antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 12.08.15
Rovigo Profughi, gravi minacce a Crivellari. "Deve essere sparato"
·
Il deputato replica: "Qualcuno risponderà in tribunale"

Rovigo, 11 agosto 2015 - La vicenda del paventato arrivo di qualche profugo a Frassinelle ha scatenato una serie di reazioni che stanno lasciando più di qualche strascico. I danni causati alle strutture nei giorni scorsi innanzi tutto, il consiglio comunale straordinario di sabato, la manifestazione con 200 presenze tra cittadini di Frassinelle e militanti polesani leghisti e di Forza Nuova, forze politiche che hanno immediatamente cavalcato la protesta del ‘no al profugo’, e poi la presa di posizione dei rappresentanti delle forze politiche polesane, di governo e opposizione.

Tra queste ha dato fastidio quella dell’onorevole del Partito Democratico Diego Crivellari, possibilista, razionalmente, sui programmi d’accoglienza nei confronti dei profughi. Alessandro Zanforlin, coordinatore di Forza Nuova, dalla propria pagina Facebook nei giorni scorsi ha chiesto delucidazioni nel merito a Diego Crivellari, richiesta che ha innescato una serie di reazioni da parte degli amici, meglio ‘camerati’ come loro stessi si definiscono. Reazioni vibrate che fanno pensare a «Crivellari in ferie a spese delle Cooperative», o, in un altro caso, l’idea che ‘è inutile con un comunista non ci parli, al massimo lo devi sparare. E’ mentalità ottusa. Basta osservare la loro monotonia nell’offenderci sempre con gli stessi aggettivi… Dio quanto li odio questi compagnucci di merda’, e così via.

Crivellari potrebbe querelare i responsabili, di certo il deputato democratico non sembra particolarmente spaventato dalle minacce subite, quanto sconcertato per il clima che si sta creando attorno a questo problema: «Ci sono evidentemente personaggi che vogliono alzare l’asticella della tensione, gente che urla all’invasione dei profughi senza considerare assolutamente niente di quanto si muove attorno a una decisione di questo genere. Si parla, sbagliando consapevoli dell’errore, cifre sconsiderate e pur nel massimo rispetto dei cittadini che hanno manifestato il loro dissenso ritengo che molta protesta, tanto a Frassinelle, quanto a Quinto di Treviso e a Roma, sia stata l’occasione per qualche forza politica, meno nuova di quanto si cerchi di far credere, per tentare di ottenere qualche consenso».

Ritiene opportuno querelare? «Non lo so, sto valutando insieme al legale. Per carattere tendo a non enfatizzare troppo determinate situazioni, anche per evitare di dare visibilità mediatica esagerata a queste persone. Vedremo. Per ora mi limito a registrare la presenza tra loro alla manifestazione dell’assessore Corazzari, penso, come ribadito più volte, che sia un problema serio, da affrontare con raziocinio e senso di responsabilità sia nei confronti della cittadinanza, sia nei confronti di chi deve, in una nazione civile e democratica, ottenere accoglienza. Senza creare un impatto troppo invasivo nei confronti della comunità che li accoglie ma senza girare la faccia dall’altra parte facendo finta di non vedere la disperazione negli occhi dell’altro».

I prossimi passi del deputato Diego Crivellari? «Continuare a lavorare per risolvere nel modo migliore sia possibile questa situazione. In sinergia con il sindaco, con il consiglio comunale di Frassinelle, con i cittadini, con il Prefetto, con il Ministero dell’Interno e con tutte quelle forze, democratiche, che quotidianamente operano per governare tentando di costruire una società basata sui diritti e sui doveri dei cittadini. Comunitari o extracomunitari, indipendentemente da religione, credo politico e colore della pelle, nel rispetto della dignità dell’uomo. Anche di quell’uomo che pensa che un ‘comunista’ debba essere solo ‘sparato’».

http://www.ilrestodelcarlino.it/rovigo/gravi-minacce-diego-crivellari-1.1212269

vandalismi_minacce
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo