antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 1.12.12
Ungheria, proposta choc: schedare gli ebrei
·
ANTISEMITISMO
Ungheria, proposta choc: schedare gli ebrei
Mozione dell'estrema destra nel giorno dell'ok alla legge elettorale.

Proprio nel giorno in cui il parlamento di Budapest ha approvato definitivamente la nuova controversa legge elettorale, un'altra notizia squassa la politica e l'opinione pubblica ungherese.
Il leader del partito di estrema destra Jobbikerese, terzo partito in Ungheria, ha invitato il governo, martedì 27 novembre, a stilare una «lista degli ebrei che pongono un rischio per la sicurezza nazionale»: immediato lo sdegno della comunità ebraica, che ha visto nella dichiarazione echi della politica nazista, foriera dell'Olocausto.
Motivazione, o semplice pretesto, sarebbe il conflitto a Gaza: Marton Gyongyosi, leader del partito, ha detto che la lista è necessaria a causa delle tensioni israelo-palestinesi.
Lo Jobbik non è nuovo a uscite antisemite e anche a violente campagne populiste contro la minoranza Rom.
OLOCAUSTO, PI? DI 500 MILA LE VITTIME UNGHERESI. Gli ebrei ungheresi morti nell'Olocausto furono tra i 500 mila e i 600 mila, secondo il Centro per la memoria dell'Olocausto di Budapest.
La dichiarazione di Gyongyosi è arrivata dopo che il sottosegretario agli Esteri Zsolt Nemeth ha detto che Budapest si era detto favorevole a una soluzione pacifica al conflitto tra israeliani e palestinesi, a beneficio degli israeliani che hanno antenati ungheresi, degli ebrei ungheresi e dei palestinesi che vivono in Ungheria.
Il sito web del partito di Gyongyosi ha postato nella giornata di martedì un video in cui il leader afferma: «Penso che un conflitto del genere segni il momento di elencare le persone con origini ebraiche che vivono qui, specialmente nel governo e nel parlamento ungherese, le quali pongono un rischio di sicurezza nazionale per l'Ungheria».
Immediata la condanna dell'episodio da parte del governo, mentre Gyongyosi ha tentato di minimizzare e 'normalizzare' le dichiarazioni, affermando che si riferiva alle persone con doppia cittadinanza israeliana e ungherese.
LEGGE ELETTORALE, OBBLIGO DI REGISTRAZIONE. Sempre nella giornata di martedì 27 novembre, il governo ha approvato la nuova legge elettorale, definita senza mezzi termini 'legge truffa' dall'opposizione.
Il decreto comporterebbe l'esclusione dalle prossime elezioni del 2014 di milioni di elettori, dal momento che viene introdotto l'obbligo di una registrazione preliminare.
L'obiettivo della nuova legge, secondo i rappresentanti della maggioranza, è di «escludere chi non è interessato al voto».
Ma la nuova legge ha rivisto le procedure elettorali anche in altri punti: la campagna elettorale è previsto sia ridotta a 50 giorni, gli spot per il voto si dovrebbero passare solo sui media pubblici, e non sulle reti commerciali, molto seguite in Ungheria.
Inoltre, è previsto possano votare circa mezzo milione di ungheresi residenti all'estero, cittadini romeni e slovacchi, influenzando così in modo determinante gli esiti del voto.
La commissione elettorale nazionale, che controlla le procedure e il conteggio dei voti, è in programma venga composta unicamente da rappresentanti del governo.
L'ex premier socialista, Ferenc Gyurcsany, ha commentato: «Le prossime elezioni in Ungheria non saranno né libere, né oneste, e si prevede un'affluenza ridotta al 50% dell'elettorato».
Il suo partito ha già organizzato nei giorni scorsi un 'girotondo' di protesta contro la 'legge truffa' e per mercoledì 28 ha invitato tutti i democratici del paese a protestare davanti al palazzo della presidenza della Repubblica, chiedendo al capo dello Stato di non firmare una legge ritenuta anticostituzionale.
Secondo gli ultimi sondaggi, il Fidesz (partito del premier conservatore nazionalista Viktor Orban) è dato a circa il 22% dei consensi, il movimento Insieme 2014 di Gordon Bajnai, ex premier tecnocrate, al 14% e i socialisti al 10%, mentre l'estrema destra di Jobbik si attesta all'8%.
Circa la metà dell'elettorato è costituito da indecisi, ostili verso tutti i partiti e che molto probabilmente non si registreranno per poter votare. Proprio quello su cui conta il premier Orban.

Martedì, 27 Novembre 2012

http://www.lettera43.it/politica/ungheria-proposta-choc-schedare-gli-ebrei_4367574210.htm

iniziative_fasciste
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo