento sette voti, pari allo 0,8%. Lui stesso quando lo scorso 7 novembre la sede è stata assaltata da un gruppo di attivisti dei centri sociali, è intervenuto per primo: “Fedeli al nostro stile, nessuno di noi sporgerà denuncia”. E se nell’immaginario collettivo il tifoso bresciano medio continua a detestare quello veronese (secondo soltanto all’odiatissimo bergamasco), ci sono dunque dei signori del tifo estremo che nella città della squadra nemica sfilano e urlano ai comizi dell’estrema destra in piazza raccogliendo applausi che verranno poi ricambiati in cabina elettorale. Alla faccia del derby, dei tafferugli e di tutto l’odio (storico) che dovrebbe esserci tra il Brescia e l’Hellas Verona.


https://www.lastampa.it/2018/11/10/milano/nemici-in-curva-alleati-politici-nellultradestra-WzlYfZCtmIZ4IfphoRl4fJ/pagina.html

news
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo