antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 3.03.18
Aggredirono studenti a iniziativa Cgil, condannati due esponenti di Casapound
·
02 marzo 2018

Arriva attraverso una nota della Cgil Firenze e Toscana la notizia della condanna in primo grado a sei mesi di reclusione emanata dal tribunale di Firenze per l'aggressione da parte di due militanti di Casapound ai danni di alcuni ragazzi della Rete degli Studenti Medi durante l’iniziativa “Le Giornate del Lavoro”.

Qui la nota della CGIL:

E’ arrivata ieri la sentenza di condanna in primo grado a sei mesi di reclusione “per lesioni personali e minacce” emanata dal Tribunale di Firenze e rivolta a due esponenti di Casapound. I due condannati (che dovranno pagare anche dei risarcimenti e le spese processuali) aggredirono e picchiarono alcuni ragazzi della Rete degli Studenti Medi che si spostavano attraverso il centro storico di Firenze il 14 giugno 2015 durante l’iniziativa “Le Giornate del Lavoro” della Cgil.

Rispetto alla condanna - senza attenuanti - dichiara Elisa Porciatti, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi della Toscana: “Accogliamo positivamente questa sentenza che prende una posizione netta su un episodio di violenza fisica e psicologica. Questi uomini, apertamente neofascisti, vedendo il nostro gruppo di giovani ragazzi passeggiare per Firenze con qualche bandiera rossa sulle spalle, ci aggredirono con violenza, lanciandoci addosso bicchieri di vetro e strappandoci le bandiere di mano, picchiandoci con le nostre aste e dicendoci 'La resistenza è morta': una vera e propria aggressione squadrista”. “Alla luce di questa condanna - prosegue Porciatti - chiediamo che il presidente della Consulta di Firenze Mattia Micunco, appartenente a Casaggì, prenda le distanze da quei fatti”.

Commenta la sentenza anche Paola Galgani, segretaria generale Cgil Firenze: “Il fascismo non è un’opinione ma un reato che si manifesta con atti concreti molto gravi; atti che in questa città - Medaglia d’Oro della Resistenza, ricordiamolo - si sono verificati più volte in misura diversa, compresa la strage del 2011 in piazza Dalmazia. Si tratta di una sentenza esemplare, che tutela intanto i diritti degli offesi e poi i valori costituzionali come il diritto di manifestare il proprio pensiero, punendo aggressioni motivate da sfondi di avversioni politiche”.

Di fronte ai rigurgiti fascisti ai quali nell'ultimo periodo si sta assistendo e che, come dimostrano i risultati delle ultime elezioni studentesche, si stanno infiltrando anche all'interno del contesto scolastico, la Rete degli Studenti Medi Toscana ritiene che sia fondamentale dare una risposta forte e chiara. A questo proposito, il sindacato studentesco lancia una proposta importante: un appello rivolto a tutti i rappresentanti d'istituto, consulta e Parlamento della Toscana da far sottoscrivere.

L'appello (che ha già cento sottoscrittori ed è sottoscrivibile QUI) contiene la proposta che ogni rappresentante, per essere eletto, debba firmare una dichiarazione di identità antifascista. “Nel rispetto delle diverse appartenenze politiche - si legge nell’appello - non dobbiamo aver paura di riaffermare ciò che la nostra Costituzione ha nelle sue radici, non dobbiamo aver paura di schierarci: siamo tutti antifascisti. Ripudiamo la violenza come strumento di confronto, crediamo nell’importanza dell’informazione e della formazione come mezzo per l’emancipazione consapevole di ognuno, rispettiamo i principi democratici”.

Ufficio Stampa Cgil Toscana e Firenze

http://www.gonews.it/2018/03/02/aggredirono-studenti-iniziativa-cgil-condannati-due-esponenti-casapound/

repressione_F
r_toscana


articolo precedente           articolo successivo