antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba ad Anzio, 22enne preso a pugni mentre passeggia insieme al fidanzato
- Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Renoize 21 Focene per Renato 27/08 e 3-4-5/09
- Desenzano, il no dello scrittore Francesco Permunian: "Non presento il mio libro dove manifesta Forza Nuova"
- "Milano è antifascista": il Comune estende l'obbligo di rispetto della Costituzione per chi prende in affitto gli spazi pubblici
- Genova, i pompieri si rifiutano di togliere uno striscione antifascista. Usb: “Non creava nessun pericolo, non è nostro compito”
- Vietata manifestazione estrema destra oggi pomeriggio. Raggi: “I fascisti a Roma non sfilano”
- Petizione dell'ANPI Veneto per le dimissioni di Elena Donazzan
- Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia Associazioni antifasciste chiedono sgombero via delle Baleniere
- Presentato “Neofascismo in grigio”, ultimo libro di Claudio Vercelli
- Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
21.10.21 L’impero offshore del neofascista Delfo Zorzi gestito dall’avvocato svizzero di Licio Gelli
20.10.21 Forza Nuova, i milioni dei neofascisti all’estero tra società del giro di Fiore e di un ex Nar
12.10.21 Da dove arriva Forza Nuova
11.10.21 Fiore e Castellino, la folle escalation: «Dietro la lotta interna con Casapound»
1.10.21 Inchiesta Fanpage, Fidanza autosospeso da capodelegazione FdI a Parlamento Ue: “Attacchi strumentali”
1.10.21 Fanpage, Lobby Nera: inchiesta sulla destra neofascista
5.09.21 Ungheria Ultime notizie sul paese - Rapporto Amnesty International
26.06.21 La lunga ombra nera. Una mappa delle aggressioni fasciste
20.06.21 “Fascisti”, l’eterna scorciatoia di usare il termine sbagliato: da Trump a Salvini. “Veri rischi? Leader democratici senza ideali”
1.05.21 Fascisti su Marche: così la Regione diventa laboratorio della nuova destra
7.04.21 Per i Servizi tedeschi l'Afd è un partito di "estrema destra" da sorvegliare
31.03.21 L'eroe Mussolini e gli immigrati assassini: i fascio-fumetti invadono le scuole
1.03.21 Argentina Voli della morte
12.02.21 Bugie contro Falcone sul delitto Mattarella: il neofascista Fioravanti torna sotto accusa
7.02.21 Dalla difesa della razza all’apologia del fascismo le Marche laboratorio della destra più nera
23.01.21 Neonazisti. Gruppi armati sono presenti anche in Italia
23.01.21 Il delirio del suprematista di Savona: “Hitler come Cristo guida luce”. La missione di una guerra la razziale “contro negri e degenerati”
19.12.20 Casapound: convegni, nuovi slogan e alleanze elettorali. L'idillio tricolore tra la "tartaruga nera" e Meloni
19.12.20 L'ultradestra torna a casa: abbandona Salvini e abbraccia Fratelli d'Italia
12.12.20 Report: Cinque sfumature di nero 07/12/2020
10.12.20 Anastasia, la setta bio-nazista che spaventa la Germania dalla nostra corrispondente
3.12.20 I vecchi mostri La destra estrema è qui per restare, ma non si deve smettere di combatterla
12.11.20 Neonazisti, franchisti e ultradestra: la rete fascista che cavalca le proteste in tutta Europa
9.11.20 Stati Uniti, i 940 "gruppi d'odio" che mettono in stato d'allerta l'Fbi dopo la sconfitta di Trump
8.11.20 Chi c’è dietro il gruppo di Giorgia Meloni

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 20.08.21
Veneto, la procura di Padova indaga sulle infiltrazioni degli estremisti di destra nei cortei no vax e no greenpass
·
Il sostituto procuratore Sergio Dini ha chiesto alla Polizia di verificare se vi siano infiltrazioni politiche sospette che punti a fare crescere il malcontento sociale, una tattica non nuova da parte di gruppi radicali. In particolare nel mirino è stato messo il gruppo Basta Dittatura che utilizza un canale Telegram

19 Agosto 2021

Infiltrazioni di estremisti di destra nella piazza no-vax e no-greenpass in Veneto? La Procura di Padova ha aperto un’inchiesta per la manifestazione non autorizzata che si è tenuta il 14 agosto, ma ha dato un input investigativo preciso per la Digos. Il sostituto procuratore Sergio Dini ha chiesto alla Polizia di verificare se vi siano infiltrazioni politiche sospette che punti a fare crescere il malcontento sociale, una tattica non nuova da parte di gruppi radicali. In particolare nel mirino è stato messo il gruppo Basta Dittatura che utilizza un canale Telegram per informare su tamponi e vaccini, in chiave negazionista, e per convogliare la mobilitazione popolare.

Il corteo, a differenza delle occasioni precedenti, era meno numeroso, ma più agguerrito. Il fatto è apparso subito chiaro perchè in precedenza gli organizzatori si erano attenuti alle indicazioni provenienti dalla Questura per quanto riguarda gli spostamenti dei cortei. In questo caso la parte che fa riferimento a Venetonogreenpass si è dissociata, lasciando sola l’ala più dura che fa riferimento a Basta Dittatura. Quest’ultima sigla è ormai nota alle cronache ed esibisce una svastica nel proprio simbolo, seppur come riferimento polemico alla “Dittatura Covid” e usa slogan del tipo “Siamo in dittatura e dobbiamo ribellarci per riavere le nostre libertà!”. Il 14 agosto Basta Dittatura ha deviato il corteo rispetto alle indicazioni della Questura, riuscendo a raggiungere Prato della Valle, non senza qualche momento di tensione.

Il pm Dini ha acceso un faro sull’organizzazione per verificare se vi siano infiltrazioni politiche che utilizzino la protesta solo per creare caos e contrapposizione con le istituzioni. E’ per questo che, dopo l’identificazione dei promotori (sono già in arrivo cinque denunce per manifestazione non autorizzata), si indagherà anche sulla loro eventuale appartenenza ad altri gruppi.

La prima manifestazione padovana, il 24 luglio, aveva raccolto circa 5 mila persone ed era stata promossa dal pubblicitario Cristiano Fazzini, poi denunciato dalla Polizia. Pochi giorni dopo il prefetto Raffaele Grassi aveva convocato una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, in vista di un altro corteo. Il questore Isabella Fusiello aveva spiegato: “Stiamo tenendo monitorata la situazione e la Digos sta lavorando per capire chi sono gli organizzatori e invitarli a dare il preavviso, che deve arrivare almeno 48 ore prima di un evento. Poi si fanno delle prescrizioni e si autorizza. Ovviamente deve svolgersi nel rispetto delle regole”.

Viste le minacce che aveva ricevuto in rete e la concreta possibilità che le regole non fossero rispettate, Fazzini aveva revocato la richiesta di autorizzazione per il corteo del 14 agosto. Così alla vigilia di Ferragosto la manifestazione non era autorizzata ed è stata gestita completamente da Basta Dittatura. Fazzini ha spiegato ai giornali locali: “La nostra è una manifestazione spontanea e aperta a tutti, siamo contro ogni divisione, purché però i toni siano pacati. Quello che vogliamo è ottenere un confronto costruttivo e pacifico, mentre ci dissociamo da ogni tipo di estremismo”. Non a caso sui manifesti, accanto al nome Venetonogreenpass compare una fotografia del Mahatma Gandhi. E in vista di un altro appuntamento per il 21 agosto ha aggiunto: “Bastano anche pochi estremisti per lanciare messaggi che non appartengono al nostro atteggiamento, da sempre pacifico. Noi siamo sempre stati chiari: non scendono in strada dei partiti, ma il popolo. Come potremmo riuscire a unire così tante persone se avessimo un approccio estremistico?”.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/08/19/veneto-la-procura-di-padova-indaga-sulle-infiltrazioni-degli-estremisti-di-destra-nei-cortei-no-vax-e-no-greenpass/6295956/

repressione_F
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo