antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
"Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti
- Como, marcia Pd dopo blitz skinheads. Boldrini: “Fronte comune”. Ma Salvini: “Vogliono immigrazione fuori controllo”
- Il blitz degli skinhead a Como, il questore blocca la contromanifestazione di Forza Nuova

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 19.05.16
Gruppo fascista "Dux nobis" su Facebook, denunciato l'amministratore
·
L'amministratore ha 35 anni ed è stato scoperto dalla polizia postale che è riuscita a carpire informazioni nonostante l'uomo avesse un profilo finalizzato a garantirsi l'anonimato

Bergamo, 14 maggio 2016 - Il gruppo si chiamava "Dux nobis", inneggiava alla rivoluzione fascista ed era gestito da un 35enne bergamasco individuato dalla polizia postale di Imperia con la collaborazione della Digos. Le indagini tecniche messe in atto dagli investigatori, hanno consentito di verificare la presenza del gruppo su Facebook, con iscritti centinaia di utenti del web. Malgrado una registrazione finalizzata a garantirsi l'anonimato, gli uomini della specialità sono risaliti al creatore del gruppo, il 35enne residente in provincia di Bergamo. La successiva perquisizione ha consentito di rinvenire e sequestrare materiale informatico dal quale, dopo l'analisi forense dei supporti, sono emerse numerose immagini dai contenuti riconducili ai regimi fascista e nazista. Inoltre, proprio in considerazione dei contenuti in argomento, il gestore Facebook ha proceduto all'oscuramento del profilo. Il giovane è stato denunciato per apologia del fascismo. Sono in corso ulteriori accertamenti a carico degli utenti che hanno aderito al gruppo.

http://www.ilgiorno.it/bergamo/fascista-facebook-1.2156892





Pagine e gruppi Facebook fascisti: migliaia di utenti a rischio?

Un uomo di 35 anni è stato denunciato per aver creato una pagina Facebook che inneggia al duce. Indagati anche tutti gli iscritti.

Un uomo di 35 anni residente a Bergamo è stato denunciato dalla polizia postale per aver creato una pagina Facebook, denominata "Gruppo Dux Nobis" , che inneggiava a Mussolini. Gli è stato contestato il reato di "apologia del fascismo", e sono indagati anche tutti coloro che si erano iscritti alla pagina, poi oscurata, che aveva raccolto centinaia di adesioni.
L'indagine della polizia postale di Imperia

L'inchiesta, portata avanti dalla Polizia Postale di Imperia, è partita a seguito della denuncia di un cittadino, che si era imbattuto per caso sulla pagina, piena di immagini che inneggiavano al ventennio. La polizia ha perquisito anche il domicilio dell'uomo, dove è stato posto sotto sequestro altro materiale informatico di propaganda fascista e nazista. L'uomo utilizzava un profilo Facebook anonimo per gestire la pagina, ma la precauzione è risultata vana. Gli uomini della Postale sono riusciti a risalire comunque a lui.
Fascismo su Facebook: le pagine ed i gruppi "nostralgici" sono dozzine

E' sufficiente cercare la parola "duce", oppure "Mussolini", su Facebook, che tra i risultati saltano fuori dozzine di gruppi e pagine con nomi come "Viva il duce Benito Mussolini Vive l'Italia", gruppo al quale sono iscritti 1638 persone, la cui bacheca non è visibile ai non iscritti, ma il titolo e la copertina, con tricolore e simbolo fascista, lasciano poco spazio all'immaginazione. Il gruppo "Benito Mussolini, il Duce...un uomo che ha fatto grande l'Italia 1883-1945", anche questo "chiuso" a chi non ne fa parte, di iscritti ne ha addirittura 2.870. Nella copertina, una foto patinata di Mussolini che saluta la folla ed un richiamo alla libertà, garantita dalla Costituzione, di "manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e qualsiasi altro mezzo di diffusione. Se i gruppi Facebook nostalgici sono numerosi, le "pagine" del social lo sono ancora di più. Ce n'è per tutti i gusti. Da quella degli aforismi di Mussolini, alla pagina dei "Fascisti italiani", seguita da più di 22.200 persone, a quella "Il duce Benito Mussolini", che di iscritti ne ha, in questo momento, 53.358, e che tra una foto di un tricolore dell'epoca fascista e una contro l'immigrazione, si rivolge agli iscritti chiamandoli "camerata".

In attesa di conoscere i risvolti dell'indagine che ha portato alla denuncia del gestore della pagina "Gruppo Dux Nobis" e alla messa sotto inchiesta di tutti gli utenti iscritti, ce n'è abbastanza per affermare che, non solo chi gestisce gruppi e pagine facebook che fanno propaganda fascista, rischia di ritrovarsi la Polizia Postale alla porta di casa. Ma forse, potrebbe ritrovarsi nei guai anche chi le segue e contribuisce alla diffusione dei contenuti che configurano il reato di "apologia del fascimo". E se normalmente questi gruppi passano "inosservati", o forse vengono tollerati, nel caso che qualcuno sporga una denuncia, le forze dell'ordine sono tenute ad intervenire.

http://it.blastingnews.com/cronaca/2016/05/pagine-e-gruppi-facebook-fascisti-migliaia-di-utenti-a-rischio-00925247.html

repressione_F
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo