antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 4.08.17
Casapound a Monterosso, otto denunciati
·
Il 25 luglio scorso fece scalpore il blitz di protesta in spiaggia contro i venditori ambulanti. Dieci giorni dopo arrivano i deferimenti. Confermata la linea dura sui reati connessi con la discriminazione politica e razziale.


Cinque Terre - Val di Vara - Erano scesi in spiaggia partendo dalla stazione ferroviaria di Monterosso e raggiungendo l'area prescelta dopo aver percorso in corteo il lungomare di Fegina. Una volta raggiunti gli stabilimenti, affollati di turisti e bagnanti, urlarono slogan contro i venditori ambulanti abusivi, inducendoli ad allontanarsi, invitando i passanti a non acquistare i loro prodotti ed attribuendo alle istituzioni la responsabilità di favorire questo fenomeno, a discapito dell’economia locale. Per otto militanti di Casapound, il movimento neo-fascista, è scattata la denuncia a piede libero, al termine dell'indagine portata avanti dal comando provinciale dei carabinieri della Spezia.
Agli otto attivisti è stata contestata la violazione dell’art. 18 del T.U.L.P.S. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) per aver promosso una manifestazione pubblica senza averne dato preavviso all’autorità di pubblica sicurezza. Il fatto risale al 25 luglio scorso e fece parecchio scalpore anche sulle cronache nazionali anche se non ci furono conseguenze particolari.

Al passaggio di una pattuglia della Guardia di Finanza, il corteo si disperdeva nelle vie limitrofe. Sul posto interveniva prontamente anche una pattuglia della stazione carabinieri di Monterosso che raccoglieva testimonianze ed acquisiva foto e filmati ripresi da alcuni presenti. Al contempo, la pronta risposta è significativa di come il sistema di sicurezza in questa provincia è fermo ed orientato ad accertare ogni forma illecita di dissenso. L’iniziativa di Casapound, posta in atto aggirando l’obbligo del preavviso di almeno tre giorni, rappresenta secondo i carabinieri una grave manifestazione antidemocratica, per la quale rigorosa deve essere la risposta delle Forze di Polizia, sotto la direzione investigativa dell’Autorità Giudiziaria.

Il Prefetto della Spezia, Antonio Lucio Garufi, ha espresso il suo compiacimento ai carabinieri per il risultato raggiunto e a tutte le forze di polizia per il condiviso impegno nel contrastare le forme di recrudescenza di reati connessi con la discriminazione politica e razziale. Risale infatti al 28 giugno l'operazione congiunta Polizia di Stato e Carabinieri che portò all'arresto di uno dei responsabili di un’aggressione ad alcuni aderenti a Casapound, avvenuta la sera del 22 aprile precedente in Via Gioberti, nel cuore del centro storico della Spezia. A lui furono contestati elementi raccolti nell’ambito dell’indagine “Aurora”, condotta dai Carabinieri, coordinati dal Procuratore della Repubblica della Spezia, Antonio Patrono, che a fine aprile ha consentito di smantellare una cellula neo-nazista che aveva compiuto danneggiamenti e aggressioni anche a scopo razziale in provincia.

http://www.cittadellaspezia.com/Cinque-Terre-Val-di-Vara/Cronaca/Casapound-a-Monterosso-otto-denunciati-239758.aspx

repressione_F
r_liguria


articolo precedente           articolo successivo