antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà
- Bagheria, «Calmati fratello» e scatta il pestaggio: immigrato picchiato senza motivo con un cric
- Terracina, sparano piombini da unʼauto contro una bici: ferito operaio indiano
- Bologna Aggressione razzista in via Sant'Isaia
- Palermo, caccia al migrante: cinque minori profughi insultati e pestati
- Aprilia, spari da una finestra. Colpito immigrato
- Pistoia, il prete denuncia: "Spari contro un migrante ospite della parrocchia"
- Napoli, spari da uno scooter contro un gruppo di immigrati: ferito un venditore ambulante senegalese
- Immigrato ucciso ad Aprilia, il sospetto di ronde notturne.
- Follia razzista: Rimini Milano Vicenza Partinico
- Leghista litiga con uno straniero ed estrae la pistola in stazione Centrale a Milano: indaga la Polfer

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bari, aggressione al corteo antifascista in via Crisanzio: blitz con mazze e catene
- Scontri a Marina Centro, il corteo di Forza Nuova cerca di sfondare il cordone
- Padova Antifascisti cercano di impedire il comizio di Forza Nuova: cariche delle forze dell'ordine in pieno centro
- Grosseto Corteo antifascista, cori e bandiere: in piazza contro il raduno di CasaPound c’è Maremma Antifa
- Roma ricorda Renato Biagetti dodici anni dopo
- Ravenna Scontri e contestazioni durante la cerimonia per Ettore Muti
- Pontida, nel santuario della Lega Salvini contestato da diciassettenne: "Fascista, rovini l'Italia"
- "Sgomberate la sede abusiva di Casapound". L’appello del sindaco Pascucci a Salvini e Raggi
- "Chiedo con forza le dimissioni del Ministro Fontana. Le sue dichiarazioni violano la Costituzione" Carla Nespolo - Presidente nazionale ANPI
- Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
26.07.18 Trattavia, le motivazioni della sentenza vanno lette ricordando stragi neofasciste, golpe e P2
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 14.06.06
Genitori, 11 marzo: carcere illegittimo - appello alla citta'
·

Alcuni genitori dei fermati dell’11 marzo: carcere illegittimo
Antifa
Milano, 13 giu. (Apcom) –
“Ogni forma di violenza è da condannare, ma i nostri figli sono innocenti” dei reati loro contestati per i fatti dell’11 marzo a Milano, e la carcerazione è illegittima.
Lo sostengono genitori e difensori dei 24 esponenti dell’area antagonista milanese in custodia cautelare in carcere per gli scontri in corso Buenos Aires. La manifestazione, non autorizzata dalla questura, si proponeva di ostacolare il successivo corteo della Fiamma Tricolore in corso Venezia. “A oltre tre mesi dall’evento mi domando, e iniziano a chiederselo anche tanti milanesi, che senso abbia quella misura eccezionale” dichiara Juri Cerfoglio, parente di uno dei giovani in carcere, durante una controversa conferenza stampa a Palazzo Isimbardi, sede della Provincia di Milano, organizzata grazie a Rifondazione Comunista.

Sulla presunta illegittimità della carcerazione preventiva insiste anche Davide Steccanella, uno degli avvocati: “Quando abbiamo chiesto la sostituzione del carcere con altre misure cautelari come gli arresti domiciliari il tribunale del riesame l’ha negata con motivazioni inesistenti come il rischio che evadano e facciano altre manifestazioni analoghe. Questa è fantascienza giuridica” in quanto i giovani sono accusati di un reato che non è individuale, sostiene Steccanella, che aggiunge: “C’è stata disapplicazione della legge e la misura è palesemente illegittima”.

“Non mi interessa la geografia di quello che è successo lì – aggiunge il penalista Mirko Mazzali – ma quello che ha fatto ogni singolo soggetto. Abbiamo chiesto il processo fino allo sfinimento e sono convinto che si rivelerà come uno dei più grossi bluff rispetto agli imputati, perché coloro che sono in carcere sono, per la maggior parte, persone rifugiatesi nel portone di corso Buenos Aires 15, quelli cioè che meno hanno capito cosa stesse succedendo, mentre quelli che hanno bruciato la sede di An e lanciato i razzi non sono in carcere”.

“Chiediamo il rispetto del diritto e che i responsabili vengano giudicati individualmente per ciò che hanno fatto” aggiunge Silvia Fiore, madre di una delle sei ragazze fermate. I parenti dei giovani hanno organizzato sabato 17 giugno un corteo di solidarietà che partirà da piazza del Duomo alle 15. L’11 marzo vennero fermate 45 persone, per 34 venne confermato il carcere. Nei mesi successivi sono state rifiutate due istanze di scarcerazione e una al tribunale del riesame. L’imputazione è di concorso in devastazione, incendio e resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini preliminari si sono concluse dopo due mesi, con due ulteriori arrestati poi rilasciati, e un numero finale di 29 indagati. L’udienza preliminare è stata fissata il 28 giugno.

Martedì, 13 Giugno 2006 – 07:00



appello

Siamo i genitori dei ragazzi arrestati in seguito ai disordini avvenuti in corso Buenos Aires durante la manifestazione dell’11 marzo scorso.

I nostri figli sono detenuti in carcere da oltre due mesi e mezzo senza processo e, finora, per molti di loro non vi è nessuna prova concreta della loro partecipazione agli atti violenti che hanno caratterizzato quella giornata.

Chiediamo:
Alla città di Milano, alle istituzioni e a tutta la cittadinanza, di aiutarci ad ottenere il rispetto dell’innocenza e quindi del diritto alla libertà dei nostri figli fino a quando non vengano dimostrate le loro personali e individuali responsabilità, diritti sanciti dall’art. 11 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e ribaditi dall’art. 108 della Costituzione Europea.
Ridate la libertà ai nostri figli
Ridateci la libertà di vederli vivere

repressione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo