antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 16.08.16
Ravenna «Con voi scimmie non ci parlo» Cassiera Famila querelata da due coniugi
·
Offese e minacce al supermercato: «Adesso ci penso io a finire il lavoro di Hitler». Interviene la polizia. L'azienda apre un'indagine interna




«Io con voi scimmie non ci parlo, tornatevene nelle giungla». E poi: «Hitler ha fatto male a non finire il lavoro con voi, ma adesso ci penso io». È quanto raccontano di essersi sentiti dire tre cittadini di origine camerunense, due dei quali, marito e moglie, sono residenti da tempo a Ravenna, dove lavorano e stanno crescendo tre figli. Patrice Fomete Kenne, 36 anni, sta completando il corso per la qualifica di Oss dopo aver lavorato come aiuto muratore, aver fatto stagioni al mare ed essere anche diventato volontario e aver frequentato il corso da “assistente civico”. Rose, sua moglie, 28 anni, già lavora invece come operatrice sanitaria.

A rivolgere loro queste ingiurie di stampo razzista sarebbe stata, il 12 luglio, una cassiera del supermercato Famila di via Faentina dove erano andati a fare la spesa insieme alla sorella di Patrice, Cyrille, in visita a Ravenna e residente a Bruxelles. «Eravamo in fila da tempo – racconta Rose – mi sono permessa di dire a quella cassiera che stavamo aspettando da venti minuti e lei mi ha offesa e minacciata». Il marito in quel momento era in auto, in attesa della moglie e della sorella, entrambe alla cassa del supermercato. «Quando sono arrivate mi hanno raccontato l’accaduto, quindi sono entrato per chiedere spiegazioni, ma la donna non mi ha lasciato il tempo di terminare la frase e anche a me ha detto che non avrebbe parlato con scimmie come noi». Qualche presente ha cercato di calmare la cassiera che intanto si era alzata dalla propria postazione con fare minaccioso, raccontano Rose e Patrice. Ma nessuno ha preso apertamente le difese delle persone offese. Almeno finché non è arrivata la polizia, chiamata da Rose. «L’ho fatto – ci racconta la giovane donna – perché mi sono sentita minacciata». Gli agenti sono intervenuti, hanno raccolto le testimonianze e consegnato un documento a Rose spiegandole che poteva fare denuncia. Cosa che i due coniugi stanno facendo, si sono infatti rivolti a un avvocato per sporgere querela contro la cassiera.

«Siamo qui da tanti anni, siamo in regola, non abbiamo mai avuto problemi di questo tipo. Sì, a volte vedi che nei negozi magari ti guardano con un po’ di diffidenza o sull’autobus evitano il posto vicino, ma non ci era mai successo nulla del genere. Siamo stati offesi e vogliamo giustizia, anche per i nostri figli», ci raccontano quando li incontriamo. In particolare li preoccupa il più grande, che ha appena terminato le medie, e che tende a rifuggire le situazioni sociali perché, dice, si “sente sempre diverso” e si è trovato in passato a dover affrontare offese razziste, ma mai in un esercizio o in un luogo pubblico. «Non ci interessano i soldi, un lavoro ce l'abbiamo», ribadiscono.

Da parte sua Arca Spa con sede a Longiano e proprietaria del supermercato in questione non smentisce nulla dell’accaduto e ci fa anzi sapere che sta svolgendo un’indagine interna. Provvedimenti in vista per la commessa? «Non so dirlo ancora – ci spiega Daniele Montalti, Responsabile Gestione Clienti – perché mai ci era accaduta una cosa simile. Ma certamente il comportamento di questa persona è andato contro ogni nostro principio e indicazione: tutti devono essere trattati allo stesso modo dentro i punti vendita Famila e non ci aspettavamo potesse accadere qualcosa del genere. Certamente se il fatto verrà accertato l’azienda prenderà i provvedimenti disciplinari del caso nei confronti della cassiera. Ci teniamo a precisare di essere molto dispiaciuti del fatto e che questo episodio possa indurre a pensare che nei nostri supermercati vengano tenuti atteggiamenti a stampo razzista, screditando tanti anni di lavoro di tutti i collaboratori dei Supermercati Famila». Ma intanto la società ha intenzione, al termine dell'indagine, di rivolgere delle scuse o di risarcire in qualche modo questi clienti, che peraltro fino a luglio avevano frequentato con assiduità il supermercato? «Certamente saremo lieti di presentare le nostre più sentite scuse alle persone offese. Ancora non siamo stati in grado di farlo solo perché sprovvisti dei rispettivi recapiti. Come ho già detto siamo stati presi in contropiede dall’episodio, in quanto precedentemente non si erano mai verificate situazioni simili». Questo sarà probabilmente possibile a breve, quando la dipendente di Famila riceverà la querela dell’avvocato Ilaria Morigi, a cui i coniugi si sono rivolti.

«Non si tratta di semplici offese e minacce – spiega Morigi – ma di veri e propri reati, aggravati dall'odio razziale. Spetterà alla procura della Repubblica individuare le varie tipologie di reato commesse dalla cassiera del Famila. A parte le indagini penali, che seguiranno il loro corso, spero vivamente che il Famila non tollererà queste condotte disgustose della lavoratrice e mi auguro che la cassiera venga sanzionata con le modalità più severe previste dai contratti collettivi e dalla Legge».

http://www.ravennaedintorni.it/ravenna-notizie/50218/con-voi-scimmie-non-ci-parlocassiera-querelata-da-due-coniugi.html

news
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo