antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 22.05.18
Savona 25 aprile Fa il saluto fascista dal balcone, poi scende in strada armato
·
La Spezia - Momenti di tensione alla Spezia durante le celebrazioni per il 25 Aprile , quando un 25enne si è affacciato a un balcone facendo il saluto fascista ed è poi sceso in strada brandendo un coltello da cucina prima di rientrare a casa.

L’accaduto è stato denunciato dalle persone presenti alla cerimonia per festeggiare la Liberazione nel quartiere del Termo: dopo essere intervenuti, i carabinieri hanno sequestrato al giovane un coltello che teneva in casa e hanno poi ascoltato diverse testimonianze in attesa di decidere come procedere nei suoi confronti.

Secondo una prima ricostruzione, il 25enne, che avrebbe piccoli precedenti per reati contro il patrimonio, si sarebbe affacciato dal balcone di casa facendo il saluto fascista verso le persone presenti alla cerimonia: dopo essere stato invitato a smetterla, sarebbe sceso in strada con il coltello.

Pronta la notizia di reato

Potrebbe essere denunciato per propaganda del regime fascista, porto d’armi e minaccia aggravata il 25enne che questa mattina alla Spezia ha dapprima fatto il saluto fascista dal proprio terrazzo di casa per poi scendere in strada con un coltello in mano, durante le celebrazioni del 25 Aprile svoltesi nel quartiere del Termo. Questi i reati ipotizzati per ora dai carabinieri, che dopo essere intervenuti ed aver sequestrato il coltello nell’ abitazione dell’uomo, hanno raccolto le testimonianze della ventina di persone presenti alla cerimonia. I militari depositeranno domani la notizia di reato in procura.

Il Pd: «Non sottovalutare episodi di intolleranza»
In una nota pubblicata in seguito, la segreteria spezzina del Partito Democratico ha fatto sapere che «al di là del gesto folle di un singolo individuo, ciò che realmente preoccupa e atterrisce è il dilagare di un fenomeno che non si può e non si deve sottovalutare, perché giustificarlo come semplice gesto di follia non dà il giusto peso alla gravità». Ancora: «Il Pd non arretrerà mai di fronte alle intimidazioni e anzi in un momento in cui nel nostro paese e anche nella nostra città ci sono “rigurgiti” di sentimenti antirazziali, xenofobi e intolleranti a chiaro stampo fascista, noi continueremo a tenere alta la testa e a lavorare per l’ affermarsi dei princìpi della Costituzione, della libertà, della giustizia e della resistenza partigiana».

Paita: «Fatto gravissimo»

Sull’accaduto è intervenuta anche la parlamentare Pd Raffaella Paita: «Oggi, giorno della Liberazione d’Italia nella mia città , La Spezia, nel quartiere dove ho vissuto per molti anni, il Termo , e’ accaduto un fatto gravissimo. Nel luogo delle celebrazioni di questa giornata, davanti al cippo che ricorda i partigiani della Fondega e tutti quelli caduti per la violenza dei fascisti un giovane ha inneggiato con il saluto romano e poi ,armato di un coltello, ha minacciato i partecipanti alla commemorazione. Si tratta sicuramente del un gesto di un folle ma purtroppo simili fenomeni stanno dilagando nel nostro Paese. Agli organizzatori e ai miei compagni di circolo va tutta la solidarietà ma soprattutto desidero ribadire che il PD non arretrerà mai dai valori di libertà , antifascismo e libertà. Oggi è una giornata meravigliosa per il nostro paese. Una giornata che dovrebbe essere onorata e rispettata da tutti». conclude Raffaella Paita.

http://www.ilsecoloxix.it/p/la_spezia/2018/04/25/AC3ouMHD-fascista_balcone_saluto.shtml

vandalismi_minacce
r_liguria


articolo precedente           articolo successivo