antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Milano, luoghi pubblici vietati all'ultradestra: carta dei valori antifascisti contro l'offensiva nera
Torino, Pd e M5S uniti nell’antifascismo: votano sì a mozione per vietare le piazze. La Lega di Salvini si defila e non vota
Bologna Corticella Sabato 11 nov h.15.30: Presidio Antifa
Genova, doppia manifestazione antifascista
Roma, mobilitazione antifascista dell'Anpi. Smuraglia: "Nuova era di tolleranza zero"
Cagliari, in piazza contro Casapound
Trento Attacco anarchico contro Forza Nuova in centro città
Ventimiglia: lancio di urina e feci contro il gazebo di Casapound
Bologna Annullato il seminario del Fuan sulla Siria: "Vittoria degli studenti antifa"
Milano, lancio di uova e sputi contro Salvini in via Giambellino: “Via i fascisti, qui non ti vogliamo”
Genova Via Montevideo, scritte e letame davanti dalla sede di CasaPound: “Chiudere i covi fascisti”
Cesena, approvato il regolamento "antifascista" che spacca il consiglio comunale

ARCHIVIO COMPLETO ARCHIVIO REGIONI

calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 27.03.17
Sassari, sabato cinquecento antifascisti in piazza contro Casapound
·
Sono scesi in piazza per manifestare contro i nuovi movimenti di ispirazione fascista, accusati dell’aggressione avvenuta due settimane fa all’interno del circolo culturale ‘S’Idea Libera’: cinquecento persone si sono radunate sabato pomeriggio in piazza Sant’Antonio, a Sassari, per dire no al fascismo.

“Sabato 11 marzo, mentre si svolgeva una cena a sostegno dei popoli del Donbass vittime di una guerra finanziata dall’Unione Europea tre compagni del collettivo e alcuni amici sono stati attaccati con spranghe e cinghie da componenti e simpatizzanti di CasaPound Sassari – si legge nel comunicato diffuso da S’Idea Libera. – Al giorno d’oggi capita spesso, quando ci si dichiara antifascisti, di essere etichettati come fanatici ancora a caccia di vecchi fantasmi. Per molti il fascismo è scomparso nel ’45, e non è altro che uno dei tanti argomenti del libro di storia da studiare a malavoglia. Forse ci si aspetta che i fascisti marcino per strada con la camicia nera, manganellando qua e là a casaccio; magari li si immagina in bianco e nero, come nei documentari alla tv: invece i nuovi fascisti, con la faccia lavata ed i vestiti nuovi, si presentano poi nei nostri quartieri con finti obiettivi sociali e di volontariato, è così che Casapound cerca di creare consenso attorno a sé”.

L’idea del collettivo sassarese è quella di costruire una rete antifascista regionale per arginare i movimenti come Casapound: da qui l’invito a partecipare alla manifestazione programmata sabato a Sassari. Al corteo hanno preso parte comitati antifascisti cagliaritani, associazioni culturali e sociali e cittadini arrivati da tutta la Sardegna.


http://www.sardiniapost.it/cronaca/sassari-sabato-cinquecento-antifascisti-piazza-casapound/

manifestazioni antifa
r_sardegna


articolo precedente           articolo successivo