antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Milano, luoghi pubblici vietati all'ultradestra: carta dei valori antifascisti contro l'offensiva nera
Torino, Pd e M5S uniti nell’antifascismo: votano sì a mozione per vietare le piazze. La Lega di Salvini si defila e non vota
Bologna Corticella Sabato 11 nov h.15.30: Presidio Antifa
Genova, doppia manifestazione antifascista
Roma, mobilitazione antifascista dell'Anpi. Smuraglia: "Nuova era di tolleranza zero"
Cagliari, in piazza contro Casapound
Trento Attacco anarchico contro Forza Nuova in centro città
Ventimiglia: lancio di urina e feci contro il gazebo di Casapound
Bologna Annullato il seminario del Fuan sulla Siria: "Vittoria degli studenti antifa"
Milano, lancio di uova e sputi contro Salvini in via Giambellino: “Via i fascisti, qui non ti vogliamo”
Genova Via Montevideo, scritte e letame davanti dalla sede di CasaPound: “Chiudere i covi fascisti”
Cesena, approvato il regolamento "antifascista" che spacca il consiglio comunale

ARCHIVIO COMPLETO ARCHIVIO REGIONI

calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 12.02.17
Aggressione neofascista a Modena
·
Riceviamo e condividiamo la notizia di un’aggressione avvenuta a Modena in via Gallucci dove ha sede un pub frequentato spesso da ultras di destra.

Aggressione fascista a Modena: ora basta!!

A nemmeno un mese dall’apertura in città del circolo Terra dei Padri, purtroppo dobbiamo constatare che le nostre preoccupazioni e previsioni si sono avverate.

Infatti ieri notte (10 febbraio) davanti ad un pub in pieno centro storico a Modena un ragazzo è stato aggredito e percosso da 4 persone che sfoggiavano simboli fascisti. Il motivo delle violenze, a detta degli aggressori, è a causa del look alternativo del ragazzo più volte apostrofato «zecca» e minacciato verbalmente.

Come già denunciamo da mesi, l’apertura del covo fascista Terra dei Padri, grazie alla propaganda «culturale» di estrema destra, ha sdoganato e incoraggiato atteggiamenti e scorribande di stampo neofascista, dando oltretutto un luogo fisico a questa teppaglia dove riunirsi e organizzarsi.

Se le istituzioni democratiche e il Primo cittadino Muzzarelli non prenderanno provvedimenti nei confronti di questo sedicente circolo sappiano che come antifascisti/e modenesi non siamo disposti a tollerare questi episodi nella nostra città e ci impegneremo affinché il covo fascista Terra dei Padri venga chiuso al più presto.


https://staffetta.noblogs.org/post/2017/02/11/mo-aggressione-neofascista-a-modena/

azioni_fasciste
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo