antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound
- Cortei antifascisti in tutta Italia: a Milano studenti sul monumento di Garibaldi, a Roma segnalati 18 militanti di Forza Nuova
- Pisa Corteo contro Salvini, giornata di violenza: cariche della Polizia
- Torino Scontri al corteo antifascista contro CasaPound, manifestanti respinti con gli idranti
- Sala con la Boldrini: “Chiudere gruppi e movimenti fascisti”. De Magistris: “Chi aspettano Minniti e il governo?”
- Corteo dei centri sociali anti-Casapound, scontri a Napoli

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 29.12.17
Bengalese pestato in piena notte mentre torna da lavoro
·
A quanto pare, a Roma i «bangla tour» non sono mai finiti. Vi sono stati in questi mesi ancora pestaggi neofascisti contro lavoratori bengalesi. Solo che adesso i media sono in campagna elettorale e non ne parlano.

22.11.13 Roma Pestaggi e raid squadristi, è il "Bangla tour" "Così l'ultradestra va a caccia di immigrati"

14.01.16 Razzismo contro cittadini bengalesi: perquisita la sede romana di Forza Nuova

31.10.17 Bengalese picchiato, la comunità: "sono vigliacchi perché se la prendono con chi non reagisce" ·

Lui è Nazrul, bengalese, anni 47. Lavora come lavapiatti in un ristorante a Roma. Alle due di notte del 22 dicembre stava ritornando a casa da lavoro quando, all’altezza di largo Telese, è stato pestato a sangue da un gruppo di ragazzi. Secondo il racconto di Nazrul gli aggressori erano tutti giovanissimi: dai 17 ai 20 anni.

Un pestaggio lampo, durato due minuti. Tanto è bastato però per provocare a Nazrul una ferita al volto e la rottura del setto nasale e 20 giorni di prognosi!

Un episodio gravissimo e purtroppo non l’unico: nella notte tra il 16 e il 17 dicembre un’aggressione simile ha avuto come vittima un connazionale di Nazrul, picchiato su via dell’Acqua Bullicante, nella zona Prenestino-Marranella.

Il 31 ottobre all’Esquilino stessa sorte era toccata al cameriere Chondro. E si potrebbe continuare ancora, un elenco davvero lunghissimo di storie di violenza i cui protagonisti sono razzismo, xenofobia e odio.

Sono passati quattro anni e dei «bangla tour» si parla oramai sempre più sporadicamente, nonostante quasi ogni mese a Roma vi sia un bengalese massacrato da un gruppo di ragazzini. Fatti spesso ridotti a episodi di cronaca.

Sono invece forme di odio e di violenza create in laboratorio da ben noti gruppi di estrema destra legittimati come «forze democratiche» nel teatrino della politica.

Solidarietà e resistenza contro ogni razzismo!




Bengalese pestato in piena notte mentre torna da lavoro


A pochi giorni dall'aggressione di via dell'Acqua Bullicante, un altro bengalese è finito vittima del branco. Il pestaggio, per orario, caratteristiche e luogo, somiglia molto a quello che ha avuto come protagonista un malcapitato 40enne bengalese. Ad avere la peggio il 47enne Nazrul che alle 2.10 della notte tra il 21 e il 22 dicembre, a largo Telese, è stato raggiunto e pestato da un gruppo di cinque persone.

L'uomo, impiegato come lavapiatti in un ristorante di via Santa Croce in Gerusalemme, stava tornando a casa al Prenestino. A cento metri dal portone, a Largo Telese, mentre camminava è stato affiancato da un'auto con cinque giovanissimi a bordo. "Avranno avuto tra i 17 e i 20 anni", spiega Bachcu Dhuumcatu, dell'Associazione Dhuumcatu che ha raccolto il racconto di Nazrul. "In due l'hanno quindi colpito da dietro. Gli altri l'hanno raggiunto e riempito di botte", lasciandolo a terra.

Un pestaggio lampo, durato due minuti. Tanto è bastato però provocare al bengalese una ferita al volto e la rottura del setto nasale. Sul posto un'ambulanza che l'ha trasportato all'ospedale San Giovanni. Come risulta dal referto medico 20 sono i giorni di prognosi.

Bachcu Dhuumcatu, dell'Associazione Dhuumcatu denuncia: "Il fratello di Nazrul ha chiamato il 112, ma nessuno è poi intervenuto. Siamo preoccupati perché sembra esserci una vera e propria caccia allo straniero e nessuno fa nulla per evitarlo".

Nella notte tra il 16 e il 17 dicembre un'aggressione simile ha avuto come vittima un connazionale di Nazrul, picchiato su via dell'Acqua Bullicante, nella zona Prenestino-Marranella. Il 31 ottobre all'Esquilino stessa sorte era toccata al cameriere Chondro. In passato da alcune indagini avevano inquadrato le aggressioni ad immigrati del Bangladesh sotto la matrice razzista, individuando nell'estremismo di destra i protagonisti dei raid.

http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

azioni_fasciste
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo