antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Mirko minacciato davanti alla gay street da 4 ragazzi armati: “Fr*** di mer**, ti tagliamo la gola”
- Ferrara, aggressione omofoba contro un gruppo di giovani Lgbt. "Mussolini vi brucerebbe tutti"
- Aggressione omofoba ad Anzio, 22enne preso a pugni mentre passeggia insieme al fidanzato
- Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Renoize 21 Focene per Renato 27/08 e 3-4-5/09
- Desenzano, il no dello scrittore Francesco Permunian: "Non presento il mio libro dove manifesta Forza Nuova"
- "Milano è antifascista": il Comune estende l'obbligo di rispetto della Costituzione per chi prende in affitto gli spazi pubblici
- Genova, i pompieri si rifiutano di togliere uno striscione antifascista. Usb: “Non creava nessun pericolo, non è nostro compito”
- Vietata manifestazione estrema destra oggi pomeriggio. Raggi: “I fascisti a Roma non sfilano”
- Petizione dell'ANPI Veneto per le dimissioni di Elena Donazzan
- Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia Associazioni antifasciste chiedono sgombero via delle Baleniere
- Presentato “Neofascismo in grigio”, ultimo libro di Claudio Vercelli
- Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
21.11.21 Eminenze nere La santa alleanza tra clero, ultradestra cattolica e negazionisti del Covid
16.11.21 Forza Nuova, gli affari tra Fiore e il capo dell’organizzazione Pro-Vita
16.11.21 Come i neofascisti hanno infiltrato i no green pass
6.11.21 La rete dei nazisti italiani pronti a combattere
5.11.21 Ruotolo: "Desegretare subito il fascicolo del leader di Forza Nuova" Interrogazione del senatore ai ministri Lamorgese e Di Maio
1.11.21 Voghera, non solo il caso Adriatici: sui social l’assessore di Fratelli d’Italia inneggia alla Decima mas e fa gli auguri ai “camerati”
27.10.21 Forza Nuova, il Parlamento rinuncia allo scioglimento per tutelare il governo
21.10.21 L’impero offshore del neofascista Delfo Zorzi gestito dall’avvocato svizzero di Licio Gelli
20.10.21 Forza Nuova, i milioni dei neofascisti all’estero tra società del giro di Fiore e di un ex Nar
12.10.21 Da dove arriva Forza Nuova
11.10.21 Fiore e Castellino, la folle escalation: «Dietro la lotta interna con Casapound»
1.10.21 Inchiesta Fanpage, Fidanza autosospeso da capodelegazione FdI a Parlamento Ue: “Attacchi strumentali”
1.10.21 Fanpage, Lobby Nera: inchiesta sulla destra neofascista
5.09.21 Ungheria Ultime notizie sul paese - Rapporto Amnesty International
26.06.21 La lunga ombra nera. Una mappa delle aggressioni fasciste
20.06.21 “Fascisti”, l’eterna scorciatoia di usare il termine sbagliato: da Trump a Salvini. “Veri rischi? Leader democratici senza ideali”
1.05.21 Fascisti su Marche: così la Regione diventa laboratorio della nuova destra
7.04.21 Per i Servizi tedeschi l'Afd è un partito di "estrema destra" da sorvegliare
31.03.21 L'eroe Mussolini e gli immigrati assassini: i fascio-fumetti invadono le scuole
1.03.21 Argentina Voli della morte
12.02.21 Bugie contro Falcone sul delitto Mattarella: il neofascista Fioravanti torna sotto accusa
7.02.21 Dalla difesa della razza all’apologia del fascismo le Marche laboratorio della destra più nera
23.01.21 Neonazisti. Gruppi armati sono presenti anche in Italia
23.01.21 Il delirio del suprematista di Savona: “Hitler come Cristo guida luce”. La missione di una guerra la razziale “contro negri e degenerati”
19.12.20 Casapound: convegni, nuovi slogan e alleanze elettorali. L'idillio tricolore tra la "tartaruga nera" e Meloni

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 27.12.19
Roma Insulto a Tina Costa, imbrattata la targa-ricordo per la partigiana
·
Una svastica sulla lapide in ricordo della combattente comunista scomparsa lo scorso marzo a 93 anni. E non è la prima volta. Zingaretti e Raggi: "Gesto vergognoso"

26 dicembre 2019

Imbrattata con svastica la targa della partigiana Tina Costa. Sconosciuti hanno offeso la memoria della donna combattente per la resistenza con il simbolo nazista. La lapide era stata apposta solo venti giorni fa dal VII municipio che ha dedicato alla memoria di Tina il giardino antistante la sede in piazza Cinecittà. I primi a denunciare l'insulto sono state l'associazione Berlinguer, circolo Alberto Menichelli e i gruppi vicini a Rifondazione comunista. "La targa - raccontano all'associazione Berlinguer - è stata imbrattata una prima volta il 22 dicembre e ripulita il 24. E nuovamente imbrattata ieri, 25 dicembre, giorno di Natale". Proseguono dall'associazione: "Non sappiamo se sia stata fatta o meno una denuncia formale, ma come associazione ci riserviamo di farlo quanto prima. Il municipio VII è a conoscenza dell'accaduto". "Gesto vergognoso e oltraggioso contro una protagonista della nostra Repubblica. Tina, nessuno può dimenticare la sua incredibile tenacia e non saranno quattro idioti ad infangarne la memoria", così su Fb il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. E la sindaca Virginia Raggi: "Roma condanna questi gesti vergognosi e intollerabili"

Sono "indignati" Maurizio Acerbo, segretario nazionale Prc-S.e e il segretario del circolo Luigi Longo.

