antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 6.03.18
Il sindaco di Grosseto estromette dalla maggioranza CasaPound
·
Vivarelli Colonna: "Sono lontano da ideologie vetuste ed estremismi"
6 marzo 2018

Alla luce delle elezioni il sindaco di Grosseto Vivarelli Colonna prende una decisione forte estromettendo CasaPound dalla maggioranza. "Scelgo solamente adesso di esprimere una posizione chiara e netta nei confronti del Movimento politico di CasaPound Italia - dice il sindaco -. Lo faccio adesso per correttezza nei confronti del candidato Tornusciolo, sulla cui persona confermo il mio apprezzamento. È arrivato il momento di chiarire che della mia coalizione non può far parte CasaPound. Non era nella coalizione che ha sostenuto la campagna elettorale che mi ha visto vincere a Grosseto, non potrà esserci nella prossima. Io mi rivedo, ancora di più oggi, nella mia connotazione civica, sostenuta dalle forze politiche di centro destra, quelle che si sono unite e hanno vinto le recenti elezioni nazionali, lontana da ideologie vetuste ed estremismi di ogni sorta e genere. Io sono un amministratore, e, come tale, non posso e non voglio essere giudicato per questioni distanti dalla mia personalità politica, ed estranee all’attività di governo".

Immediata la risposta del consigliere comunale CasaPound Gino Tornusciolo. "Con un gesto che si commenta da sé, il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, ha deciso di estromettermi dalla sua maggioranza all'indomani della vittoria del centrodestra alle elezioni, perché, ha spiegato, la sua connotazione civica è 'lontana da ideologie vetuste ed estremismi'. Sorprende che questa contestazione arrivi solo ora, dopo anni di lavoro comune. Non sorprende invece che il primo atto politico di chi aspira a governare il paese sia quello di eliminare un alleato 'scomodo' perché autonomo e poco controllabile. Un centrodestra che ha vinto con le nostre idee e parole d'ordine non può permettersi di avere in casa un antagonista più forte e determinato, che lo costringa a essere fedele alle promesse fatte".

"CasaPound - rivendica Tornusciolo - ha offerto in questi all’azione di governo un contributo importante, determinante in alcuni casi, come ad esempio per quanto riguarda il documento con cui il Comune ha deciso di non aderire al sistema d'accoglienza Sprar. Detto questo, non ci costa abbandonare il sindaco e la sua maggioranza alla loro linea moderata. Per noi non cambierà nulla: da domani continueremo a lavorare per i grossetani esattamente come abbiamo fatto fino ad oggi, anche se dall'opposizione. Gli oltre 300mila voti presi a livello nazionale ci spronano a proseguire con determinazione sulla strada intrapresa, sempre più forti e a testa alta. Perché, a differenza degli altri, le nostre idee non hanno padroni".

http://www.lanazione.it/grosseto/politica/sindaco-estromette-casapound-1.3769961

news
r_toscana


articolo precedente           articolo successivo