antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba ad Anzio, 22enne preso a pugni mentre passeggia insieme al fidanzato
- Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Renoize 21 Focene per Renato 27/08 e 3-4-5/09
- Desenzano, il no dello scrittore Francesco Permunian: "Non presento il mio libro dove manifesta Forza Nuova"
- "Milano è antifascista": il Comune estende l'obbligo di rispetto della Costituzione per chi prende in affitto gli spazi pubblici
- Genova, i pompieri si rifiutano di togliere uno striscione antifascista. Usb: “Non creava nessun pericolo, non è nostro compito”
- Vietata manifestazione estrema destra oggi pomeriggio. Raggi: “I fascisti a Roma non sfilano”
- Petizione dell'ANPI Veneto per le dimissioni di Elena Donazzan
- Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia Associazioni antifasciste chiedono sgombero via delle Baleniere
- Presentato “Neofascismo in grigio”, ultimo libro di Claudio Vercelli
- Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
21.10.21 L’impero offshore del neofascista Delfo Zorzi gestito dall’avvocato svizzero di Licio Gelli
20.10.21 Forza Nuova, i milioni dei neofascisti all’estero tra società del giro di Fiore e di un ex Nar
12.10.21 Da dove arriva Forza Nuova
11.10.21 Fiore e Castellino, la folle escalation: «Dietro la lotta interna con Casapound»
1.10.21 Inchiesta Fanpage, Fidanza autosospeso da capodelegazione FdI a Parlamento Ue: “Attacchi strumentali”
1.10.21 Fanpage, Lobby Nera: inchiesta sulla destra neofascista
5.09.21 Ungheria Ultime notizie sul paese - Rapporto Amnesty International
26.06.21 La lunga ombra nera. Una mappa delle aggressioni fasciste
20.06.21 “Fascisti”, l’eterna scorciatoia di usare il termine sbagliato: da Trump a Salvini. “Veri rischi? Leader democratici senza ideali”
1.05.21 Fascisti su Marche: così la Regione diventa laboratorio della nuova destra
7.04.21 Per i Servizi tedeschi l'Afd è un partito di "estrema destra" da sorvegliare
31.03.21 L'eroe Mussolini e gli immigrati assassini: i fascio-fumetti invadono le scuole
1.03.21 Argentina Voli della morte
12.02.21 Bugie contro Falcone sul delitto Mattarella: il neofascista Fioravanti torna sotto accusa
7.02.21 Dalla difesa della razza all’apologia del fascismo le Marche laboratorio della destra più nera
23.01.21 Neonazisti. Gruppi armati sono presenti anche in Italia
23.01.21 Il delirio del suprematista di Savona: “Hitler come Cristo guida luce”. La missione di una guerra la razziale “contro negri e degenerati”
19.12.20 Casapound: convegni, nuovi slogan e alleanze elettorali. L'idillio tricolore tra la "tartaruga nera" e Meloni
19.12.20 L'ultradestra torna a casa: abbandona Salvini e abbraccia Fratelli d'Italia
12.12.20 Report: Cinque sfumature di nero 07/12/2020
10.12.20 Anastasia, la setta bio-nazista che spaventa la Germania dalla nostra corrispondente
3.12.20 I vecchi mostri La destra estrema è qui per restare, ma non si deve smettere di combatterla
12.11.20 Neonazisti, franchisti e ultradestra: la rete fascista che cavalca le proteste in tutta Europa
9.11.20 Stati Uniti, i 940 "gruppi d'odio" che mettono in stato d'allerta l'Fbi dopo la sconfitta di Trump
8.11.20 Chi c’è dietro il gruppo di Giorgia Meloni

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 16.02.21
Presentato “Neofascismo in grigio”, ultimo libro di Claudio Vercelli
·
14 Febbraio 2021

Giovedì 11 febbraio, il Memoriale della Shoah di Milano ha tenuto una presentazione online dell’ultimo libro dello storico Claudio Vercelli, Neofascismo in grigio. L’incontro, organizzato assieme alla Fondazione CDEC, è stato moderato da Talia Bidussa, responsabile eventi del Memoriale. (si può vedere il replay cliccando qui).