"Stamani - raccontano - i compagni del circolo Luigi Longo di Rifondazione Comunista sono immediatamente intervenuti apponendo sopra al macabro simbolo nazista un cartello che riporta la frase di Tina vigliaccamente imbrattata: 'Sarò in piazza fino a quando avrò l'ultimo respiro perché so di essere dalla parte del giusto e che le mie idee sono condivise da tanti'". Tina, ricordano gli esponenti del Prc, "fino all'ultimo giorno è stata una militante dell'Anpi e di Rifondazione Comunista come Gennaro Di Paola che è venuto a mancare ieri a Massa Vesuviana: erano giovanissimi quando entrarono nelle fila della Resistenza e non hanno mai smesso di testimoniare con la loro militanza la fedeltà ai principi di libertà e giustizia sociale dell'antifascismo".

E la presidente del municipio VII Monica Lozzi: "E' la seconda volta che la targa per la partigiana Costa viene imbrattata con svastiche. L'avevamo già fatta ripulire dopo l'episodio di qualche giorno fa. Domani faremo altrettanto e abbiamo già denunciato il fatto al comandante della polizia locale chiedendo di tenere più sotto controllo la zona".


https://roma.repubblica.it/cronaca/2019/12/26/news/tina_costa_imbrattata_la_targa-ricordo_per_la_partigiana-244413245/?ref=RHPPLF-BH-I244414266-C4-P19-S1.4-T1





Addio alla pasionaria Tina Costa, partigiana di 93 anni


Origine romagnole, militante comunista, da anni girava l'Italia con l'Anpi per passare il testimone ai più giovani. Sfilò in testa al corteo dell'ultimo Gay pride. La camera ardente venerdì a Roma

20 marzo 2019
"Starò in piazza fino a quando avrò l'ultimo respiro, perché so di essere dalla parte del giusto e che le mie idee sono condivise da tanti", promise Tina Costa. E infatti la scorsa estate era in prima fila al corteo per il Gay pride a Roma. La ex partigiana si è spenta questa mattina alle 6: era nata a Gemmano, in provincia di Rimini, l'11 novembre 1925. Padre socialista, madre iscritta al Pci, i suoi tre fratelli parteciparono anche alla fondazione del Pci nel 1921 a Livorno. E lei aveva ancora in tasca la tessera di Rifondazione comunista.

Si definiva ancora oggi una ribelle, com'era sempre stata. "La maestra delle elementari voleva che indossassi la divisa di Figlia della Lupa, ma io ho succhiato un altro latte, sono cresciuta in una famiglia comunista e così rifiutai, accettando le punizioni che ne seguirono", raccontò all'Huffington post. Mentre parlando del presente, dell'attualità, spiegò a Repubblica: "La mia impressione è che questi politici non abbiano rispetto per l'essere umano. Stanno ancora qui a fare discorsi di razze. Assurdo. La razza è una. Quella umana".
Muore Tina Costa, 93 anni, partigiana e fino all'ultimo testimone antifascista: venerdì a Roma la camera ardente

Nel 2018 ricevette il premio di "Articolo 21 liberi di...", promosso dall'Associazione insieme alla Fsni, la Federazione nazionale della stampa italiana, l'Ordine dei giornalisti, l'Usigrai e la Casagit. Ricevendo il riconoscimento assicurò: "Continuerò ad andare nelle scuole e a chi mi chiede chi sono i partigiani, come ha fatto un ragazzino immigrato di una 4ª elementare, rispondo: tutti coloro che si battono contro le ingiustizie, per la libertà, la democrazia e soprattutto per la pace. Per la pace dobbiamo unirci, oltre ogni credo politico o religioso, perché solo con la pace si risolvono i problemi, anche se sono tantissimi".

La presidenza dell'Anpi nazionale la saluta così: "Ci ha lasciato una personalità della Resistenza, dotata di coraggio e grande generosità, testimone nelle scuole della lotta di Liberazione dal nazifascismo e degli orrori della guerra, voce ferma in tante iniziative pubbliche in difesa dei diritti civili e sociali. Un'autentica pasionaria della libertà".

La camera ardente si terrà a Roma, venerdì 22 marzo dalle 10 alle 15 in via San Francesco di Sales 5, presso la Casa della Memoria e della Storia.

https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/03/20/news/addio_alla_pasionaria_tina_costa_partigiana_di_93_anni-222064316/

vandalismi_minacce
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo