antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 21.11.12
Trento: In 300 in piazza per manifestare contro le "aggressioni fasciste"
·
Circa 300 persone sono scese in piazza per i ragazzi di sociologia che sarebbero stati aggrediti con spranghe e tirapugni da 20 - 30 simpatizzanti di Casa Pound a volto coperto
di Edoardo di Gennaro - 21 novembre 2012

Circa 300 persone sono scese in piazza per i ragazzi di sociologia che sarebbero stati aggrediti con spranghe e tirapugni da 20 - 30 simpatizzanti di Casa Pound incappucciati. I manifestanti, durante il corteo, hanno affermato più volte di essere stati vittime di un' aggressione ad opera di simpatizzanti di Casapound e del Blocco studentesco, diversi gli interventi che confermano la versione dei fatti fornitaci da diversi testimoni oculari: gli studenti di sociologia scoprono che il blocco farà un aperitivo elettorale, due studentesse vanno a parlare con il barista del line bar, si forma spontaneamente un presidio di studenti di sociologia, il titolare del line bar si indispettisce perchè non vuole che il suo bar venga associato a dei fascisti come a nessun altro colore politico e chiede ai rappresentanti del Blocco di andarsene, i rappresentanti del Blocco studentesco se ne vanno, dopo un po' la gente del presidio inizia ad andarsene e all' improvviso sbucano 20 - 30 ragazzi a volto coperto, armati di spranghe e tirapugni con dei simboli di Casa Pound sulle giacche e succede il finimondo. Il Blocco studentesco fornisce un' altra versione dei fatti, purtroppo ieri non siamo riusciti a intervistare nessuno di loro perchè, a differenza degli studenti di sociologia, i ragazzi del Blocco e di Casa Pound sono scappati prima dell' arrivo delle forze dell' ordine. La manifestazione è stata piuttosto tranquilla, qualche slogan, qualche scritta sui muri, bella ciao.

Assieme agli studenti hanno manifestato anche alcune personalità politiche: per Franco Porta di Rifondazione comunista "il fascismo non deve avere cittadinanza, Casa Pound è fascismo e il nazionalismo, la xenofobia, il razzismo non hanno niente a che vedere con una città democratica. Il movimento degli studenti si deve compattare, c' è troppa autoreferenzialità, dev'esserci una risposta democratica da parte di tutta la città. Avrei voluto vedere qua a fianco degli studenti il sindaco, magari il presidente della Provincia, a dire qualcosa in merito alla questione."

Jacopo Zannini di Sel è sceso in piazza perchè "non si è trattato di una rissa, ma è stata una vera e propria aggressione in stile vetero fascista, quindi credo che sia giusto essere in piazza oggi per ribadire che questa modalità di aggressione che c'è stata ieri nei confronti degli studenti di sociologia sia da deprecare, perchè questi metodi in stile anni '70 vanno condannati sempre, è stato un attacco con tirapugni e mazze in stile fascista e va condannato oltretutto perchè la nostra costituzione è antifascista"

Anche Stefano Bleggi è della stessa idea e rincara la dose: "come centro sociale vogliamo portare la solidarietà ai ragazzi che sono stati aggrediti. Notiamo però come il Blocco studentesco sia l' ennesima sigla legata a Casa Pound per cercare di fare propaganda qua in città. Non solo hanno delle responsabilità per l' aggressione con calci, tirapugni e cinghiate, ma hanno una responsabilità anche coloro che li difendono e coloro che oggi danno una visibilità politica a questi nostalgici del ventennio. Se vogliamo fare nomi e cognomi parliamo di Manfred De Eccher, consigliere comunale di Trento e di suo padre, il parlamentare Cristiano De Eccher, che qualche anno fa ha proposto di abolire il reato di "apologia di fascismo". Parliamo anche di quelle associazioni che oggi ricevono finanziamenti pubblici facendo finta solidarietà: parliamo di "uomo libero" e "asso di cuori", due associazioni della galassia di estrema destra. Per questo facciamo appello a tutti di vigilare a facciamo appello alle istituzioni affinchè non vengano dati patrocini, e non vengano dati finanziamenti pubblici a queste finte associazioni, il cui scopo è quello di propagandare idee fasciste.

Sandro Schmidt dell' Anpi: " da quello che mi risulta mi pare un classico raid di questo gruppo di estrema destra nei confronti degli studenti che stavano manifestando in maniera pacifica contro la riunione che il Blocco Studentesco voleva fare in previsione delle elezioni dell' università. Per questo noi esprimiamo grande solidarietà ai ragazzi che sono stati colpiti, l' episodio va visto come uno degli ennesimi episodi che si sono moltiplicati in Italia negli ultimi mesi e questo mi preoccupa molto. Il nostro è un "no alla violenza" di qualsiasi tipo, di qualsiasi colore politico e un appello alla cittadinanza, alle forze dell' ordine, alla magistratura, che non facciano di questi episodi solo un problema di ordine pubblico, ma cerchino di individuare le radici neofasciste di questo tipo di atteggiamenti, che devono essere perseguiti"

Conciso e incisivo Ezio Casagranda della Filcams: "Penso che questa manifestazione sia la naturale risposta alla violenza di una squadra di fascisti che, sotto mentite spoglie, come Casa Pound o Blocco Studentesco, stanno portando avanti un' ideologia che è contro la nostra costituzione. Siamo qua per manifestare contro il fascismo e per la costituzione. Credo che avrebbe dovuto esserci anche il sindaco della città, ma non lo vedo"

http://www.trentotoday.it/cronaca/manifestazione-in-300-contro-le-aggressioni-fasciste.html

azioni_fasciste
r_trentino


articolo precedente           articolo successivo