antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Raggi: “Presto saranno rinominate le vie di Roma intitolate a chi aderì al Manifesto della razza”
- Monza, tensione in centro tra Antifascisti e CasaPound. La Polizia carica
- "Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 22.12.17
"Più attenzione sui reati d'odio", Orlando chiede aiuto alla magistratura
·
Il Guardasigilli nelle sue linee guida per la scuola superiore di formazione chiede "appositi momenti formativi dedicati all'approfondimento della questione"

22 dicembre 2017

MILANO - I reati d'odio aumentano? I tribunali devono porre un argine. Si moltiplicano - come accaduto negli ultimi mesi - i casi di discriminazione razziale, negazionismo, apologia di nazifascismo? Di fronte a questa "onda nera" occorre che le procure intervengano tempestivamente. Lo sostiene il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. Il quale sul tema, adesso, chiede ai magistrati maggiore attenzione. E un approfondimento specifico, con un corso ad hoc. Tecnicamente si chiamano "linee guida sulla formazione".

Tradotto in pillole, è l'input che il Guardasigilli trasmette ogni anno alla scuola superiore della magistratura. Insomma: su che cosa, in particolare, deve concentrarsi l'azione giudiziaria. Scrive Orlando al comitato direttivo della scuola: "E' stata registrata negli ultimi tempi un'intensificazione degli episodi di antisemitismo rispetto ai quali pare cogliersi un calo dell'attenzione tanto nel contesto sociale quanto nelle risposte giudiziarie, oscillanti e non sempre assistite da percorsi motivazionali compiutamente sviluppati. Sembra quindi necessario - continua il ministro - prevedere appositi momenti formativi dedicati all'approfondimento sul punto, da inquadrarsi nel più ampio ambito del contrasto ai crimini d'odio". Vengono in mente recenti casi di cronaca. Casi sui quali sono state aperti fascicoli di indagine che però poi, talvolta, si sono "spiaggiati" in richieste di archiviazione, o in avvenute archiviazioni.

La parata dei mille saluti romani il 29 aprile al cimitero Maggiore di Milano, per esempio (iniziativa dei camerati di CasaPound e Lealtà Azione). O il caso della spiaggia fascista "Punta Canna" di Chioggia. E poi il manifesto razzista lanciato sui social da Forza Nuova con la donna bianca violentata da un uomo nero (sul modello di una locandina della Rsi). Fino alla vicenda degli adesivi con l'immagine di Anna Frank vestita con la maglia della Roma. Proprio per evitare "cali di attenzione" e "riposte giudiziarie oscillanti", il ministro della Giustizia ha chiesto l'introduzione di un corso apposito. Si terrà a Scandicci dal 15 al 17 ottobre 2018. Titolo: "Le disposizioni penali in materia di neofascismo, negazionismo e crimini d'odio".

Partendo dalle leggi vigenti - la Scelba del 1952, la Mancino del 1993 - e ovviamente dalla XII disposizione transitoria finale della Costituzione che vieta appunto sotto qualsiasi forma la ricostituzione del disciolto partito fascista, ai responsabili della scuola magistrati verrà chiesto anche uno sforzo ulteriore. "Un focus sulle indagini in materia di reati d'odio
on line e sull'interazione tra magistratura, forze dell'ordine e piattaforme informatiche. Interazione - scrive ancora Orlando - finalizzata a ottenere la rimozione di contenuti dannosi dalla rete, ma anche un'efficace collaborazione per individuare gli autori dei reati".

http://www.repubblica.it/politica/2017/12/22/news/_piu_attenzione_sui_reati_d_odio_orlando_chiede_aiuto_alla_magistratura-184865160/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P3-S1.8-T1

repressione_F
r_nazionale


articolo precedente           articolo successivo