antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
"Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”
- Brescia Danno fuoco alle roulotte, poi sparano contro chi scappa: “Zingari di me**a, vi ammazzo tutti”
- Torino, aggressione omofoba in un condominio: «Sei gay, ti ammazziamo»
- Modena Bomba carta e bottiglie molotov contro il centro di accoglienza per migranti
- Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora
- Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza
- Venaria, il sindaco toglie i fiori lasciati sulla tomba da CasaPound: “Non c’è spazio per i fascisti”
- Comunicato ANPI – La Liberazione di Predappio

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 28.05.13
Suicidio Notre Dame, Dominique Venner: una vita da reazionario
·
La difesa, armi alla mano, della presenza francese in Algeria, la crociata contro la "decadenza dell'Europa", l'"invasione" afro-maghrebina in Francia e - in ultimo - "l'infame legge" che apre alle nozze e all'adozione da parte dei gay. Dominique Venner, 78 anni, storico di estrema destra suicida a Notre Dame, era un alfiere della Francia reazionaria, che non ha mai smesso di guardare indietro.

Ha ricevuto subito l'omaggio di Marine Le Pen, presidente del Fronte nazionale di estrema destra, che ha parlato di "atto eminentemente politico" destinato a "risvegliare le coscienze". Ma Venner - un ammiratore delle gesta dei cavalieri e dei samurai - è personaggio che viene da molto più lontano del Fronte. E' passato, in poco meno di un secolo, attraverso tutte le forme di revisionismo, negazionismo e difesa a spada tratta della tradizione della Francia. Fra le sue numerose opere, un tomo sulla 'Storia della collaborazione', 767 pagine dedicate al regime filonazista di Vichy nella seconda guerra mondiale, una 'Storia critica della Resistenza' e una del 'Fascismo tedesco'.

Venner era un vero teorico della Francia tradizionalista e ultracattolica, quella legata ai miti dei galli e alla storia della Vandea. Ma era anche uomo d'azione: fu militante negli anni Cinquanta di 'Giovane nazione', paracadutista nella guerra d'Algeria ed entrò fra i volontari dell'OAS, il movimento clandestino che voleva mantenere il potere coloniale di Parigi.

Era stato alla guida di gruppi di studio e di ricerca sulla civiltà europea, sulla nuova destra ed attualmente dirigeva la 'Nouvelle Revue d'histoirè, un bimestrale che si definisce 'del nazionalismo europeo'. Gli ultimi suoi temi forti - a parte una raccolta dedicata alle armi, di cui era un grande esperto - sono stati la storia dei samurai e la militanza contro la legge sulle nozze gay.

La lunga militanza "underground" di Venner, una vita da storico e saggista ma sempre "di nicchia", è lo specchio di una Francia che non ha voce sui media ma che non ha mai rinunciato alla sua battaglia reazionaria, trovando nuova linfa nella crisi e nello scetticismo anti-europeo portato all'estremo. Divisi tra il movimento di Le Pen e il piccolo Movimento per la Francia - i cattolici ultratradizionalisti di Philippe de Villiers - i "nostalgici" di Francia non sono mai riusciti a lanciare un dibattito di rivisitazione della storia del paese sui grandi media. Ciò anche perché la Francia ha per decenni taciuto e occultato le verità sui suoi anni più bui, la collaborazione con il nazismo da cui la riscattò il generale de Gaulle alla guida della Resistenza, e la guerra d'Algeria, che soltanto Jacques Chirac negli anni Novanta sdoganò come tale. Prima, si poteva soltanto parlare e scrivere di "disordini".

"Azioni spettacolari": questo invocava Venner prima di spararsi un colpo in bocca dietro all'altare di Notre Dame, la cattedrale che compie 850 anni. Ha mostrato "coerenza", dice stasera Jean-Yves Camus, specialista dell'estrema destra. Per Venner, il "pericolo mortale per la Francia e l'Europa, da 40 anni, è che politici e governi di tutti i partiti, eccetto il Fronte nazionale, ma anche il padronato e la Chiesa, lavorano attivamente alla caduta in mano degli islamici. Accelerando con ogni mezzo l'immigrazione afro-maghrebina".

http://www.huffingtonpost.it/2013/05/21/suicidio-notre-dame-dominique-venner-una-vita-da-reazionario_n_3314200.html?utm_hp_ref=italy

documentazione
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo