antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Raggi: “Presto saranno rinominate le vie di Roma intitolate a chi aderì al Manifesto della razza”
- Monza, tensione in centro tra Antifascisti e CasaPound. La Polizia carica
- "Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 11.12.17
Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
·
Alla manifestazione di «Insieme Bologna» partecipa anche il gruppo di estrema destra. Parapiglia all’arrivo di alcuni ciclisti dell’XM24. Interviene la polizia, via Irnerio bloccata

Insulti, parapiglia e traffico in tilt su via Irnerio prima della fiaccolata «anti degrado» nel parco della Montagnola. E tra i partecipanti spuntano una decina di ragazzi di CasaPound, con uno striscione, seppure senza loghi espliciti, dai caratteri e dal messaggio inconfondibili: «Alcuni italiani non si arrendono». Da una parte sulla scalinata del parco della Montagnola in una cinquantina con le fiaccole accese e alcuni striscioni pronti a fare il giro «anti degrado» all’interno del parco, dall’altra i ciclisti «anti Motor show» che prima hanno fatto un giro nell’area verde e poi si sono fermati su via Irnerio. Pochi minuti e i poliziotti, funzionari e uomini della Digos si sono messi in mezzo per dividere i manifestanti. Cori e insulti da stadio. «Bologna è antifascista. Fuori i razzisti», urlavano i ciclisti, tra cui c’erano diversi esponenti di Xm24. «Siete tutti drogati e spacciatori», con altri insulti pesanti rispondevano, brandendo le fiaccole, alcuni manifestanti contro lo spaccio.

La presenza dell’estrema destra

A un certo punto dalle offese sono passati alle mani ed è partita anche una colluttazione tra un venditore ambulante della Piazzola, che era lì per la fiaccolata anti degrado, e uno dei ragazzi della biciclettata. Manes Bernardini, presidente di Insieme Bologna, nell’organizzare la seconda fiaccolata all’interno del parco della Montagnola, aveva chiesto esplicitamente che non ci fossero bandiere e simboli politici alla fiaccolata organizzata ieri sera in Montagnola, è così è stato. Ma tra i partecipanti c’erano alcuni esponenti di CasaPound dietro a uno degli striscioni che hanno sfilato all’interno del parco. «All’inizio della fiaccolata — spiega Manes Bernardini — mi hanno chiesto se potevano partecipare come liberi cittadini, non si sono presentati in nome di nessun gruppo politico, mi hanno detto che avevano uno striscione e gli ho chiesto che non ci fossero colori e simboli politici. Così è stato e hanno manifestato come tutti noi». Ma quello che sottolinea il presidente di Insieme Bologna è il clima pieno di tensione generato «per l’ennesima volta da un centro sociale in trattativa con il Comune. L’ennesima provocazione di Xm24. Abbiamo raggiunto il paradosso quando dei cittadini che si trovano in maniera pacifica per difendere un luogo importante della città si sono trovati davanti un centro sociale, che di sociale non ha niente, a difendere questa situazione di degrado. Spero che all’ennesima provocazione il Comune inizi non solo a liberare la Montagnola ma chiuda questi centri che sono centri delinquenziali per la città. Poi si creano queste situazioni. Doveva essere una fiaccolata pacifica». E invece è una fiaccolata piena di momenti di tensione, rispetto alla prima organizzata dopo l’aggressione alla troupe televisiva di Striscia la Notizia, meno di un mese fa. Durante tutto il percorso più volte le forze dell’ordine sono dovute intervenire per cercare di calmare gli animi. C’era chi urlava contro il degrado, chi contro gli organizzatori della fiaccolata, e c’erano gli ambulanti. Divisi anche loro: tra quelli che «non si risolvono i problemi brandendo una fiaccola come se fosse una caccia alle streghe» e quelli che «finalmente manifestate per noi».

http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/17_dicembre_10/06-bologna-fffcorrierebologna-web-bologna-b74c318c-dd90-11e7-8fa9-21a1ec1455d7.shtml

manifestazioni antifa
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo