antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 11.08.16
Genova Forza Nuova invia tessera ad honorem a candidato primarie Pd
·
GENOVA. 10 AGO. Forza Nuova ha inviato al candidato alle primarie del Pd per il Sindaco di Genova Simone Regazzoni una tessera ad honorem del Movimento per le sue coraggiose prese di posizioni su immigrazione, sicurezza, degrado e soprattutto sul pericolo che una grande moschea a Genova potrebbe rappresentare.




“Trovare un esponente del Partito Democratico genovese che anteponga la tragica realtà dei fatti alla becera propaganda e che dia risposte sensate e non ideologiche – si legge in una nota della segreteria forzanovista – è merce assai rara che deve essere premiata con il gesto simbolico della tessera ad honorem.

Invitiamo Simone Regazzoni ad abbandonare i suoi compagni di viaggio troppo impegnati a friggere fritelle alla festa dell’unità piuttosto che aprire gli occhi e vedere una città allo sbando e in declino da tutti i punti di vista”.

Proprio Simone Regazzoni questa mattina in una piccata nota nei confronti del segretario Terrile scriveva : “Siamo ai nastri di partenza delle primarie. E una cosa è subito chiara, dopo l’intervista di oggi rilasciata dal segretario del Pd genovese Alessandro Terrile al “Giornale”: Terrile e il vecchio apparato del Pd hanno paura. Paura di perdere contro una candidatura che, prima ancora di essere davvero lanciata, ha suscitato interesse e adesioni fuori e dentro il partito.

Non ci voleva molto a creare consenso: è stato sufficiente tornare a parlare alle persone di questioni concrete che riguardano Genova, al di fuori dei rituali della vecchia politica. E le persone sono arrivate. Certo, Terrile e il vecchio apparato non se l’aspettavano. Non si aspettavano che facessimo sul serio. Non immaginavano che avessimo seguito. Sono così partite le telefonate, gli incontri segreti, i caminetti strategici di guerra… il piccolo, vecchio, logoro Risiko del Pd genovese giocato dai soliti tre o quattro. E ci ritroviamo, così, con Terrile e il vecchio apparato sull’orlo di una crisi di nervi. Provino a calmarsi, e a rispondere nel merito delle questioni che ho sollevato. “Keep calm” e risposte politiche chiare, caro Terrile.

Negli scorsi giorni ho dichiarato che a Genova le strutture sono sature e non possiamo più accogliere altri profughi, ma dobbiamo gestire al meglio l’accoglienza di chi è già qui. Tesi difficilmente confutabile. Qual è la posizione di Terrile? Terrile è pronto a dichiarare che a Genova abbiamo ancora posti per l’accoglienza? Ho dichiarato che sono contrario alla realizzazione di una grande moschea a Genova, una posizione sostenuta anche dal Sindaco Doria. Qual è la posizione di Terrile? Terrile è favorevole alla costruzione a Genova di una grande moschea? È disposto a dichiararlo in pubblico? Ho ripreso un articolo pubblicato su “Repubblica” da Francesco Ronchi, professore a Sciences Po, collaboratore del “Wall Street Journal” e membro della Segreteria del Pd dell’Emilia Romagna. Nell’articolo Ronchi sostiene che la sinistra deve rompere il tabù dell’immigrazione e ripensare concetti come frontiera e comunità. Concordo con Ronchi e credo sia tempo di affrontare questo nodo politico se non vogliamo lasciare campo libero alla destra. Non credo che Ronchi sia un cripto-leghista.

Qual è la posizione di Terrile? Cosa pensa delle questioni sollevate da Ronchi? Un segretario serio, a fronte di sollecitazioni politiche che toccano questioni capitali per la nostra città, risponde aprendo subito un confronto. La buona politica è questo: confronto sulle idee, dialogo, discussione. Io questo confronto, peraltro, l’ho chiesto. Pubblico. Alla Festa dell’Unità. Cosa fa Terrile? Terrile risponde dichiarando che io e altri siamo fuori dalla linea del partito.

E quindi? Che fai Terrile, ci cacci? Non scherziamo. Terrile e il vecchio apparato del Pd genovese non hanno né l’autorevolezza né la forza di dettare la linea a nessuno. Se l’avessero avute a Genova, in Comune, non saremmo al disastro che è sotto gli occhi di tutti. Il problema del Pd genovese è proprio questo: non ha una linea politica, perché in questi anni ha evitato accuratamente di confrontarsi con i problemi reali della nostra città. Terrile ora ha due opzioni. O sceglie la via del confronto di idee e del dialogo (non è mai troppo tardi) e accetta un dibattito con me alla Festa dell’Unità. Oppure perde il suo tempo, e quello del partito, lanciando inutili anatemi al vento sotto dettatura di qualche highlander.

Per parte mia non ho interesse alcuno alle polemiche, che offrono ai cittadini una pessima immagine della politica. Sono interessato solo al dibattito pubblico di idee, al confronto sui temi che toccano la vita reale dei cittadini. Quindi insieme a chi ci sta andrò avanti con ancora maggiore determinazione, sempre disponibile al dialogo e al confronto con tutti”.

http://www.ligurianotizie.it/forza-nuova-invia-tessera-ad-honorem-a-candidato-primarie-pd/2016/08/10/213451/

news
r_liguria


articolo precedente           articolo successivo