antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
12.11.20 Neonazisti, franchisti e ultradestra: la rete fascista che cavalca le proteste in tutta Europa
9.11.20 Stati Uniti, i 940 "gruppi d'odio" che mettono in stato d'allerta l'Fbi dopo la sconfitta di Trump
8.11.20 Chi c’è dietro il gruppo di Giorgia Meloni
6.11.20 Covid, se l’ultra destra arruola negazionisti e capi delle proteste
27.10.20 Sicilia: Galassia nera, ultrà e capipopolo: ecco chi soffia sul fuoco dell’ira
21.10.20 Il popolo no mask che nasconde l’ultradestra
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 27.10.20
Sicilia: Galassia nera, ultrà e capipopolo: ecco chi soffia sul fuoco dell’ira
·
I gruppi di estrema destra Forza Nuova e Casa Pound, Cervantes, si aggregano ai cortei dei ristoratori contro la stretta. A Messina il sindaco De Luca impugna il megafono e arringa la folla

27 Ottobre 2020

Fascisti, ultrà, centri sociali, manovalanza criminale soffiano sul fuoco delle proteste. Ognuno perseguendo un proprio obiettivo. Tutti in piazza accanto a esercenti e imprenditori in prima linea contro la stretta anti- Covid imposta da Conte e Musumeci. In alcuni casi oscurando le manifestazioni pacifiche.

Da Palermo a Catania, passando per Messina e Vittoria, i protagonisti sono diversi, le dinamiche uguali. L'immagine plastica di quello che sta succedendo la si ha alle 23,30 di domenica, in via Etnea, vicino alla prefettura di Catania, pochi minuti prima che qualcuno tiri un paio di bombe carta. Da un lato chi porta avanti, in maniera dura ma pacifica, le rivendicazioni di una miriade di categorie colpite dalle restrizioni. Dall'altra quelli che fonti investigative definiscono “i facinorosi della domenica rimasti orfani dello stadio”. È in questi ambienti che andrebbero cercatele mani che hanno lanciato le bombe carta tra le forze dell'ordine e nelle prime file dei manifestanti pacifici, scatenando il fuggi fuggi generale.

A dividersi la piazza sono stati i gruppi della galassia neofascista, i camerati di Forza Nuova, guidati dal coordinatore regionale Giuseppe Bonanno Conti, Casa Pound e Cervantes e i centri sociali di sinistra che hanno accompagnato la protesta delle partite Iva riunendosi nel cartello "Tu mi chiudi, tu mi paghi".

Questi ultimi sono i gruppi che in città partecipano al Comitato casa lavoro e alla Palestra popolare di via Coppola. Gli stessi che qualche settimana fa hanno organizzato la manifestazione anti-Salvini. Le due componenti, di destra e di sinistra, non si sono saldate.
A prevalere, però, nella notte di Catania è stata la terza anima: gli ultrà, di gran lunga i più numerosi.

Stando a quanto ricostruito dalla Digos, guidata dalla dirigente Marica Scacco, le bombe carta arriverebbero dagli ambienti dello stadio, ma non è chiaro se sia stata un'azione " autorizzata" o piuttosto, ed è questa la tesi che al momento sembra più avvalorata, il gesto di “un gruppo non riconducibile agli storici gruppi ultrà, una criminalità spicciola che solitamente si sfoga allo stadio”. Così si spiegherebbe anche la scazzottata nata subito dopo il lancio delle bombe carta all'interno dei gruppi più radicali.

A Palermo, sabato sera, la dinamica era stata simile. Da un lato i ristoratori che prendono le distanze da chi vuole alzare il livello di scontro e dall'altro Forza Nuova, No Mask e cani sciolti. A tenere il megafono era Massimo Ursino, il leader locale della formazione neofascista. Più avanti, davanti al portone di Palazzo d'Orleans, c'erano volti già visti nelle manifestazioni del popolo arancione del generale Pappalardo: sono contro il 5G, contro le mascherine e i vaccini. Una piazza disomogenea in cui trova spazio anche lo chef Natale Giunta che un comunicato di Forza Nuova, da lui smentito, dava per nuovo coordinatore del Popolo delle partite Iva per Italia libera.

Non si è visto, ma ha rilanciato su WhatsApp la protesta, il deputato regionale dell'Udc Vincenzo Figuccia. Non è l'unico politico a fiutare l'occasione. L'opportunità non sfugge, per esempio, al sindaco di Messina Cateno De Luca, che si mette alla testa dei manifestanti, ritagliandosi sempre di più uno spazio nel centrodestra a danno di Musumeci.

Cambiamo ancora piazza. Andiamo a Vittoria, domenica sera. Lo schema è uguale a quello di Palermo e Catania. Gli imprenditori organizzano la protesta, ma dopo pochi metri di corteo abbandonano il campo:si sono infiltratati pregiudicati, manovalanza criminale, ragazzini dalla rissa facile. La tensione sale davanti al municipio, e molto probabilmente nelle prossime ore arriveranno le denunce della Digos.

Qui, in una città in piena campagna elettorale per le amministrative, c'erano, quando il clima non era ancora rovente, pure alcuni candidati. Quello della destra Salvo Sallemi, quello della sinistra Salvo Di Falco. E poi, soltanto quanto i manifestanti sono andati a citofonargli a casa, l'eterno CiccioAiello, l'ex sindaco che raccoglie, dopo un discorso da consumato politico, l'applauso della folla.

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2020/10/27/news/galassia_nera_ultra_e_capipopolo_ecco_chi_soffia_sul_fuoco_dell_ira-271991238/

documentazione
r_sicilia


articolo precedente           articolo successivo