antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 21.10.19
Roma Cinema America, domiciliari per gli aggressori
·
21 ottobre 2019

Colpiscono le parole del Gip Clementina Forleo contenute nell’ordinanza di arresto ai domiciliari a carico dei tre attivisti di Blocco studentesco e CasaPound, che nella notte tra 15 e 16 giugno aggredirono un gruppo di ragazzi rei, ai loro occhi, di portare la maglietta «antifascista» del Cineesma America. Colpiscono, perché il giudice Forleo sottolinea che l’episodio: «Deve considerarsi di particolare allarme sociale. Speculare di un più ampio disegno di sopraffazione politica nell’ambito di un territorio che gli indagati considerano di “loro appartenenza”, e in cui l’ubicazione del Cinema America appare sgradita». L’aggressione avvenne nella notte tra 15 e 16 giugno. Iniziata dal trentottenne Stefano Borghese, che aveva intimato a David Habib, incontrato a Trastevere in via San Francesco a Ripa, di togliersi la maglietta del Cinema America perché antifascista, e aveva generato l’aggressione dei suoi compagni ai danni di David e del suo gruppo di amici, poi culminata nella bottigliata di Matteo Vargiu, 23 anni, al volto di Valerio Colantoni, e nella capocciata di Marco Ciurleo, anch’egli ventitreenne, a David Habib Per il gip Forleo, quindi, l’aggressione va contestualizzata in un panorama: «Di più alto disegno di sopraffazione politica» che deve destare: «Particolare allarme sociale». Vargiu, Ciurleo e Borghese, solo tre dei nove aggressori, sono stati identificati grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza dei negozi in via San Francesco a Ripa, dalle quali gli inquirenti sono riusciti a risalire alle loro foto, che i ragazzi aggrediti hanno confermato. I tre sono stati arrestati lunedì 7 ottobre dagli agenti della Digos su richiesta del pm Eugenio Albamonte, per: «Tentata violenza privata e lesioni personali aggravate dai futili motivi legati all’appartenenza delle vittime a un contesto sociale e politico di ideologia opposta». Si tratta di tre militanti di CasaPound, e del suo movimento giovanile, il Blocco Studentesco, che hanno, soprattutto Vargiu e Ciurleo, una lunga serie di precedenti per violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale, invasione di edificio, tutti reati: «Legati - si legge nell’ordinanza del gip - alla loro appartenenza alla destra radicale». I fatti del Cinema America sono per il presidente dell’associazione, il ventisettenne Valerio Carocci: «Più legati alla nostra presenza nelle periferie che nel centro storico. Le nostre iniziative a Ostia, Tor Sapienza, Tor Cervara, Casal Bruciato, spaventano la destra che ha sempre rivendicato una presenza storica in quei territori. La molla che ha fatto scattare tutto sono le centinaia di famiglie che, a prescindere dal credo politico, seguono quello che facciamo, in incontri e confronti che fanno crescere le persone e che spaventano chi fa propaganda politica nell’ignoranza, basandosi sulla violenza e non sulla democrazia». Carocci ha aggiunto inoltre: «Noi ci costituiremo parte civile al processo. È una decisione che abbiamo preso in accordo con tutti i 21 ragazzi “storici” animatori della nostra associazione Piccolo Cinema America». Le varie aggressioni ai ragazzi del Cinema America, tra cui quella della notte tra 15 e 16 giugno a Trastevere, le minacce alla ex fidanzata di Carocci Federica Zacchia del 19 giugno e l’aggressione a Frosinone del 29 luglio, vanno, come traspare dalle parole del gip Forleo, contestualizzate nel più ampio fenomeno di graduale crescita dei movimenti di destra radicale sul territorio capitolino, regionale e nazionale. Questi movimenti continuano a crescere e a radicarsi a Roma e in tutta Italia, come testimoniano gli ormai tanti singoli episodi che formano l’inquietante mosaico che ci mostra quanto, sul territorio della nostra città, della nostra regione, del nostro paese, sia ancora radicata e forte l’influenza della cultura della destra radicale, di evidente ispirazione nazi-fascista, come viene evidenziato dallo studio sistematico del giornalista di Repubblica Paolo Berizzi, nel suo libro “Nazi Italia. Viaggio in un Paese che si è riscoperto fascista”. Il problema non è però soltanto italiano. L’inquietante attacco del neonazista ventisettenne Stephan Balliet alla sinagoga di Halle, in Germania, ci testimonia che la questione riguarda quantomeno tutto il vecchio continente. È un problema vasto, complesso, serio, impossibile da approfondire in questa sede, in cui si può solo ribadire che, come afferma il gip Forleo, la questione deve: «Allarmarci», visto e considerato che, per una piccola ma sempre più inquietante frangia della nostra società, Balliet è l’eroe, e la democrazia coi suoi valori il nemico.

https://www.ilcaffe.tv/articolo/60263/cinema-america-domiciliari-per-gli-aggressori

repressione_F
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo