antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese
- Donna aggredita in pizzeria a Mereto di Tomba perché non parla friulano
- Ascoli, barista caccia cliente omosessuale: “Sono nazista, non voglio gay nel mio locale”
- Brescia Danno fuoco alle roulotte, poi sparano contro chi scappa: “Zingari di me**a, vi ammazzo tutti”
- Torino, aggressione omofoba in un condominio: «Sei gay, ti ammazziamo»
- Modena Bomba carta e bottiglie molotov contro il centro di accoglienza per migranti
- Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora
- Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra
13.01.19 La sede dei fascisti di Avanguardia Nazionale è in uno stabile del Comune di Roma
13.01.19 Calcio, la piaga nera del tifo fascista
17.12.18 Le sfumature nere della Lega di Salvini
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 14.02.18
Toscana, la Destra giovanile conquista la consulta regionale. “Non c’entriamo con CasaPound. Siamo antifascisti e anticomunisti”
·
A mandare a casa le realtà di sinistra che da anni “governavano” il parlamentino che rappresenta 160mila allievi tra i 14 e i 24-25 anni è 'Azione Studentesca', il movimento che ha come simbolo la croce bretone e che si rispecchia in “Fratelli d’Italia”. Ma precisano: "Non siamo come gli studenti di 'Blocco Studentesco'"

14 febbraio 2018

C’era una volta la rossa Toscana. A usare l’imperfetto sono gli studenti. Per la prima volta la Destra giovanile ha conquistato la consulta regionale. A mandare a casa le realtà di sinistra che da anni “governavano” il parlamentino che rappresenta 160mila allievi, è “Azione Studentesca”, il movimento che ha come simbolo la croce bretone e che si rispecchia in “Fratelli d’Italia”. Hanno espugnato prima Prato e Pistoia per poi puntare a Firenze. E ce l’hanno fatta distanziando di dieci punti i candidati del centrosinistra. Una vittoria che ha lasciato il segno in questa terra “sacra” per il Partito Democratico.

Il vento dei movimenti identitari soffia anche a casa del leader e arriva dalle fasce della popolazione più giovane. Ragazzi tra i 14 e i 24-25 anni che puntano tutto contro la “Buona Scuola”, l’alternanza scuola-lavoro ma che si sono messi anche a raccogliere generi di prima necessità per le famiglie colpite dalla crisi. Sui profili Facebook di “Azione Studentesca” nazionale e Toscana le parole che ricorrono maggiormente sono: patria, radici, terra. Tra i volantini pubblicati spunta la fotografia di Pino Rauti. “Parlare di antifascismo oggi è riduttivo, noi preferiamo parlare delle violenze dei totalitarismi in generale. Siamo antifascisti e anticomunisti, per non commettere gli errori del passato”, spiega Dario Baldassarri, il leader toscano di “Azione Studentesca”.

Diciotto anni, studente liceale di Pistoia, oggi è lui guidare la consulta: “Per la Destra è la prima volta in Toscana. Dal 2002, anno della nascita dell’organismo, non è mai accaduto”, spiega il giovane del risultato. E su Firenze ha la risposta pronta: “Lì ci sono stati dei problemi sul fare: oggi più che mai i ragazzi guardano a chi si sporca le mani. Noi ci diamo da fare, c’è stato un percorso che ci ha permesso di stare accanto alle persone e farci conoscere senza politiche clientelari”.

Ora che ha un ruolo a livello regionale nemmeno se la sente di commentare certi volantini postati sulla pagina Facebook nazionale. Uno di questi dice: “Gite nei centri di accoglienza e clandestini nelle classi: la Buona Scuola impone il dogma immigrazionista”. Più sotto qualche riga in più di spiegazione: “I nostri studenti dovrebbero visitare i luoghi sacri della Patria e le tante opere del nostro immenso patrimonio culturale. Una buona scuola dovrebbe educare alla bellezza e all’identità senza imporre i falsi spot propagandistici della società multiculturale”. Parole che non lasciano spazio a dubbi: “L’alternanza scuola-lavoro ha portato in classe i migranti in alcune realtà come Pistoia. Non è un problema ma se qualcuno li porta dovrebbe organizzare un dibattito sulla migrazione”, spiega Gabriele Sgueglia, 21 anni, responsabile di “Azione Studentesca” a Pistoia.

Dalla Toscana stanno puntando a conquistare altri territori. Sono “rinati” da un anno dopo un lungo periodo di “restauro” del movimento ma hanno già messo radici da Siracusa e Taranto fino a Brescia passando per Roma e Firenze. Impossibile avere un conteggio preciso degli aderenti ma ci tengono a precisare una cosa: “Noi non c’entriamo nulla con CasaPound e gli studenti di “Blocco Studentesco” che fanno riferimento a loro”.

Basta fare un giro su Facebook per capire che anche questo movimento è radicato in tutt’Italia: Pavia, Milano, Bergamo, Udine, Bolzano, Parma, La Spezia e altri ancora. “Il movimento – spiega Raffaele Sardo, uno dei coordinatore nazionali – segue l’organigramma di CasaPound; contiamo su una base militante di mille ragazzi tra liceali e universitari. Negli ultimi anni registriamo un aumento di persone che si avvicinano a noi”. Anche loro oltre a volantinaggi e assemblee si danno da fare nel sociale: “Abbiamo consegnato dei giochi ai bambini in ospedale, abbiamo raccolto beni alimentari con CasaPound. A Lanciano organizziamo un servizio di dopo scuola e un mercatino del libro usato”.

Nel mirino di “Blocco Studentesco” sono finite Laura Boldrini, Valeria Fedeli, Virginia Raggi, protagoniste di una campagna dal titolo “I nuovi mostri”. Tra i volantini pubblicati in questi giorni molti sono in memoria delle Foibe ma non c’è sulle loro pagine Facebook un solo ricordo della Shoah: “C’è una volontà di non voler affrontare questo argomento. Quest’anno noi avevamo chiesto a diverse Università – racconta Sardo – di osservare un minuto di silenzio nella ricorrenza del 10 febbraio e ci è stato negato o è stato fatto lo scaricabarile. Spesso c’è una volontà politica di non ricordare un fatto che riguarda l’intero Paese. Non c’è lo stesso problema per la Shoah. Si tratta di pareggiare il conto storicamente”. Sardo poi precisa: “Non siamo negazionisti”. E sul fascismo: “Non siamo antifascisti, ci rifacciamo ad una serie di temi che appartengono al patrimonio storico di questa nazione. Una riappacificazione con quel periodo è auspicabile. Di là del fatto storico che si è concluso, per noi il riferimento ideale, ad un certo tipo di stile, ardimento e modo di intendere la vita ci appartiene ma non è mai un limite al nostro agire politico. Non soffriamo di torcicollo”.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/14/toscana-la-destra-giovanile-conquista-la-consulta-regionale-non-centriamo-con-casapound-siamo-antifascisti-e-anticomunisti/4158120/

iniziative_fasciste
r_toscana


articolo precedente           articolo successivo