antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 13.01.18
Ennesima vile aggressione di Forza Nuova. I fascisti colpiscono a Napoli
·
I fascisti irrompono durante l'incontro organizzato dall'associazione Sipes, con il mondo Rom.

I fascisti di Forza Nuova irrompono mentre è in corso un dibattito. Stavolta ci scappa il ferito, i militanti di Forza Nuova, distruggono attrezzature e scaraventano a terra l’organizzatrice dell’evento.

I fascisti l’hanno rifatto. Come già accaduto nei giorni scorsi a Como, Desio e l’attacco alla sede di Repubblica .Stavolta è successo a Varcaturo, frazione di Giugliano in Campania. I fascisti hanno fatto irruzione durante un salotto letterario, organizzato da una nota associazione locale, Sipes, in collaborazione con Terra Mia. All’evento pubblico, tenutosi al Bar Eden, erano presenti tra l’altro, Luigi Leonardi, imprenditore anticamorra, la deputa Michela Rostan e alcuni membri della comunità Rom di Giugliano, Nurja e Sabrina Severovic.

Ed è proprio nel momento in cui i due, padre e figlia, hanno preso la parola, che i fascisti di Forza Nuova hanno fatto irruzione nel locale. Erano in cinque, come ci racconta Antonella Fabbricatore, presidente dell’associazione ed organizzatrice dell’evento. Copione già visto, stesso modus operandi a qualsiasi latitudine e longitudine. Si presentano e inizia il siparietto :

Sono amareggiata e dolorante. Ieri è successa una cosa gravissima, al mio posto poteva trovarsi una persona più anziana e quel volo le sarebbe potuto essere fatale. Sono arrivati in cinque, ma uno solo ha iniziato con le provocazioni. Non c’era alcuna motivazione all’aggressione. Il salotto si stava svolgendo nella piena serenità. Ha iniziato ad inveire pesantemente contro i due esponenti Rom (Nurja e Sabrina).

C’è da dire che la stessa Fabbricatore e altri presenti, hanno dichiarato che gli esponenti Rom non hanno risposto alle provocazioni, dimostrando grande civiltà.

Continua la Fabbricatore : poi qualcuno dalla sala ha aderito alle provocazioni e si stava per degenerare in rissa. Io, come organizzatrice dell’incontro, ho provato a farli smettere, ma ero vicina a loro ed è arrivato uno spintone (non destinato a me), che mi ha fatto cadere violentemente a terra.

Nulla di nuovo nemmeno all’ombra del Vesuvio, i metodi di Forza Nuova, non si discostano dal becero squadrismo del ventennio fascista. Tanti i messaggi di solidarietà arrivati già nell’immediato. Resta “l‘occasione persa” di cui l’organizzatrice parla in un post Facebook:

Di tutto il passato pomeriggio voglio ricordare soltanto l’incontro con Nurja e Sabrina. Un padre e una figlia venuti a raccontare la loro storia e ad esprimere i loro sogni. Un racconto spezzato a metà da chi non conosce senso di civiltà e modalità pacifiche. Mentre grande civiltà hanno dimostrato Nurja e Sabrina andando via, senza reagire alle violente offese verbali di chi era venuto per disturbare la tranquillità dell’incontro. E’ stata un’occasione persa. E vi ringrazio per i messaggi di solidarietà, ma è stato un puro caso che sia caduta io. Da mediatrice, per cercare di interrompere quel crescendo di rabbia, mi sono trovata a subire uno spintone in mezzo ad una lite tra il provocatore ed un ospite presente. E così sono caduta e mi sono fatta male. Ci ho rimesso anche una parte dell’attrezzatura audio, che si è rotta. Ma non sono ne’ una martire, ne’ ne ho la tempra…La vera solidarietà va espressa alla Libertà di pensiero, al Rispetto per i Diritti Umani, alla tolleranza di visioni differenti. Perchè sono questi ad essere stati feriti oggi. Ho letto la paura negli occhi della gente …Ho visto persone che sono scappate preoccupate … e probabilmente non ritorneranno mai più ad un Salotto Sociale. Probabilmente non parleranno e vorranno affrontare mai più temi importanti e di allarme sociale. Io pure mi sono spaventata, mi sento ancora frastornata e delusa e scoraggiata …Si, oggi quei 5 ragazzi sono venuti a compiere un omicidio: quello della libertà di riunirsi e di parlare liberamente …Molti oggi avranno pensato: “meglio nascondersi e magari parlare su un social…E’ più sicuro … e magari anche con una falsa identità…” . L’intento del Salotto oggi è fallito. Perchè è stato distrutto il piacere di parlarsi “dal vivo”, di esporsi in prima persona e di guardarsi negli occhi. C’è solidarietà che possa aiutare a recuperare tutto questo?

Chissà se quelli di Forza Nuova si pongono certe domande, chissà se sono capaci di articolare qualche tipo di pensiero logico.

https://www.ultimavoce.it/aggressione-forza-nuova-a-napoli/

vandalismi_minacce
r_campania


articolo precedente           articolo successivo