Il primo relatore a intervenire è stato proprio Vercelli, che alla richiesta di spiegare meglio il linguaggio usato dai neofascisti, ha affermato: “Il linguaggio è strategico, genere delle categorie di pensiero. […] Controllarlo vuol dire influenzare in maniera radicale i pensieri dominanti. Oggi uno spazio d’azione delle destre radicali, nel nostro paese, è quello per il controllo dei significati, definire le presunte priorità su cui la collettività deve concentrarsi.” Ha aggiunto che “tradizionalmente, dal dopoguerra in poi, questi movimenti hanno spalleggiato gruppi, associazioni e partiti più ampi, non dichiaratamente fascisti ma che fornivano loro delle argomentazioni.”

Parlando del titolo del libro, li ha definito “in grigio” perché sono “soggetti con una capacità camaleontica. Un secondo elemento è che se in Italia il fascismo storico si è esaurito, il calco sub-culturale è rimasto, seppure sottotraccia, anche in luoghi insospettabili.”

Lo storico Claudio Vercelli

Ma qual è la differenza tra chi abbracciava il fascismo negli anni ’30 e chi ne viene attratto oggi? Ha provato a rispondere Elia Rosati, storico e docente a contratto all’Università degli Studi di Milano: “Occorre prima di tutto fare un inquadramento: il radicalismo identitario e neofascista risponde, a seconda del periodo, a fratture sociali e temi calibrati in quell’epoca storica.” Oltre alle dovute differenze tra i vari tipi di fascismo a seconda del paese, ha messo in evidenza che “sono spesso molto ancorati al contesto giovanile,” dove cercano di fare proseliti tramite l’esaltazione della giovinezza.

Parlando dell’antisemitismo, ha spiegato che l’hanno riadattato a seconda delle epoche e dei contesti socioeconomici. “La costante è ragionare sempre come minoranza attiva: i neofascisti cercano di influenzare la situazione quasi vantandosi di essere pochi, quasi in senso aristocratico. Ci si preoccupa tanto che l’autoritarismo consista in governi forti, e invece ha bisogno di società fragili, dove la minoranza attiva gioca in maniera determinante.”

Proprio riguardo ai giovani, viene da chiedersi perché il fascismo può essere attrattivo, soprattutto online. Ha affrontato la questione l’inviato de La Repubblica Paolo Berizzi, il quale ha spiegato che “non tutto passa dalla rete. Oggi c’è un tentativo di tornare ad occupare la piazza fisica, dopo aver occupato quella virtuale, come si vede con le piazze ‘nere’ dei negazionisti (del Covid, ndr).” Basandosi sulle sue ricerche, ha spiegato che quello di internet “è ancora un palcoscenico prioritario, perché sono in assenza di corpi intermedi e con la possibilità di raggiungere una vasta platea nell’immediato.” Ha ricordato i recenti casi di Zoombombing, dove gruppi organizzati si infiltrano in eventi su Zoom per sabotarli. “La piazza virtuale ci racconta la dimestichezza spregiudicata con cui l’estrema destra può intercettare sentimenti d’odio.”

Ha aggiunto che “il neofascismo oggi non va pesato con i numeri, perché stando alle ultime elezioni Casapound e Forza Nuova hanno preso insieme meno dell’1%. Se tu li pesi, come diceva Umberto Bossi, ‘nella gabina elettorale’, non ci sono. Il neofascismo lo vedi in altre cose, come i messaggi che riescono a intercettare.” Citando Liliana Segre, ha spiegato che oggi i fascisti si esibiscono più apertamente rispetto a una volta, anche perché non se ne sono mai andati; hanno solo rialzato la testa.

https://www.mosaico-cem.it/cultura-e-societa/eventi/presentato-neofascismo-in-grigio-ultimo-libro-di-claudio-vercelli

manifestazioni antifa
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo