antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”
- Brescia Danno fuoco alle roulotte, poi sparano contro chi scappa: “Zingari di me**a, vi ammazzo tutti”
- Torino, aggressione omofoba in un condominio: «Sei gay, ti ammazziamo»

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 10.01.19
«Ti sparo in testa». Indagati capi neofascisti per l’aggressione ai giornalisti dell’Espresso
·
Roma. La procura apre un’inchiesta sulle violenze durante la commemorazione di Acca Larentia

8.1.2019

«Ti sparo in testa!»: la minaccia del neofascista ad uno dei due reporter de L’Espresso sarebbe registrata in un video che ieri è comparso su alcuni social e che è stato acquisito dalla procura di Roma. Il procuratore aggiunto Francesco Caporale infatti ha aperto un’inchiesta sull’aggressione subita lunedì dal giornalista Federico Marconi e dal fotografo Paolo Marchetti all’interno del cimitero del Verano, mentre erano intenti a seguire per conto del settimanale il raduno organizzato da Avanguardia nazionale in occasione della 41esima commemorazione della strage di Acca Larentia.

Il leader romano di Forza Nuova, Giuliano Castellino, e quello di Avanguardia Nazionale, Vincenzo Nardulli, sono stati iscritti sul registro degli indagati per minaccia, lesioni personali e violenza privata, e le loro abitazioni sono state perquisite. Castellino è stato denunciato anche per violazione della sorveglianza speciale cui è sottoposto.

I due collaboratori de L’Espresso hanno raccontato di essere stati circondati e presi a spintoni, calci e schiaffi da un gruppo di neofascisti che ha intimato loro di consegnare le foto scattate durante la cerimonia davanti al Mausoleo che commemora i camerati uccisi. La Digos era presente ed ha assistito a tutto l’episodio, prima di intervenire a difesa dei due giornalisti e scortarli fino all’esterno del cimitero monumentale romano. Ma alla questura gli agenti hanno riferito di aver chiesto a caldo al cronista, Marconi, se avesse subito minacce o lesioni, ricevendo una risposta negativa. La denuncia, poi, è stata invece presentata agli stessi uffici della Digos in serata, insieme al referto medico con 3 giorni di prognosi per le contusioni.

Per Forza Nuova e Avanguardia Nazionale (la formazione di estremisti di destra che sembrerebbe risorta sulle ceneri dell’omonimo gruppo, sciolto negli anni ’70 per applicazione della legge Scelba), la ricostruzione riportata dai due cronisti e dal settimanale è falsa: «Non è successo assolutamente nulla – ha negato Castellino – Ho chiesto alle due persone, che solo successivamente si sono palesate come fotografi dell’Espresso, di cancellare le foto della cerimonia in cui comparivano anche minori, ma non c’è stata alcuna aggressione e nessun contatto».

Poi, con il solito eloquio neofascista, il leader romano di Fn attacca l’Espresso che «continua a servire chi sfrutta, sfratta e specula», e Salvini che «chiede la galera per i patrioti e i ribelli». E annuncia: «Noi sabato saremo a Magliana per il diritto alla casa contro sfratti e sgomberi». Mentre il segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore, se la prende (sport particolarmente in voga di questi tempi) con la «solita lobby giornalistico-politica che sta lì per infangare un fatto bellissimo».

Nel video postato su alcuni social si vedrebbe uno dei facinorosi urlare contro i due cronisti che erano al lavoro: «A me delle guardie non me ne frega niente, io te sparo in testa».

Ieri, a chiedere di nuovo lo scioglimento delle organizzazioni fasciste «ai sensi delle leggi vigenti, come richiesto anche dalle istituzioni Europee», è stato il coordinamento dei comitati romani di Leu, che ha sollecitato il ministro dell’Interno Matteo Salvini a prendere provvedimenti, perché «non è tollerabile il ritardo con cui le forze di polizia sono intervenute in difesa dei giornalisti aggrediti».

https://ilmanifesto.it/ti-sparo-in-testa-indagati-capi-neofascisti-per-laggressione-ai-giornalisti-dellespresso/

repressione_F
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo