antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 26.10.18
Bologna, aggredito un attivista del comitato pro-Prati di Caprara: "Erano ultras fascisti"
·
Dalla lite via facebook alle botte a Mascagni: "Erano in sei"

25 ottobre 2018

BOLOGNA - Un attivista del comitato Rigenerazione No speculazione, che si batte in difesa del bosco dei Prati di Caprara di Bologna, denuncia su facebook di essere stato aggredito. Il suo racconto dell'episodio ("ieri è successa una cosina") è di questa mattina, a pochi giorni dalla manifestazione che ha visto sabato scorso duemila bolognesi scendere in strada per tutelare il parco, ex area militare dove un tempo giocava a calcio anche Pasolini.

Federico Mascagni ricostruisce così: "come al solito i rom nei Prati di Caprara hanno acceso dei fuochi che creano fumi densi e irrespirabili, pericolosi per loro e gli altri, senza che il comune intervenga preventivamente per evitare incidenti e controllare se le condizioni di chi abita illegalmente i Prati siano umanamente accettabili".

Una tv locale ne ha dato notizia con un servizio postato su facebook. Succede allora che "un tizio si è accodato ai numerosi commenti di ultrà e tifosi del Bologna (abituati a vomitare odio o disprezzo contro il comitato) dicendo che a bruciare non dovrebbero essere i boschi ma il comitato".

Mascagni, visto che "di solito non le mando a dire", lo invita allora a "a venire a bruciarci direttamente dove ci riuniamo. Solo che il coraggiosissimo individuo si è presentato con altri sei teppistelli del suo gruppo organizzato di ultrà, ominicchi che si fanno fotografare con il braccio teso e scrivono frasettine come 'boia chi molla' e altre amenità tratte dal peggio del ventennio".

Mascagni che era solo in quel momento viene colpito da "un ceffone a freddo"; poi il gruppo si allontana "lungo una via Marzabotto affollata da persone (giustamente) allibite". E Mascagni decide di raccontare tutto non senza togliersi qualche sassolino dalle scarpe: "vorrei ringraziare il Bologna football club e una parte della sua tifoseria civilissima per avere contribuito a tenere i toni sempre molto bassi, quei giornalisti sportivi che si sono comportati come capipopolo...". Tira in ballo anche l'assessore allo sport e il sindaco.

Immediata la condanna del comitato per l'accaduto: "è un episodio molto molto grave, che denunciamo pubblicamente e non solo su facebook". Federico Martelloni ed Emily Clancy, consiglieri comunali di Coalizione civica, parlando di fatto "inquietante che condanniamo fermamente. Un episodio non isolato che arriva in coda ad una serie di segnali che erano già giunti al comitato da parte di chi vuole rendere la questione dei Prati un problema di ordine pubblico a cui rispondere con sgomberi su base etnica".



https://bologna.repubblica.it/cronaca/2018/10/25/news/bologna_il_comitato_che_difende_i_prati_di_caprara_nostro_attivista_aggredito_fisicamente_-209937714/#gallery-slider=199196982

azioni_fasciste
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo