antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 24.10.17
Trento Attacchi al gazebo di Forza Nuova: arrestati due anarchici e due attivisti del Bruno
·
Quattro arresti ed una denuncia per i due distinti attacchi al gazebo di Forza Nuova ieri in via Manci, per la campagna contro lo Ius Soli e la "marcia" a Roma del 4 novembre. Lunedì il processo per direttissima

Attacchi al gazebo di Forza Nuova ieri a Trento in via Manci. Due gruppi di contestatori, in due momenti diversi, hanno assaltato il punto informativo sulla campagna contro lo Ius Soli portata avanti in queste settimane dal movimento di estrema destra. Il primo attacco si è svolto in una manciata di minuti, rivendicato dal Centro Sociale Bruno. Il gazebo è stato imbrattato con vernice marrone da attivisti incappucciati, che sono poi fuggiti a piedi ed a bordo di un'auto.

I responsabili di Forza Nuova li hanno rincorsi, acciuffandone uno, ed hanno segnalato il numero di targa dell'auto, a bordo della quale sono fuggiti altri due, alle forze dell'ordine. Nel frattempo altri contestatori hanno nuovamente attaccato il presidio della sezione Basso Sarca e Ledro del movimento ultranazionalista mandando a gambe all'aria il gazebo. La polizia ha fermato tre persone di questo secondo gruppo, tutti attivisti di area anarchica, mentre i fermati per il primo assalto sono due, appartenenti al Centro Sociale Bruno. Quattro sono stati arrestati e compariranno davanti al giudice lunedì mattina per il processo direttissimo. Un quinto attivista, mminorenne, è stato denunciato a ppiede libero.

"Come al solito si è deliberatamente deciso di consentire lo svolgimento di una provocazione di stampo neofascista e questa è l'ennesima conferma dell'avvallo dato dalle forze dell'ordine alla presenza e alla violenza fascista che ancora una volta ha potuto esplicitarsi alla luce del sole in centro città" si legge sulla pagina facebook dell'Osservatorio contro i fascismi del Trentino Alto Adige.

Il gazebo di Forza Nuova in città, organizzato come detto dalla sezione gardesana, aveva come scopo quello di raccogliere firme contro il disegno di legge sullo Ius Soli, che prermetterebbe ai bambini nati in Italia da genitori stranieri di acquisire la cittadinanza fin dalla nascita. Contro il disegno di legge Forza Nuova ha organizzato anche una marcia di protesta a Roma fissata per il 4 novembre. Inizialmente la data era stata fissata il 27 ottobre in ricordo della "marcia su Roma" di Mussolini considerata l'inizio del ventennio fascista.

Nel comunicato di solidarietà agli attivisti arrestati, Madda e Stega, il Centro Sociale Bruno mette in relazione la campagna contro lo Ius Soli con gli attacchi incendiari avvennuti in Trentino nei luoghi destinati all'accoglienza dei profughi: "on dimentichiamo, infatti, né la lunga sequela di episodi squadristi né tantomeno che nel giro di pochi mesi ben 3 strutture adibite per l’accoglienza, a Lavarone, Soraga e Roncone, hanno subito attacchi incendiari, guarda caso in seguito all’istigazione propugnata anche da Forza Nuova. A Roncone solo per pura fortuna non si è verificata una strage".

Nessun comunicato ufficiale da parte di Forza Nuova, che proseguirà la sua battaglia contro lo Ius Soli anche grazie all'appoggio dei tanti sostenitori della zona di Riva del Garda. Una dura condanna del gesto è arrivata, via titter quindi a titolo più personale che istituzionale, dal governatore Ugo Rossi. Secondo quanto riporta L'Adige, infine, alcuni agenti aggrediti si sarebbero dovuti rivolgere al Pronto Soccorso per farsi curare. Il Questore D'Ambrosio ha parlato di un "attacco ai miei uomini".

http://www.trentotoday.it/cronaca/ius-soli-forza-nuova-anarchici-bruno.html

repressione
r_trentino


articolo precedente           articolo successivo