antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”
- Brescia Danno fuoco alle roulotte, poi sparano contro chi scappa: “Zingari di me**a, vi ammazzo tutti”
- Torino, aggressione omofoba in un condominio: «Sei gay, ti ammazziamo»
- Modena Bomba carta e bottiglie molotov contro il centro di accoglienza per migranti
- Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora
- Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza
- Venaria, il sindaco toglie i fiori lasciati sulla tomba da CasaPound: “Non c’è spazio per i fascisti”
- Comunicato ANPI – La Liberazione di Predappio
- Cristiani, islamici, ebrei: a Trieste tutti uniti contro CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 13.01.18
Ennesima vile aggressione di Forza Nuova. I fascisti colpiscono a Napoli
·
I fascisti irrompono durante l'incontro organizzato dall'associazione Sipes, con il mondo Rom.

I fascisti di Forza Nuova irrompono mentre è in corso un dibattito. Stavolta ci scappa il ferito, i militanti di Forza Nuova, distruggono attrezzature e scaraventano a terra l’organizzatrice dell’evento.

I fascisti l’hanno rifatto. Come già accaduto nei giorni scorsi a Como, Desio e l’attacco alla sede di Repubblica .Stavolta è successo a Varcaturo, frazione di Giugliano in Campania. I fascisti hanno fatto irruzione durante un salotto letterario, organizzato da una nota associazione locale, Sipes, in collaborazione con Terra Mia. All’evento pubblico, tenutosi al Bar Eden, erano presenti tra l’altro, Luigi Leonardi, imprenditore anticamorra, la deputa Michela Rostan e alcuni membri della comunità Rom di Giugliano, Nurja e Sabrina Severovic.

Ed è proprio nel momento in cui i due, padre e figlia, hanno preso la parola, che i fascisti di Forza Nuova hanno fatto irruzione nel locale. Erano in cinque, come ci racconta Antonella Fabbricatore, presidente dell’associazione ed organizzatrice dell’evento. Copione già visto, stesso modus operandi a qualsiasi latitudine e longitudine. Si presentano e inizia il siparietto :

Sono amareggiata e dolorante. Ieri è successa una cosa gravissima, al mio posto poteva trovarsi una persona più anziana e quel volo le sarebbe potuto essere fatale. Sono arrivati in cinque, ma uno solo ha iniziato con le provocazioni. Non c’era alcuna motivazione all’aggressione. Il salotto si stava svolgendo nella piena serenità. Ha iniziato ad inveire pesantemente contro i due esponenti Rom (Nurja e Sabrina).

C’è da dire che la stessa Fabbricatore e altri presenti, hanno dichiarato che gli esponenti Rom non hanno risposto alle provocazioni, dimostrando grande civiltà.

Continua la Fabbricatore : poi qualcuno dalla sala ha aderito alle provocazioni e si stava per degenerare in rissa. Io, come organizzatrice dell’incontro, ho provato a farli smettere, ma ero vicina a loro ed è arrivato uno spintone (non destinato a me), che mi ha fatto cadere violentemente a terra.

Nulla di nuovo nemmeno all’ombra del Vesuvio, i metodi di Forza Nuova, non si discostano dal becero squadrismo del ventennio fascista. Tanti i messaggi di solidarietà arrivati già nell’immediato. Resta “l‘occasione persa” di cui l’organizzatrice parla in un post Facebook:

Di tutto il passato pomeriggio voglio ricordare soltanto l’incontro con Nurja e Sabrina. Un padre e una figlia venuti a raccontare la loro storia e ad esprimere i loro sogni. Un racconto spezzato a metà da chi non conosce senso di civiltà e modalità pacifiche. Mentre grande civiltà hanno dimostrato Nurja e Sabrina andando via, senza reagire alle violente offese verbali di chi era venuto per disturbare la tranquillità dell’incontro. E’ stata un’occasione persa. E vi ringrazio per i messaggi di solidarietà, ma è stato un puro caso che sia caduta io. Da mediatrice, per cercare di interrompere quel crescendo di rabbia, mi sono trovata a subire uno spintone in mezzo ad una lite tra il provocatore ed un ospite presente. E così sono caduta e mi sono fatta male. Ci ho rimesso anche una parte dell’attrezzatura audio, che si è rotta. Ma non sono ne’ una martire, ne’ ne ho la tempra…La vera solidarietà va espressa alla Libertà di pensiero, al Rispetto per i Diritti Umani, alla tolleranza di visioni differenti. Perchè sono questi ad essere stati feriti oggi. Ho letto la paura negli occhi della gente …Ho visto persone che sono scappate preoccupate … e probabilmente non ritorneranno mai più ad un Salotto Sociale. Probabilmente non parleranno e vorranno affrontare mai più temi importanti e di allarme sociale. Io pure mi sono spaventata, mi sento ancora frastornata e delusa e scoraggiata …Si, oggi quei 5 ragazzi sono venuti a compiere un omicidio: quello della libertà di riunirsi e di parlare liberamente …Molti oggi avranno pensato: “meglio nascondersi e magari parlare su un social…E’ più sicuro … e magari anche con una falsa identità…” . L’intento del Salotto oggi è fallito. Perchè è stato distrutto il piacere di parlarsi “dal vivo”, di esporsi in prima persona e di guardarsi negli occhi. C’è solidarietà che possa aiutare a recuperare tutto questo?

Chissà se quelli di Forza Nuova si pongono certe domande, chissà se sono capaci di articolare qualche tipo di pensiero logico.

https://www.ultimavoce.it/aggressione-forza-nuova-a-napoli/

vandalismi_minacce
r_campania


articolo precedente           articolo successivo