antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà
- Bagheria, «Calmati fratello» e scatta il pestaggio: immigrato picchiato senza motivo con un cric
- Terracina, sparano piombini da unʼauto contro una bici: ferito operaio indiano
- Bologna Aggressione razzista in via Sant'Isaia
- Palermo, caccia al migrante: cinque minori profughi insultati e pestati
- Aprilia, spari da una finestra. Colpito immigrato

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Aggressione squadrista a Lanciano: risarcimento alla vittima e donazione a Ong Mediterranea
- Pizzarotti nega la sala civica a Forza Nuova: "Parma è antifascista"
- Trento C'è Di Stefano per CasaPound e gli anarchici lo ''accolgono'' con fumogeni e petardi: ''Via i fascisti''
- Bari, aggressione al corteo antifascista in via Crisanzio: blitz con mazze e catene
- Scontri a Marina Centro, il corteo di Forza Nuova cerca di sfondare il cordone
- Padova Antifascisti cercano di impedire il comizio di Forza Nuova: cariche delle forze dell'ordine in pieno centro
- Grosseto Corteo antifascista, cori e bandiere: in piazza contro il raduno di CasaPound c’è Maremma Antifa
- Roma ricorda Renato Biagetti dodici anni dopo
- Ravenna Scontri e contestazioni durante la cerimonia per Ettore Muti
- Pontida, nel santuario della Lega Salvini contestato da diciassettenne: "Fascista, rovini l'Italia"
- "Sgomberate la sede abusiva di Casapound". L’appello del sindaco Pascucci a Salvini e Raggi
- "Chiedo con forza le dimissioni del Ministro Fontana. Le sue dichiarazioni violano la Costituzione" Carla Nespolo - Presidente nazionale ANPI

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
26.07.18 Trattavia, le motivazioni della sentenza vanno lette ricordando stragi neofasciste, golpe e P2
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 12.04.15
Cremona, 7 compagni arrestati! L'antifascismo non si arresta In primo piano
·
Questa mattina all'alba sono stati tratti in arresto sette militanti del CSA Dordoni e nove fascisti di CasaPound, questi ultimi protagonisti dell'aggressione del 18 gennaio ai danni del centro sociale cremonese.
Di seguito il comunicato dei compagni e delle compagne del CSA Dordoni.

Questa mattina, venerdì 10 aprile, sono stati tratti in arresto 2 compagni, Are e Alberto, che si trovano attualmente al carcere Ca' del Ferro di Cremona, e 5 compagni, Gian, Jonny, Pippo, Roma ed Emilio, che si trovano invece ai domiciliari, in merito all'aggressione fascista subita domenica 18 gennaio scorso, di fronte alla sede del C.S.A. Dordoni, nella quale lo stesso Emilio è rimasto gravemente ferito, rischiando di perdere la vita. Insieme ai nostri compagni sono stati posti in custodia anche vari esponenti di CasaPound, con accuse che vano dalla rissa al concorso in tentato omicidio.
"Il Dordoni ha organizzato l'agguato. Casa Pound ha poi oltrepassato il limite della legittima difesa": questa la fantasiosa ricostruzione dei fatti del questore Rossetto, un primo spunto dal quale comprendiamo la politicità dei provvedimenti posti in atto questa mattina nei confronti dei compagni del centro sociale che nel pomeriggio del 18 gennaio, dopo il derby Cremonese-Mantova, sono stati provocati e vigliaccamente aggrediti da una squadraccia di fascisti, sia cremonesi che loro camerati di altre città, assolutamente slegati dal tifo locale.
Durante la colluttazione Emilio è caduto sotto i colpi dei militanti di CasaPound, che si sono selvaggiamente accaniti su di lui, lasciandolo in fin di vita. Nonostante ciò, a tre mesi di distanza dai fatti, la questura pone sullo stesso piano aggressori e aggrediti, criminalizzando chi ha la sola colpa di essersi difeso e aver evitato il peggio.
Sin dall'apertura della sede di CasaPound ne denunciamo la pericolosità e nonostante i nostri continui richiami alle autorità locali e alle varie e reiterate provocazioni squadriste non è stato mosso un dito contro queste canaglie (basti pensare alle prevedibili menzogne del questore stesso che dopo i gravissimi fatti del 18 gennaio aveva dichiarato i locali che ospitano CasaPound chiusi e in vendita).
Non ci stupisce che chi con i fascisti è connivente e permette agibilità ad azioni squadriste simili abbia adottato quest'oggi delle misure che non esitiamo a definire "cilene" per reprimere compagni che da anni sono impegnati nelle lotte sociali, sia sul territorio cittadino che nazionale, con l'espressa volontà di impedirne la partecipazione a ricorrenze come il 25 aprile o mobilitazioni come il NoExpo di maggio.
Da qui emerge in modo chiaro e netto la posizione eminentemente politica che stanno svolgendo oggi la procura e la prefettura di Cremona, che con un accanimento senza precedenti tentano di reprimere le lotte, colpendone in modo scientifico gli animatori: perciò vogliamo il termine immediato delle misure cautelari e la liberazione istantanea di tutti i compagni.

Questa repressione non basta a fermare la nostra progettualità politica e i nostri percorsi di lotta!

L'antifascismo non si processa!

Ad Are, Alberto, Gian, Jonny, Pippo, Roma ed Emilio la nostra piena vicinanza e solidarietà:
liberi tutti, liberi subito!

Le compagne ed i compagni

Per scrivere ai compagni attualmente in carcere i recapiti sono:

Michele Arena, Casa circondariale 'Ca del Ferro', via Palosca 2, Cremona

Alberto Birzi, Casa circondariale 'Ca del Ferro', via Palosca 2, Cremona

La solidarietà è un'arma, usiamola!

http://www.infoaut.org/index.php/blog/antifascismoanuove-destre/item/14378-cremona-7-compagni-arrestati-lantifascismo-non-si-arresta

repressione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo