antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 13.06.19
Roma Una violenza sessuale, finte esecuzioni e propaganda razzista: a processo 9 di Forza Nuova
·
Una ‘camerata’ costretta a un rapporto sessuale orale, spedizioni punitive contro i concorrenti di CasaPound, propaganda razzista e negazionista su Facebook, processi sommari e finte esecuzioni per chi sgarrava. Queste le accuse rivolte a diverso titolo a 9 militanti di Forza Nuova rinviati a giudizio all’interno dell’inchiesta sui così detti ‘Banglatour’.

13 giugno 2019

Sono stati rinviati a giudizio nove militanti di Forza Nuova, nell'ambito dell'inchiesta sui così detti ‘Banglatour' che ha scoperchiato cosa accadeva all'interno del movimento di estrema destra, in particolare del gruppo che si riuniva nella sede di via Amulio nel quartiere Appio Latino. Uno degli imputati è accusato di aver costretto una "camerata" ad un rapporto sessuale orale, e per questo sarà giudicato con l'accusa di violenza sessuale. Proprio per quell'episodio, invece di rivolgersi alla giustizia, i leader del gruppo hanno deciso di regolare i conti a modo loro: il giovane viene così trascinato in un casolare su via Tiberina e viene prima sotto posto a un processo sommario, poi picchiato da leader del gruppo Alessio Costantini e Giovanni Maria Camillacci che ce lo avevano trascinato, e infine sottoposto a una finta esecuzione con un colpo d'arma da fuoco esploso vicino all'orecchio. Lo stesso stabile abbandonato, secondo le risultanze investigative, sarebbe stato utilizzato per altri processi sommari.

Sembra di essere dentro Brotherwood – il film di qualche anno fa che racconta la vita di un gruppo neonazista in Danimarca – e invece siamo nei quartieri della Roma bene, tra San Giovanni e Ponte Milvio. Altri cinque militanti di Forza Nuova – oltre ai già citati Camillacci e Costantini – saranno processati invece per l'aggressione ad un militante dell'organizzazione rivale nel mondo dell'estrema destra, Casa Pound. Dopo un diverbio finito alle mani in un locale di Ponte Milvio, la vendetta: Alessandro Catani finisce nell'agguato e viene picchiato a calci, pugni e manganellate. Un nono militante è invece accusato di aver propagandato, tramite Facebook, contenuti negazionisti e razzisti. Pur avendone accertato l'esistenza – dalle testimonianze di giovanissimi entrati per breve tempo nell'orbita del gruppo e dalle intercettazioni – non si sono prodotti però riscontri oggettivi per le aggressioni ai cittadini di nazionalità bengalese, che avrebbero rappresentato una sorta di passa tempo e allo stesso tempo di rito d'iniziazione per il gruppo di aderenti a Forza Nuova.


https://roma.fanpage.it/una-violenza-sessuale-finte-esecuzioni-e-propaganda-razzista-a-processo-9-di-forza-nuova/
http://roma.fanpage.it/





piazzale clodio
Forza Nuova, sette rinviati a giudizio
per stupro e abusi
Il fatto avvenne il 27 settembre del 2014: esponente di estrema destra violentò una militante, fu punito dai compagni al termine di un processo sommario


Sopra lo scranno del giudice troveranno la scritta «Legge è uguale per tutti»: sette militanti di Forza Nuova sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di aver svolto due processi sommari contro altrettanti aderenti al partito. Tra i «processati» da FN un ottavo attivista, pure lui rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale per aver costretto una militante a un rapporto orale.

Il primo «processo», tenuto in un casale in via Tiberina 801 tra busti del duce e croci naziste, ha come «giudici» solo due aderenti di Forza Nuova: Giovanni Maria Camillacci, 30 anni, e Alessio Costantini, 28 anni, accusati entrambi di lesioni e violenza privata. La persona punita è l’autore dell’abuso sessuale contestato dalla procura: Daniele De Santis (omonimo dell’assassino di Ciro Esposito) «imputato» per aver violentato una simpatizzante di Forza Nuova nella sede del partito in via Amulio. Fatto avvenuto il 27 settembre del 2014 per il quale Camillacci e Costantini lo avrebbero messo alla «sbarra» pochi giorni dopo, l’1 ottobre, colpendolo sul volto e sparandogli un colpo d’arma da fuoco vicino all’orecchio. Fatto per il quale poi De Santis ha perso l’udito.

Sempre nello stesso luogo, ma il 30 marzo del 2015, si è svolto – per l’accusa – un secondo «processo» ad Alessandro Catani, militante, 30 anni. A dargli una lezione sono per l’accusa Stefano Pinti, Andrea Palmieri, Alessio Castelli, Matteo Stella, Andrea Di Cosimo (età tra i 20 e i 30 anni), insieme a Costantini e Camillacci, che avrebbero preso a botte e manganellate Catani, «reo» ai loro occhi di aver scatenato giorni prima una rissa per via di una discussione politica. Il numero degli imputati per cui il gup ha disposto il processo sale a nove con il rinvio a giudizio di Gabriele Masci, altro attivista di FN, accusato di propagandare su Facebook tesi negazioniste dell’olocausto e sulla superiorità della razza bianca. Propaganda che prevedeva per Masci – filonazista secondo la procura - atti di violenza contro cittadini bengalesi, rimasti però sempre sulla carta.

https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/19_giugno_13/forza-nuova-sette-rinviati-giudizio-stupro-abusi-73349d4c-8d4b-11e9-98ba-037337dafe50.shtml

repressione_F
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo