antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 29.12.11
“Buon Natale camerata”: gli auguri nostalgici di Giorgetti, assessore veneto del Pdl
·
??Buon Natale Camerata?. ? questo il titolo del??ardita canzone scelta dall??assessore regionale veneto Massimo Giorgetti (Pdl) per augurare buone feste ad amici e sostenitori tramite il proprio profilo Facebook. Un vecchio motivetto ripescato dalla tradizione e riproposto in versione digitale per la gioia dei nostalgici che non vogliono rinunciare alla tecnologia. Il testo, che non brilla per originalità, è un potpourri della più pomposa retorica fascista, passa da ??con la tua camicia nera puoi ancor dire verità? e ??la fiamma tricolore vincerà?, fino a ??fai rinascere gli eroi?, il tutto montato in un video che a una melodia sdolcinata accompagna immagini di repertorio, con cartoline d??epoca, befane fasciste e balilla in festa. Insomma un inedito ventennio in salsa natalizia.

Il video è stato postato dall??assessore regionale il giorno di Santo Stefano, accompagnato da un commento d??augurio che fa il paio con il testo della canzone: ??Ancora buon natale a tutti? In particolare agli amici di tante battaglie che , anche se i tempi sono cambiati, hanno saputo mantenere il filo che ci ha sempre tenuto ? Grazie camerati?. E giù una sfilza di ??mi piace? (se ne contano 109) e di commenti compiaciuti.

Un gesto apprezzato anche se suonato strano agli ambienti della destra sociale scaligera, da dove ricordano come Giorgetti negli ultimi anni avesse preso le distanze dai temi cari all??ultradestra, dopo un passato di tutto rispetto, con una militanza missina di lungo corso (iscritto al Fronte della gioventù dal 75, è stato segretario provinciale Msi dal 91 al 93).

Non mancano le polemiche da parte di chi ha trovato oltraggioso l??intervento di Giorgetti, politico democraticamente eletto e lautamente ricompensato, che si è abbandonato in maniera così palese ad una nostalgia provocatoria: ??Non avete più vent??anni signori ?? si legge in un commento postato on line -. Non si possono avere dei governanti seri? Dovete crescere e farci crescere, non farci rimpiangere la democrazia cristiana?. E via con critiche e opinioni dello stesso tenore.

Difficile pensare che possa essersi trattato di uno scivolone estemporaneo. Giorgetti non è certo un politico di primo pelo. Eletto per la prima volta nel consiglio regionale veneto nel 1995, ha ricoperto la carica di assessore alle politiche per l??ambiente, poi di nuovo eletto nel 2000 è stato nominato assessore ai lavori pubblici e alla sicurezza, incarico che gli è stato confermato anche nel 2005 e nel 2010, nella giunta guidata dal leghista Luca Zaia. Viene da domandarsi se nel Pdl veneto del dopo Berlusconi sia in corso qualche manovra di riposizionamento, anche e soprattutto in vista degli appuntamenti elettorali della prossima primavera che, guarda caso, vivranno una delle partite più nervose proprio a Verona, dove gli elettori saranno chiamati a scegliere se riconfermare la fiducia al leghista Flavio Tosi.

E il dubbio che dietro agli auguri fascisti ci sia una manovra politica aumentano alla luce delle recenti dimissioni di Massimo Giorgetti dalla carica di coordinatore cittadino del Pdl di Verona. Dimissioni arrivate per la ??cessazione, ormai insanabile, del rapporto fiduciario con una parte dei rappresentanti del Pdl all??interno dell??amministrazione comunale?, come ha spiegato all??inizio di dicembre lo stesso Giorgetti.

Ed è sempre lui a chiarire la propria posizione in merito al presunto contrasto con il sindaco Flavio Tosi (che ancora non ha sciolto le riserve sulle alleanze per le amministrative), bollando le voci come: ??infondate e pretestuose?, salvo poi spiegare il concetto di lealtà: ??è il diritto e dovere di evidenziare ciò che non si condivide al fine di migliorare l??azione politica e amministrativa. Lealtà dovuta agli alleati che non può essere confusa con sudditanza?.

Sulla partita veronese sono insomma in corso grandi manovre anche all??interno del Pdl, che andrà a congresso il 5 febbraio. Per quell??appuntamento, oltre al nome di Massimo Giorgetti (sostenuto dal fratello Alberto, coordinatore regionale) ci sono anche quelli di Davide Bendinelli e Vito Giacino da tenere in considerazione, ciascuno con le rispettive aree di influenza, con i rispettivi mondi di riferimento a cui strizzare l??occhio, magari con una canzoncina a tema.

Fonte: IlFattoQuotidiano

news
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo