antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vietata manifestazione estrema destra oggi pomeriggio. Raggi: “I fascisti a Roma non sfilano”
- Petizione dell'ANPI Veneto per le dimissioni di Elena Donazzan
- Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia Associazioni antifasciste chiedono sgombero via delle Baleniere
- Presentato “Neofascismo in grigio”, ultimo libro di Claudio Vercelli
- Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
1.05.21 Fascisti su Marche: così la Regione diventa laboratorio della nuova destra
7.04.21 Per i Servizi tedeschi l'Afd è un partito di "estrema destra" da sorvegliare
31.03.21 L'eroe Mussolini e gli immigrati assassini: i fascio-fumetti invadono le scuole
1.03.21 Argentina Voli della morte
12.02.21 Bugie contro Falcone sul delitto Mattarella: il neofascista Fioravanti torna sotto accusa
7.02.21 Dalla difesa della razza all’apologia del fascismo le Marche laboratorio della destra più nera
23.01.21 Neonazisti. Gruppi armati sono presenti anche in Italia
23.01.21 Il delirio del suprematista di Savona: “Hitler come Cristo guida luce”. La missione di una guerra la razziale “contro negri e degenerati”
19.12.20 Casapound: convegni, nuovi slogan e alleanze elettorali. L'idillio tricolore tra la "tartaruga nera" e Meloni
19.12.20 L'ultradestra torna a casa: abbandona Salvini e abbraccia Fratelli d'Italia
12.12.20 Report: Cinque sfumature di nero 07/12/2020
10.12.20 Anastasia, la setta bio-nazista che spaventa la Germania dalla nostra corrispondente
3.12.20 I vecchi mostri La destra estrema è qui per restare, ma non si deve smettere di combatterla
12.11.20 Neonazisti, franchisti e ultradestra: la rete fascista che cavalca le proteste in tutta Europa
9.11.20 Stati Uniti, i 940 "gruppi d'odio" che mettono in stato d'allerta l'Fbi dopo la sconfitta di Trump
8.11.20 Chi c’è dietro il gruppo di Giorgia Meloni
6.11.20 Covid, se l’ultra destra arruola negazionisti e capi delle proteste
27.10.20 Sicilia: Galassia nera, ultrà e capipopolo: ecco chi soffia sul fuoco dell’ira
21.10.20 Il popolo no mask che nasconde l’ultradestra
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 14.10.08
Lodi, 11 provvedimenti cautelari contro banda neonazi
·
Razzismo Lodi, 11 provvedimenti cautelari contro banda neonazi
Accusati di incendio doloso e lesioni personali
postato 2 ore fa da APCOM

Milano, 14 ott. (Apcom) - Personale della Digos di Lodi, in collaborazione con le Questure di Milano e Cremona, hanno smantellato una rete di militanti neonazisti con l'accusa, a vario titolo, di aver messo in atto nei primi mesi del 2008 una serie di violenze (dall'incendio alle lesioni) perpetrate con la finalità della discriminazione razziale. In totale sono 11 le persone raggiunte da provvedimenti cautelari: sei sono state poste agli arresti
domiciliari e altre cinque all'obbligo di dimora.
Durante una serie di perquisizioni nelle abitazioni degli indagati, la
polizia ha rinvenuto e sequestrato diverse armi bianche e simboli
neofascisti e neonazisti.
Maggiori dettagli saranno forniti in una conferenza stampa che si terrà presso la Questura di Lodi alle 15.

alice news




Rinvenuti simboli neonazisti, manganelli, coltelli e noccoliere
Atti di razzismo, sgominata rete neofascista
Undici indagati tra Milano, Lodi e Cremona tra cui alcuni ultras, anche minorenni. Tra i reati lesioni personali e incendio doloso

MILANO - Tra Milano, Lodi e Cremona è stata smantellata una rete di militanti neofascisti, tra cui alcuni appartenenti a frange ultras, accusati a vario titolo di aver messo in atto nei primi mesi del 2008 una serie di violenze, dall¹incendio alle lesioni, con la finalità della discriminazione razziale. Undici i provvedimenti cautelari personali: 6 persone agli arresti domiciliari e 5 sottoposte all¹obbligo di dimora. Anche 14 perquisizioni tra
le attività nei confronti di esponenti e simpatizzanti di estrema destra, eseguite dal personale della Digos di Lodi, in collaborazione con le Questure di Milano e Cremona.

SIMBOLI NAZIFASCISTI - Gli indagati, tra cui alcuni minorenni, sono ritenuti responsabili di reati a sfondo razzista e di atti di intolleranza politica e razziale nei confronti di giovani appartenenti al movimento antagonista. I reati contestati per alcuni di loro sono l'incendio doloso, danneggiamento,
lesioni personali aggravati da finalità di discriminazione razziale etnica e religiosa (legge Mancino). Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti emblemi, simboli e materiale dai quali emerge l'adesione a ideologie nazifasciste nonché mazze da baseball, manganelli, coltelli a serramanico e noccoliere. Alcuni destinatari delle misure appartengono ad alcune frange ultras di Milano e Lodi, con riferimento al calcio ed all'Hockey su pista.
14 ottobre 2008

corriere




Presi undici naziskin Giovane di Paullo la mente del gruppo

Un milanese di Paullo, ritenuto la mente del gruppo, due cremonesi e otto lodigiani: abbigliati in perfetto stile skinheads, si riunivano una volta a settimana in un locale alla periferia di Lodi per pianificare azioni di stampo razzista. Dopo 8 mesi di indagini li ha bloccati la Digos di Lodi diretta da Arcangelo Miano, insieme alle questure di Pavia e Milano con la Scientifica di Roma. Cinque hanno avuto l’obbligo di dimora, mentre per gli altri sei sono scattati gli arresti domiciliari. Sono accusati di associazione in violazione alla legge Mancino, incendio doloso, lesioni personali aggravate, danneggiamenti.
Il blitz ieri mattina all’alba, nelle loro abitazioni, con 14 perquisizioni. Sequestrati manganelli, copie riviste di estrema destra inneggianti alla rivolta, tirapugni, bandiere, anche sportive, con il simbolo nazista. Ma anche manganelli con la scritta Inter: per la polizia aderivano anche alle frange ultrà del calcio e dell’hockey su pista.
Tutto parte dall’incendio appiccato alla sede Arci di Lodi il 5 aprile. Sarebbe stato proprio questo gruppo a buttarvi all’interno una tanica di benzina in una zona ad altissima densità abitativa dove la polizia ha temuto il peggio. Da qui, partono le indagini, con pochissimi elementi per un’inchiesta in cui ha premiato la tenacia e strette analisi informatiche anche di chat e messanger utilizzati. Tra gli episodi contestati ai giovani anche i gravi fatti del 6 settembre a Grosseto con 2 Daspo (divieto ad accedere ad attività sportive). Ma anche le tensioni di piazza Castello a Lodi dello scorso 7 luglio nel corso di un banchetto pro extracomunitari, scritte con svastiche alla sede dell’Italia dei Valori sabato scorso. E, poi, pestaggi, il disturbo al comizio di Lodi di Veltroni e il 25 aprile scorso l’imbrattamento del monumento alla Resistenza a Lodi.
Il questore di Lodi, Paolo Pifarotti, ha deciso di non dare i nomi dei ragazzi coinvolti. La via scelta è stata quella del basso profilo. Non si vogliono controffensive: gli inquirenti, infatti, ritengono che questi giovani siano legati a gruppi di estremisti veneti molto più ampi e organizzati.

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=298221

repressione_F
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo