antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà
- Bagheria, «Calmati fratello» e scatta il pestaggio: immigrato picchiato senza motivo con un cric
- Terracina, sparano piombini da unʼauto contro una bici: ferito operaio indiano
- Bologna Aggressione razzista in via Sant'Isaia
- Palermo, caccia al migrante: cinque minori profughi insultati e pestati
- Aprilia, spari da una finestra. Colpito immigrato

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Aggressione squadrista a Lanciano: risarcimento alla vittima e donazione a Ong Mediterranea
- Pizzarotti nega la sala civica a Forza Nuova: "Parma è antifascista"
- Trento C'è Di Stefano per CasaPound e gli anarchici lo ''accolgono'' con fumogeni e petardi: ''Via i fascisti''
- Bari, aggressione al corteo antifascista in via Crisanzio: blitz con mazze e catene
- Scontri a Marina Centro, il corteo di Forza Nuova cerca di sfondare il cordone
- Padova Antifascisti cercano di impedire il comizio di Forza Nuova: cariche delle forze dell'ordine in pieno centro
- Grosseto Corteo antifascista, cori e bandiere: in piazza contro il raduno di CasaPound c’è Maremma Antifa
- Roma ricorda Renato Biagetti dodici anni dopo
- Ravenna Scontri e contestazioni durante la cerimonia per Ettore Muti
- Pontida, nel santuario della Lega Salvini contestato da diciassettenne: "Fascista, rovini l'Italia"
- "Sgomberate la sede abusiva di Casapound". L’appello del sindaco Pascucci a Salvini e Raggi
- "Chiedo con forza le dimissioni del Ministro Fontana. Le sue dichiarazioni violano la Costituzione" Carla Nespolo - Presidente nazionale ANPI

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
26.07.18 Trattavia, le motivazioni della sentenza vanno lette ricordando stragi neofasciste, golpe e P2
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 24.10.05
Verona: arrestato compagno antifascista
·

da indymedia

COMUNICATO SULL’ARRESTO DEL COMPAGNO DI VERONA
by ANTIFASCISTI/E VERONESI Monday, Oct. 24, 2005 at 12:30 AM mail

ARRESTATO COMPAGNO ANTIFASCISTA VERONESE.

Sabato 22-10-05 a Verona in via Galvani, nei pressi del negozio nazi-fascista Black Brain di proprietà di Guglielmo Mancini aderente al VenetoFront Skinheads, un compagno antifascista si è imbattuto in un gruppo di almeno 5 fascisti, uno dei quali scarcerato da pochi giorni per l’aggressione a Volto S. Luca del 17-07-05 ai danni di 5 compagni/e. Dalle prime informazioni il compagno è stato immediatamente riconosciuto e aggredito (uno di questi, Guglielmo Mancini, brandiva una grossa mazza), trovatosi in difficoltà è stato costretto a fuggire a piedi, lasciando il motorino per terra. Dopo alcuni minuti sono arrivate le volanti della polizia chiamate dallo stesso Mancini e sul posto sono rimasti solo 3 dei 5 fascisti (magicamente da 5 diventano 3) e compare per terra un coltello che asseriscono fosse in possesso del compagno e che lo abbia usato contro di loro (Mancini dichiara di essere stato colpito ad una mano). In seguito le volanti prelevano nella loro abitazione due compagni, mandate su indicazioni di Mancini. Uno dei compagni in questura viene schedato e rilasciato, senza alcuna accusa, dopo varie ore; l’altro con convalida d’arresto è tradotto in carcere a Montorio con l’assurda e bizzarra accusa di detenzione illegale d’arma e aggressione aggravata.
E’ INCREDIBILE : il 17 luglio vengono aggrediti/e 5 compagni/e da una quarantina di nazi a Volto S. Luca, tutti armati (da qui 5 arresti tra i nazi ai quali la polizia trova addosso o nel motorino vari tipi di armi). Risultato? Un compagno con 150 punti, uno con costole e mandibola rotta, una ragazza con lesioni di vario genere in tutto il corpo e i nazi dopo 3 mesi scarcerati con capi di imputazioni di semplici lesioni e gli altri 30 la digos NON riesce ad identificarli.
Fuori dalla questura un nutrito gruppo di compagni/e cercano d’avere notizie del ragazzo arrestato ma vengono allontanati dalla polizia. Contemporaneamente arrivano scortati Mancini e altri due per le deposizioni, Kastorina (altro noto nazi di Verona) e i suoi seguaci NON si sa per quale motivo NON essendo coinvolti nel fatto!
Poche ore dopo già le veline della polizia avvertono i giornalisti compiacenti (L’ARENA e il CORRIERE DEL VENETO) i quali “processano” il compagno mediaticamente come un “pazzo” accoltellatore del centro sociale (i nazi in 5 e lui da solo), sbattendo il mostro sul giornale con NOME E COGNOME!
E’ INCREDIBILE: per l’aggressione del 17 Luglio a Volto S. Luca gli stessi giornalisti hanno omesso i nomi dei fascisti arrestati scrivendo solo le iniziali!!! Gli stessi giornalisti, imbeccati dalla digos, con l’aggressione a Volto S. Luca erano “perplessi” per le dinamiche e tentavano spudoratamente di farla passare per una rissa tra opposti estremismi, mentre oggi sono sicuri che i martiri nazisti hanno subito una aggressione addirittura preceduta da una telefonata anonima!!!
NON CREDIAMO AD UNA SOLA PAROLA DI CIO’ CHE I PENNIVENDOLI AMMAESTRATI DALLA DIGOS SCRIVONO SU UN COMPAGNO LA CUI UNICA COLPA E’ DI ESSERE ANTIFASCISTA E DI DIFENDERSI DA 5 TEPPISTI FASCISTI. NON CREDIAMO ALLE COSTRUZIONI DELLA POLIZIA AIUTATE FIN DAI PRIMI ISTANTI DA UN NOTO INFAME RELITTO COME GUGLIELMO MANCINI E CAMERATI. NON CREDIAMO ALLE FOTO “FAC-SIMILE” DI COLTELLI CONSEGNATI DAL FASCIO MANCINI, PER L’ACCOLTELLAMENTO DEL COMPAGNO IL 17 LUGLIO NESSUNO HA PUBBLICATO O RICOSTRUITO LA LAMA CHE VERAMENTE GLI HA PROCURATO 150 PUNTI E NON UNA SBUCCIATURA AL DITINO!!!
ESPRIMIAMO LA MASSIMA SOLIDARIETA’ AL COMPAGNO IN GALERA VITTIMA DI INFAMIE E FASCISMO.

Antifascisti/e veronesi

repressione
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo