antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 5.10.18
Alto Adige, manifesti di Casapound con foto di giunta provinciale e migranti: “Ripuliamo il Südtirol”. Aperta inchiesta
·
Stampato e distribuito in tutta l’Alto Adige da Casapound, in vista delle elezioni provinciali del prossimo 21 ottobre, il manifesto è ora è al centro dell’istruttoria aperta dal procuratore capo di Bolzano, Giancarlo Bramante: "Faremo indagini per capire se si tratti di discriminazione e istigazione all’odio razziale o di manifestazione del pensiero, per quanto discutibile"
5 ottobre 2018

“Ripulire l’Alto Adige”. Scritto anche in tedesco: “Südtirol reinigen”. In mezzo il simbolo della tartaruga frecciata, sopra la foto della giunta provinciale, sotto quella di un gruppo di africani non meglio identificabili. È il manifesto elettorale stampato e distribuito in tutta l’Alto Adige da Casapound, in vista delle elezioni del prossimo 21 ottobre, che ora è al centro dell’istruttoria aperta dal procuratore capo di Bolzano, Giancarlo Bramante. Il magistrato dovrà valutare se sussiste l’ipotesi di incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, il reato previsto dalla legge Mancino.
Arno Kompatscher

La procura ha annunciato infatti di aver dato seguito all’esposto presentato mercoledì dal presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher. Il governatore della Südtiroler Volkspartei ha attaccato il manifesto in un video, spiegando che ”non può esserci una campagna elettorale fatta sulle spalle dei più deboli”. “Cose del genere – ha aggiunto – nella nostra società non possono trovare spazio”.
Il manifesto finito sotto la lente dei pm

“Stiamo dando seguito all’esposto del presidente della Provincia con un fascicolo per atti relativi”, ha poi annunciato il procuratore Bramante al Corriere dell’Alto Adige. “Faremo indagini per valutare la sussistenza delle ipotesi di reato e valutare se si tratti di discriminazione e istigazione all’odio razziale o di semplice manifestazione del pensiero politico, per quanto discutibile”, ha aggiunto il magistrato. “Dobbiamo quindi valutare con attenzione – ha concluso – la grafica del manifesto, il contesto in cui è stato elaborato e le finalità”.

Intanto a rispondere a Kompatscher è stato Andrea Bonazza, coordinatore regionale di Casapound: “Ripulire l’Alto Adige – ha spiegato in un post su Facebook – significa che siamo stufi di una politica che sfrutta il business dell’immigrazione, mettendo a rischio la sicurezza delle nostre città”. “In questa tornata elettorale, la Volkspartei, oltre a perdere migliaia di voti, dovrà preoccuparsi anche di trovare in consiglio provinciale chi non accetterà i suoi diktat e sarà pronto a smascherare ogni sotterfugio, perché Casapound continuerà a dare battaglia dando una bella ripulita in quelle aule”, ha scritto ancora Bonazza.

I neofascisti si presentano alle elezioni provinciali forti dei tre seggi in consiglio comunale a Bolzano. Alle urne del 21 ottobre la possibilità di conquistare un posto anche in Provincia è remota, ma non impossibile. Bonazza è ovviamente in lista, anche se dal 2015 occupa proprio una delle sedie da consigliere bolzanino.

Durante la sua attività politica si è fatto notare per essersi presentato in aula indossando una felpa con i simboli della Charlemagne, il nome reggimento dei volontari francesi delle Waffen-SS che durante la Seconda guerra mondiale si arruolarono al fianco dei tedeschi. Bonazza, nel 2014, è stato anche condannato per il saluto romano a una manifestazione in ricordo delle vittime delle foibe. Un anno più tardi disse in radio di essere fascista e che l’unico omicidio del regime fu quello di Giacomo Matteotti, mentre gli assassini di altri oppositori sono “stronzate”.


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/05/alto-adige-manifesti-di-casapound-con-foto-di-giunta-provinciale-e-migranti-ripuliamo-il-sudtirol-aperta-inchiesta/4670083/

repressione_F
r_trentino


articolo precedente           articolo successivo