antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound
- A Treviso piazze e sale pubbliche vietate all’estrema destra
- Porto San Giorgio Letame e colla nella serratura. Lo sfregio a poche ore dall'incontro con i candidati di Casapound
- Cortei antifascisti in tutta Italia: a Milano studenti sul monumento di Garibaldi, a Roma segnalati 18 militanti di Forza Nuova
- Pisa Corteo contro Salvini, giornata di violenza: cariche della Polizia
- Torino Scontri al corteo antifascista contro CasaPound, manifestanti respinti con gli idranti
- Sala con la Boldrini: “Chiudere gruppi e movimenti fascisti”. De Magistris: “Chi aspettano Minniti e il governo?”
- Corteo dei centri sociali anti-Casapound, scontri a Napoli
- Venezia, presidio antifascista contro il comizio di Forza Nuova Centinaia di manifestanti

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 26.09.05
Processo agli antifascisti: mobilitazione al tribunale di Benevento
·

26 Settembre 2005

da indy

processo agli antifascisti: mobilitazione al tribunale di Benevento domani 26 settembre

by centro sociale Depistaggio

L’ANTIFASCISMO NON SI PROCESSA

Riprende il 26 settembre il processo contro le/gli attivist@ del centro sociale Depistaggio, per la manifestazione contro il movimento neofascista di Forza Nuova e la presenza del neofascista e accusato di strage Roberto Fiore a Benevento
Nel Gennaio del 2004, decine di attivisti dei centri sociali della Campania cercavano di interrompere un’iniziativa dell’organizzazione neofascista Forza Nuova presso l’Hotel Italiano di Benevento.
All’iniziativa, a cui assisteva uno sparuto gruppo di neo fascisti, prendeva parte Roberto Fiore, noto stragista degli anni ’70 ed ’80, inquisito nelle inchieste sulle stragi nere tra cui quella alla stazione di Bologna del 1980, e che oggi appare sulle televisioni nazionali con la faccia pulita di alto dirigente di Alternativa Sociale.
Mentre la Questura di Benevento consentiva ai noti stragisti di riunirsi liberamente, impediva agli antifascisti di poter manifestare. Le risposte a chi voleva chiudere la bocca a Fiore ed ai suoi scagnozzi sono state diverse cariche operate da polizia e carabinieri contro gli attivisti , cariche violente con il solo scopo di difendere i fascisti.
A distanza di alcuni mesi diversi attivisti del Centro Sociale Depistaggio venivano accusati per i reati ‘manifestazione non autorizzata, “resistenza e lesioni a pubblico ufficiale”.

Lunedì 26 settembre presso il tribunale di Benevento, riprenderà il processo a carico delle compagne e dei compagni antifascisti.
Ancora una volta lo squallore del revisionismo storico e lo spettro dei fascisti in doppiopetto vuole mettere sotto attacco gli antifascisti, ancora una volta la repressione sembra non curarsi di Forza Nuova per colpire i movimenti sociali.

Per queste ragioni, lunedì 26 settembre ore 09:30, faremo sentire la nostra voce di protesta presso il tribunale di Benevento, tentando di impedire che passi sotto silenzio un processo assurdo: dove uno stato democratico, costruito dagli antifascisti, mette sotto accusa chi difende oggi gli stessi valori che furono alla base della sua Costituzione.

Mai tolleranza con gli intolleranti. Oggi tocca ai nostri compagni, essere processati per aver materialmente difeso le idee e i principi alle fondamenta della nostra libertà… Con l’affievolirsi costante e scientifico di questi sentimenti, domani ad essere processato potrebbe essere chiunque.

le compagne e i compagni del csa depistaggio e del collettivo studentesco

repressione
r_campania


articolo precedente           articolo successivo