antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Modena Bomba carta e bottiglie molotov contro il centro di accoglienza per migranti
- Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà
- Bagheria, «Calmati fratello» e scatta il pestaggio: immigrato picchiato senza motivo con un cric
- Terracina, sparano piombini da unʼauto contro una bici: ferito operaio indiano
- Bologna Aggressione razzista in via Sant'Isaia
- Palermo, caccia al migrante: cinque minori profughi insultati e pestati

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora
- Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza
- Venaria, il sindaco toglie i fiori lasciati sulla tomba da CasaPound: “Non c’è spazio per i fascisti”
- Comunicato ANPI – La Liberazione di Predappio
- Cristiani, islamici, ebrei: a Trieste tutti uniti contro CasaPound
- Aggressione squadrista a Lanciano: risarcimento alla vittima e donazione a Ong Mediterranea

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
26.07.18 Trattavia, le motivazioni della sentenza vanno lette ricordando stragi neofasciste, golpe e P2
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 30.10.18
Per il leader di Casapound a Predappio si sono visti "pagliacci mascherati"
·
Simone Di Stefano attacca i nostalgici che sfilano nella città natale di Mussolini. E non è la prima volta

29 ottobre 2018

Come ogni anno, la ricorrenza della marcia su Roma è stata accompagnata dalla consueta commemorazione di nostalgici a Predappio. Mentre da un'altra parte della città natale di Mussolini manifestava l'Anpi, decine di persone sfilavano con indosso divise memori del ventennio, sfoggiando tatuaggi con il profilo del Duce, gagliardetti, fez e qualche maglietta decisamente sopra le righe, come quella, ispirata al logo di Disneyland, con la silhouette di un campo di concentramento e la scritta 'Auschwitzland'.

A indossarla era stata Selene Ticchi, già candidata per Forza Nuova a sindaco di Budrio, che si è giustificata parlando di "humour nero" ma subendo censure dal suo stesso partito.

Proprio questo exploit, condiviso migliaia di volte sui social network, deve essero stato la miccia che ha acceso la rabbia di Simone di Stefano, segretario nazionale di Casapound, che in un post su Facebook si è scagliato duramente contro chi si rende protagonista di simili esibizioni.

"Maledetti pagliacci mascherati che ogni anno andate a Predappio a disonorare i morti con le vostre sguaiate marcette e fate a gara con chi si mette la maglietta più imbecille perché siete le scimmie ammaestrate degli antifascisti", scrive Di Stefano, "uscisse Mussolini dalla tomba, vi prenderebbe a schiaffi, uno per ogni ragazzo o ragazza caduto combattendo per quell’idea così grande che nel vostro microcervello non riesce e non riuscirà mai ad entrare".

Una dichiarazione che non deve stupire. Casapound si è distaccata sin dall'inizio sia dal lato folkloristico di certo neofascismo che dall'attaccamento acritico all'eredità della destra extraparlamentare degli anni '70, oltre ad aver elaborato una strategia comunicativa e culturale che non ha precedenti nell'area postfascista (da un anno il loro sito di notizie, Il Primato Nazionale, è diventato un mensile che esce in edicola). Da questo punto di vista, nonostante le comuni radici terzaposizioniste, non potrebbe essere maggiore la distanza dai "concorrenti" di Forza Nuova, che ha posizioni più reazionarie e conservatrici, in particolare in materia religiosa.

Divergenze che si resero evidenti anni fa in un confronto televisivo, ospitato da Nicola Porro, che vedeva Di Stefano e Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, commentare un filmato sui cortei di Predappio. Se Fiore si mostrò indulgente, Di Stefano fu decisamente tranchant: "Sono pagliacci che disonorano il fascismo". Da allora non ha cambiato idea.

https://www.agi.it/politica/di_stefano_casapound_predappio-4547862/news/2018-10-29/

iniziative_fasciste
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo