antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 4.11.18
Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza
·
Gli striscioni alle finestre: "Trieste pro patria" e "La Costituzione è antifascista"
3 novembre 2018

Trieste, 3 novembre 2018 - Due cortei in piazza a Trieste. Da una parte CasaPound, che festeggiava la vittoria dell'Italia 100 anni fa della Grande Guerra, dall'altra la contro-manifestazione della rete antifascista, organizzata da Cgil e Anpi.
Due idee che più opposte non si può, e i partecipanti si sono quasi sfiorati, restando a distanza di alcune centinaia di metri l'uno dall'altro. Con i mezzi delle forze dell'ordine a presidiare l'area bloccando la strada per evitare che i manifestanti potessero venire a contatto.

OPPOSTI STRISCIONI - La divisione si nota anche alle finestre: "Trieste pro patria" recita uno striscione a un balcone attorniato da grandi bandiere tricolori ai balconi attigui. "La Costituzione italiana è antifascista" risponde, a un paio di centinaia di metri un lenzuolo bianco con scritta nera affisso a un altro balcone. Soprattutto in centro sono molti i balconi e le finestre che espongono bandiere e striscioni a favore di una parte o dell'altra.

IL CORTEO ANTIFASCISTA - È partito da Campo San Giacomo il corteo della rete antifascista, antirazzista e antisessista di Trieste, composto da circa 4.500 manifestanti secondo le forze dell'ordine (e settemila secondo gli organizzatori), e si apre con lo striscione "Liberiamoci dai fascismi". Tante sono le bandiere che sventolano e gli slogan. I promotori chiedono di poter "riappropriarsi della città e di fermare l'invasione di CasaPound".
Del corteo fanno parte decine di associazioni, sindacati, studenti, famiglie, ma anche esponenti politici che hanno aderito, come Pd, Pci e LeU.

"Un mese e mezzo di mobilitazione - spiegano gli organizzatori da un altoparlante - per una manifestazione contro la retorica di CasaPound, contro l'uso della storia che neofascisti utilizzano come una clava contro la storia di questa città. La richiesta di Trieste è la sua apertura verso l'altro". E assicurano: "Noi siamo più belli, più allegri più colorati di loro e questa è una piazza accogliente anche per chi è venuto da lontano". Insomma, "nessuna tolleranza contro gli intolleranti. Loro vogliono dividere noi unire".

A chiudere la manifestazione, la partigiana antifascista Lidia Menapace: "È una giornata straordinaria, siamo popolo, giovani, meno giovani, vecchi, siamo tutti d'accordo, uniti e unite, nelle nostre diversità nei valori dell'antifascimo - ha dichiarato - la nostra unità esercitata e non gridata è una enorme forza". "La pace è una cosa molto importante e i rischi in questo momento sono fortissimi", dice ancora definendosi "una ragazza di 95 anni". "Il popolo - ha proseguito - può resistere, mettendo a segno, non dico una vittoria, ma qualche successo".

CASAPOUND - È partito da largo Riborgo, mentre dalle casse acustiche montate su automezzi venivano diffuse le note della Primavera di Vivaldi, il corteo organizzato da CasaPound. In testa al corteo, tra fumogeni tricolori, ci sono diversi labari, tra cui quello della Federazione nazionale Arditi d'Italia con le medaglie d'oro e della Associazione nazionale Arma milizia. Seguono tricolori, bandiere di CasaPound, bandiere istriana, fiumana e dalmata. E ancora lo striscione con sfondo rosso e scritta bianca "'Difendere l'Italia fino alla vittoria", e più in là un altro striscione, anche questo rosso ma con scritta bianca e nera "Italia: risorgi, combatti, vinci!".
Secondo gli organizzatori sono circa duemila i partecipanti, giunti da tutta Italia: Piemonte, Abruzzo, Veneto, Sicilia per oltre 30 pullman giunti a Trieste. Alla fine c'è stata una cerimonia simbolica dedicata all'unità della terra: le nuove sezioni del movimento, nate dopo il 2015 e provenienti da diverse parti d'Italia, hanno portato piccole porzioni del terreno dei loro luoghi d'origine che sono state conferite in un unico braciere come simbolo di unità delle terre d'Italia. La cerimonia si è svolta davanti al monumento dedicato a Domenico Rossetti.

https://www.quotidiano.net/cronaca/trieste-cortei-1.4276749

manifestazioni antifa
r_friuli


articolo precedente           articolo successivo