antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
12.11.20 Neonazisti, franchisti e ultradestra: la rete fascista che cavalca le proteste in tutta Europa
9.11.20 Stati Uniti, i 940 "gruppi d'odio" che mettono in stato d'allerta l'Fbi dopo la sconfitta di Trump
8.11.20 Chi c’è dietro il gruppo di Giorgia Meloni
6.11.20 Covid, se l’ultra destra arruola negazionisti e capi delle proteste
27.10.20 Sicilia: Galassia nera, ultrà e capipopolo: ecco chi soffia sul fuoco dell’ira
21.10.20 Il popolo no mask che nasconde l’ultradestra
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 26.05.19
Varese L'omaggio dei neonazi alla sindaca della Lega che lascia
·
L'omaggio dei neonazi alla sindaca della Lega che lascia

A Gazzada Schianno, in provincia di Varese , scritte dei militanti della Comunità dei dodici raggi a favore di Cristina Bertuletti, che non si è potuta ricandidare perché è già al secondo mandato

26 maggio 2019

MILANO - E i neonazisti ringraziarono e onorarono la sindaca della Lega. Accade a Gazzada Schianno, in provincia di Varese. L'altra notte su un muro è comparso un enorme striscione: "Grazie di tutto Cristina, sindaco di Do.Ra.". Cristina è Cristina Bertuletti, primo cittadino di Gazzada, leghista, che avendo finito il secondo mandato non può più ricandidarsi alle elezioni amministrative. Loro, i Do.Ra., sono i militanti della Comunità dei dodici raggi, dichiaratamente neonazisti e a processo per tentata ricostituzione del partito fascista.

Lo striscione - postato con un'immagine sul sito del gruppo - è un atto di gratitudine e persino qualcosa di più: perchè la Bertuletti viene addirittura definita, orgogliosamente, "sindaco di Do.Ra". Il motivo di tanta riconoscenza? Risale a giugno 2018. I neonazisti varesotti - già sotto inchiesta dalla procura di Busto Arsizio (operazione Digos e Antiterrorismo a dicembre 2017, nella sede, messa sotto sequestro, furono trovate asce, coltelli e svastiche) - chiedono e ottengono dalla sindaca la sala consigliare per un incontro sulle violenze partigiane. Bertuletti la concede, finisce nella bufera e alle proteste e alle critiche che le arrivano da Anpi e partiti di sinistra (ma anche dal segretario locale della Lega, il suo partito), risponde così: "E' solo una conferenza storica e io ospito tutti. La sala l'ho data anche all'Anpi e nessuno ha protestato. Se l'ho data all'Anpi non vedo perchè non dovevo darla anche ai Do.Ra.". L'equiparazione. Come dire: neonazisti e associazioni partigiane uguali sono. Il caso - raccontato da "Repubblica" - fu derubricato dalla sindaca a "polemica strumentale e montata dai mass media". Non era la prima volta che la Bertuletti balzava agli onori delle cronache.

A gennaio 2018 in occasione della Giornata della memoria aveva pubblicato un post offensivo nei confronti degli ebrei ("Visto che è il giorno della memoria, ricordate di andare a pijarlo in c…"). Ma torniamo allo strisicione dell'altra notte. Il lenzuolo dedicato alla sindaca uscente di Gazzada è il plateale ringraziamento dei Do.Ra. "Si è esposta per noi", dice il capo dell'associazione, Alessandro Limido, che andrà a processo insieme ad altre 50 persone per tentata ricostituzione del partito fascista (il pm ha chiesto pene complessive per 600 anni di carcere) e anche per le minacce rivolte al cronista che scrive questo pezzo. "Magistratura schiava della politica", ringhiò Limido che in un'intervista ha ribadito che i Do.Ra. sono pronti a imbracciare le armi per combattere il sistema (intanto ogni 20 aprile festeggiano il genatliaco di Adolf Hitler con un raduno-concerto nazirock). C'era, però, un amministratore che teneva in considerazione i Do.ra. e gli concedeva spazi: Cristina Bertuletti. Su un giornale locale la sindaca oggi ribadisce: "Forse non sono stata il sindaco di tutti, ma ho dato voce a tutti". Già. Anche ai neonazisti.

https://www.repubblica.it/cronaca/2019/05/26/news/l_omaggio_dei_neonazi_alla_sindaca_della_lega_che_lascia-227232643/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P4-S1.4-T1

news
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo