antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound
- Cortei antifascisti in tutta Italia: a Milano studenti sul monumento di Garibaldi, a Roma segnalati 18 militanti di Forza Nuova
- Pisa Corteo contro Salvini, giornata di violenza: cariche della Polizia
- Torino Scontri al corteo antifascista contro CasaPound, manifestanti respinti con gli idranti

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 5.05.16
Salvini a Bologna, scontri e cariche al corteo dei collettivi
·
Gli scontri fra i collettivi e la polizia in via Risorgimento, alla facoltà di Ingegneria, dove è atteso Matteo Salvini

Il leghista impegnato nella campagna elettorale di Lucia Borgonzoni. Dopo il presidio in zona universitaria gli attivisti si dirigono verso la facoltà di Ingegneria, ma trovano le forze dell'ordine e partono le manganellate e i lanci di uova e sassi. I manifestanti: "Fra di noi, quattro i feriti" Merola: "Mi scuso con i cittadini per i disagi della sua cinquantesima visita". Azione in libreria, Maroni: "Siamo noi i nuovi partigiani"

BOLOGNA - Un'altra giornata di alta tensione a Bologna, dopo quella di martedì, che ha visto lo sgombero di un immobile occupato. Ma questa volta non c'entra l'emergenza casa. In città arriva Matteo Salvini, leader della Lega Nord, e come ogni volta, nel recente passato, anche oggi gli attivisti dei collettivi e dei centri sociali scendono in strada per gridare "Vattene". E in via Risorgimento partono le manganellate per fermare il corteo degli attivisti.

Il presidio in zona universitaria. "Fuori i razzisti dalla zona universitaria", "Respingiamolo" sono alcuni degli slogan che si leggono sugli striscioni di via Zamboni, cuore della zona universitaria. E' qui che si radunano i membri di Cua, Hobo, Làbas, collettivi che in passato sono stati coinvolti o protagonisti nella gressioni contro il leader della Lega. Oggi ribadiscono la loro posizione e dopo il raduno fra via Zamboni e piazza Verdi i membri del Cua decidono di marciare in corteo verso via Risorgimento a porta Saragozza, dove ha sede la facoltà di Ingegneria, per contestare direttamente il numero uno del Carroccio.
Salvini a Bologna, scontri tra polizia e studenti
Manganellate contro i manifestanti. Arrivati a via Risorgimento i collettivi (un'ottantina di persone) trovano blindati e forze dell'ordine schierate. Scoppiano gli scontri e partono le manganellate degli agenti per fermare gli attivisti. Si verifica poi una seconda, prolungata carica della polizia, partono lanci di uova, ortaggi e qualche sasso da parte degli attivisti: gli agenti avanzano a testuggine, colpendo di nuovo con manganelli, respingendo indietro il corteo di un centinaio di metri. A quel punto i manifestanti si spostano a porta Saragozza, fermando il traffico, e poi ripartono in corteo su via Sant'Isaia. La marcia si conclude in piazza Verdi, lì dove di fatto è iniziata.
Bologna, antagonisti in libreria strappano la biografia di Salvini
Merola: "Disagi per Salvini". Al termine di una nota pubblicata su facebook, il sindaco Merola commenta così: "Come di consueto chiedo scusa a tutti i miei concittadini per i disagi causati dalla cinquantesima venuta di Salvini in città. Fra un mese tutto questo finirà, promesso".E aggiunge: "Finché i miei oppositori continuano a dire che Bologna è ferma, o che in città serve camminare con l'elmetto, dimostrano di non conoscere davvero la città e di essere totalmente inadatti a governare". Merola si riferisce alla frase pronunciata da Matteo Salvini dal mercato rionale di via Albani in diretta con La7: "Sono qua in un quartiere di Bologna, dove ho parlato con decine di commercianti, che mi dicono: 'qua la sera non siamo a Bologna, qua la sera non siamo in Italia, qua la sera c'è da andare in giro con l'elmetto'. Questa non è integrazione, la normalità e la solidarietà a cui penso".

Merola, condanna per i libri strappati. "Credo nella democrazia, non nella violenza. La contestazione alle idee si fa proponendo idee migliori. Io ad esempio contesto Salvini promuovendo la mia idea di città: più moderna, più aperta, con più diritti e i bolognesi sono al mio fianco su questo. Chi ha strappato le copie del libro di Salvini non è giustificabile in alcun modo", commenta il sindaco l'azione di Hobo. Per il portavoce della Procura, Valter Giovannini, si procederà "contro ignoti, per danneggiamento aggravato".

(...)

Così le forze dell'ordine hanno atteso i manifestanti nei pressi di via Risorgimento, sede di Ingegneria: blindati e agenti schierati a chiudere la strada (foto Iguana press)
I manifestanti: "Quattro feriti". Sarebbero quattro i manifestanti rimasti feriti durante gli scontri con la polizia su via Risorgimento a Bologna durante la visita al rettore, Francesco Ubertini, del leader leghista. L'hanno detto ai giornalisti gli stessi attivisti. Uno, di loro ha una ferita alla testa. Un manifestante ha attribuito la "responsabilità politica" di questa giornata a Ubertini.
Salvini a Bologna, scontri e cariche al corteo dei collettivi.

L'incontro col rettore. Il leader della Lega ha annunciato ieri il suo arrivo in città, e contestualmente, il suo incontro con il rettore Francesco Ubertini.Per questo la contestazione è partita dalla zona universitaria. Ma rischia di propagarsi per mezza città.

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2016/05/05/news/salvini_a_bologna_i_collettivi_sfilano_in_corteo_vattene_da_bologna_-139126758/

manifestazioni antifa
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo