antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Giulietti: "La Costituzione antifascista non è in lockdown, guai se la Rai dà spazio agli squadristi"
- Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
12.11.20 Neonazisti, franchisti e ultradestra: la rete fascista che cavalca le proteste in tutta Europa
9.11.20 Stati Uniti, i 940 "gruppi d'odio" che mettono in stato d'allerta l'Fbi dopo la sconfitta di Trump
8.11.20 Chi c’è dietro il gruppo di Giorgia Meloni
6.11.20 Covid, se l’ultra destra arruola negazionisti e capi delle proteste
27.10.20 Sicilia: Galassia nera, ultrà e capipopolo: ecco chi soffia sul fuoco dell’ira
21.10.20 Il popolo no mask che nasconde l’ultradestra
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 8.05.19
Bari "CasaPound è fascista", chiusa l'inchiesta per l'aggressione corteo antiSalvini. Cassazione: giusto sequestro sede
·
Avviso di conclusione delle indagini per l'aggressione ai manifestanti che protestarono contro il vicepremier. La Cassazione conferma i sigilli per la sede dell'associazione di estrema destra. Gesmundo (Cgil): "Il vicepremier sciolga CasaPound"

"Riorganizzazione del disciolto partito fascista e manifestazione fascista" sono i reati contestati dalla Procura di Bari a 28 militanti di CasaPound la cui sede di via Eritrea resta sotto sequestro. La Corte di Cassazione ha confermato i sigilli disposti a dicembre dal gip Marco Galesi, su richiesta del procuratore aggiunto Roberto Rossi. Condivisa, evidentemente, la tesi secondo cui in quei locali - da cui il 21 settembre parti' "l'aggressione squadrista" a persone che manifestavano contro il ministro dell'Interno, Matteo Salvini - si fa apologia del fascismo.

È questa, del resto, l'accusa contestata a ventotto militanti di Casapound (tra i quali il responsabile del circolo barese Kraken, Giuseppe Alberga) nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari, fatto notificare dal procuratore Rossi, al termine delle indagini della Digos.

Fu proprio la polizia ad avviare accertamenti nella notte del 21 settembre, dopo che alcuni manifestanti antifascisti (tra cui l'europarlamentare Eleonora Forenza) furono feriti a colpi di cinghie e manubri. All'aggressione, secondo gli inquirenti pianificata, parteciparono dieci militanti, ai quali viene contestato anche il reato di lesioni. Si trattò - scrisse il giudice del Riesame Giuseppe Battista, confermando a febbraio il sequestro della sede - "di una strategia pianificata, di violenta repressione di gruppi portatori di una diversa ideologia politica".

Una strategia che "richiama indubbiamente il metodo fascista". E fa ritenere fondato il pericolo che aggressioni di quel genere possano ripetersi nei confronti di coloro che "manifestano pensieri a loro sgraditi", muovendo proprio dalla sede di via Eritrea.

Una tesi che l'avvocato degli indagati ha cercato ripetutamente di smontare, senza però ottener ragione ne' dal Riesame ne' dalla Cassazione. Un ulteriore tentativo di discolparsi potrà essere fatto dagli indagati dopo la notifica dell'avviso di conclusione indagini, che dà loro venti giorni per presentare memorie o chiedere di essere interrogati.

Il castello accusatorio costruito dalla procura, però, è solido ed è difficile ipotizzare che possa essere smontato prima di arrivare a un processo vero e proprio. Nell'avviso di conclusione indagini compaiono anche i nomi di cinque esponenti di estrema sinistra, che, nella serata del 21 settembre, misero in atto comportamenti violenti contro le forze dell'ordine e sono accusati di minaccia e violenza nei confronti di pubblico ufficiale.

"La decisione della Corte di Cassazione che conferma le disposizioni del gip della Procura di Bari, e l'avviso di conclusione delle indagini sui fatti del 21 settembre, quando dalla sede di Casapound di via Eritrea a Bari partì un'aggressione violenta e squadrista dei confronti di alcune persone che avevano pacificamente manifestato contro le politiche di Salvini, parlano di strategia pianificata e apologia del fascismo. Elementi che, ai sensi delle leggi Scelba e Mancino, e alla luce dei troppi numerosi fatti di cronaca che vedono coinvolti militanti di un aggregato che si richiama apertamente al fascismo, dovrebbe spingere il ministero dell'Interno a sciogliere tale organizzazione". Lo afferma in una nota il segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo.

"Siamo di fronte - rileva Gesmundo - a un riemergere sfrontato e sfacciato di neofascismo che evidentemente oggi si sente al sicuro per via di un clima politico e sociale avvelenato". "Ci appelliamo a tutte le forze democratiche del Paese, al Presidente della Repubblica in qualità di garante della Costutuzione", sottolinea il segretario della Cgil Puglia.

"A partire dai fatti e dai provvedimenti di Bari - conclude - si dia un segnale forte e chiaro contro chi alimenta razzismo e xenofobia, contro chi inneggia al fascismo, contro chi immagina il confronto politico con cinghiate e bastonate. Tutto questo deve cessare".

https://bari.repubblica.it/cronaca/2019/05/08/news/casapound_cassazione_conferma_sequestro_della_sede_di_bari_apologia_di_fascismo_ventotto_indagati-225752488/?ref=RHPPLF-BH-I225515672-C8-P2-S2.4-T1

repressione_F
r_puglia


articolo precedente           articolo successivo