antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound
- Cortei antifascisti in tutta Italia: a Milano studenti sul monumento di Garibaldi, a Roma segnalati 18 militanti di Forza Nuova
- Pisa Corteo contro Salvini, giornata di violenza: cariche della Polizia
- Torino Scontri al corteo antifascista contro CasaPound, manifestanti respinti con gli idranti
- Sala con la Boldrini: “Chiudere gruppi e movimenti fascisti”. De Magistris: “Chi aspettano Minniti e il governo?”
- Corteo dei centri sociali anti-Casapound, scontri a Napoli

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 15.04.18
Trentino, decide di ospitare 7 migranti nel suo b&b. Ignoti tentano di bruciargli casa
·
La scelta ha provocato tensione tra i cittadini, alimentata anche dalle proteste di Lega e Casapound. Fino all'intimidazione della settimana scorsa. E intanto il progetto di accoglienza è stato sospeso

15 aprile 2018

Trentino, decide di ospitare 7 migranti nel suo b&b. Ignoti tentano di bruciargli casa
San Lorenzo Dorsino è un piccolo comune in provincia di Trento, inserito nella lista dei borghi più belli d'Italia. Che nelle ultime settimane, però, ha mostrato il lato peggiore di sé. Uno dei circa 1.600 abitanti, proprietario di un bed and breakfast, ha deciso di destinare parte del suo locale all'accoglienza di sette migranti. Ma la procedura attivata dal Cinformi (il centro informativo per l'immigrazione che attraverso la Provincia si occupa dei rifugiati e dei richiedenti asilo) è stata sospesa. Troppe le proteste scatenate tra i cittadini, alimentate anche da Lega e Casapound. Fino ad arrivare all'intimidazione: un tentativo di incendio della sua casa.

A raccontare la storia a Radio Popolare è stato Gabriele Buscaini, il proprietario del b&b che ha manifestato il suo disappunto per una vicenda sulla cui ricostruzione non c'è ancora chiarezza. A cominciare dall'immobile di cui la scorsa settimana hanno tentato di bruciare una finestra: non è lo stesso che avrebbe dovuto ospitare i sette migranti. "Si tratta di un'abitazione - ha spiegato Buscaini - ceduta alla mia compagna. È tutto sbagliato: la casa per i migranti si trova dall'altro lato. Quella parte non c'entra niente, è stata danneggiata la casa di una persona terza".
Buscaini ha poi ripercorso le tappe dell'escalation culminata nell'atto di intimidazione. I passaggi burocratici obbligatori, la decisione di affittare l'immobile a Cinformi, i sopralluoghi per certificare agibilità e regolarità energetica. Poi il parere dell'amministrazione locale, che dato il basso numero di migranti ospitati non si è opposta alla scelta del proprietario del b&b.

È il contratto stipulato con Cinformi, secondo Buscaini, ad aver alimentato il rancore dei suoi concittadini: "Pensano che io prenda 35 euro a persona, ma il contratto che ho firmato è di 900 euro al mese". Un tema, quello delle quote destinate a chi accoglie i migranti, che da anni alimenta polemiche in Italia. E che in un paese di 1.600 abitanti si è trasformato in un'occasione per atti intimidatori.

Prima del tentativo di incendio, la Lega aveva contribuito ad aumentare la tensione: "Sono arrivati a presidiare la casa tre o quattro di loro - ha raccontato ancora Buscaini - i giornali parlano di deputati, io non li conosco e ho solo visto le foto sui giornali. E dopo questo hanno cercato di bruciare una finestra della casa". Il seguito della storia è la denuncia del proprietario del b&b contro ignoti.

Casapound ha condannato il gesto, precisando però che si tratta di "una chiara manifestazione di un disagio nei confronti di questa imposizione delle istituzioni", visto che "i cittadini di San Lorenzo non sono mai stati interpellati a riguardo". Dopo le fiamme, Casapound ha anche appeso uno striscione davanti ai locali che dovrebbero ospitare i sette migranti. "Basta finti profughi", recita la scritta. I cittadini hanno chiarito ancora una volta la loro opposizione all'arrivo dei migranti durante un incontro con l'assessore Luca Zeni. Bersagliato da fischi e urla.

Allo stato attuale, sembra che le proteste di cittadini e partiti locali siano andate a segno: il progetto di Buscaini è stato rinviato a data da destinarsi. Ma lui non si dà per vinto: "Io sono un privato e della mia casa posso fare quello che voglio".

http://www.repubblica.it/cronaca/2018/04/15/news/trentino_vuole_ospitare_migranti_casa_bruciata-193920909/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P6-S1.8-T1

vandalismi_minacce
r_trentino


articolo precedente           articolo successivo