antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 24.01.15
Cremona Manifestazione Nazionale Antifascista
·
MANIFESTAZIONE NAZIONALE ANTIFASCISTA A CREMONA: LA DIRETTA

Manifestazione nazionale Antifascista oggi sabato 24 gennaio a Cremona promossa dal Centro Sociale Autogestito Dordoni per dare una risposta militante e di massa alla vile aggressione dello scorso 18 gennaio 2015 (qui la cronaca degli avvenimenti) di un gruppo di fascisti di Casa Pound Cremona uniti ad altri provenienti da fuori provincia e regione.

Un attacco premeditato e organizzato da oltre 50 fascisti, che però ha trovato una risposta determinata da parte dei 7 compagni presenti a difesa del centro sociale.

Purtroppo però uno di loro, Emilio, è stato più volte colpito a terra da decine di fascisti, in particolar modo alla testa, ed è stato ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Cremona.

Tantissime città italiane ed europee si sono mobilitate questa settimana per esprimere vicinanza e solidarietà ad Emilio e ai compagni cremonesi colpiti dall’azione squadrista.

Azioni , presidi e manifestazioni sono state promosse per tutta la settimana e culminano oggi con questa manifestazione nazionale Antifascista che partirà dal luogo dell’agguato, davanti al centro sociale Dordoni, con una sola parola d’ordine: chiudere subito tutte le sedi fasciste!


LA CRONACA DALLA MANIFESTAZIONE:

Ore 19.00: il corteo si ricompatta su via Dante e si dirige verso il Cs Dordoni. In coda il servizio d’ordine pe tutelare i manifestanti. la corrispondenza con Manuel della redazione che racconta nella corrispondenza anche il sanzionamento della banca popolare di Sondrio. Ascolta

Ore 18.45: nuovo attacco su via Dante con il servizio d’ordine che sta correndo verso la polizia che ha risposto immediatamente con il lancio di decine di lacrimogeni. Ascolta

Ore 18.26: il servizio d’ordine con le sue dieci file dopo essere indietreggiato si ricompatta, ricomincia un lancio di bombecarta: siamo al quarto assalto alla sede di Casa Pound. Ascolta

Ore 18.14: la testa del corteo si riposizione si via Trento e Trieste per un nuovo tentativo di attacco alla sede di Casa Pound blindatissima e protetta dalla polizia. aria resa nuovamente irrespirabile dai gas lacromogeni lanciati dalla polizia. Il servizio d’ordine torna su via Dante. Umberto della redazione. Ascolta

Ore 18.05: servizio d’ordine in coda al corteo in via Dante per tutelare il deflusso dei manifestanti verso la testa. Gli aggiornamenti con Manuel della redazione. Ascolta

Ore 17.50: dopo il secondo tentativo di assalto il corteo si ricompatta su via Platano allontanandosi dalla ex sede di Casa pound e le due vie con l’aria ormai satura di lacrimogeni. Umberto della redazione. Ascolta.

Ore 17.34: dal furgone viene data l’indicazione di ricompattare e ripartire con il corteo al grido ” siamo tutti partigiani e questo è solo l’inizio”. L’intenzione è di avvicinarsi da un’altra strada alla sede di Casa Pound. Su via Dante un secondo tentativo di attacco alla sede dei fascisti con lancio di sassi, polizia che risponde con un copioso lancio di lacromogeni ad altezza uomo. La corrispondenza sempre con Umberto e Manuel della redazione. Ascolta

Ascolta anche la seconda parte della corrispondenza dal secondo tentativo di assalto con Manuel della redazione. Ascolta.

Ore 17.19: cambio di testa al corteo con compagni incordonati che avanzano. Lanciati alcuni bengala la polizia risponde lanciando lacrimogeni. Polizia presa alla sprovvista e in contropiede. La corrispondenza con Manuel e Umberto. Ascolta.

Ore 17.00: il corteo si avvicina alla ex sede di Casa Pound ( pare chiusa e messa in vendita in fretta e furia) protetta da blindati e reti della polizia come ci racconta nella corrispondenza Umberto della redazione. Ascolta.

Ore 16.40: il corteo ha fatto un breve sosta in piazza Libertà per i primi interventi e per ribadire che perchè non c’è libertà dove c’è fascismo! Subito dopo il corteo è ripartito su via Trento e Trieste, verso il centro città. La corrispondenza con Manuel che ci racconta e descrive nel dettaglio la composizione della manifestazione. Ascolta

Ore 16.15: Al grido “Siamo tutti antifascisti” il corteo inizia a muovere i primissimi passi. Un corteo che vede una presenza molto variegata di persone, molti giovani, migranti anche con famiglia. Moltissime le bandiere antifascisANTIFAte che vengono sventolate. La corrispondenza con Rosangela della redazione. Ascolta.

Ore 16.00: all’esterno del CS Dordoni iniziano a formarsi gli spezzoni del corteo antifascista, ad aprirlo saranno i familiari di Emilio. Questa mattina Emilio è stato nuovamente risvegliato e ha risposto positivamente ad alcune sollecitazioni, dopodichè è stato nuovamente sedato. La corridpondenza con Manuel della redazione. Ascolta.

La corrispondenza anche con Daniele della redazione. Ascolta

Ore 15.20: gli antifascisti bresciani hanno raggiunto il Dordoni dove continuano ad affluire compagna provenienti da tutta Italia. La nostra Rosangela della redazione ha raccolto alcune interviste tra i presenti: una sola e unaca voce chiudere subito tutte le sedi di casa pound! Ascolta.

Ore 14.50: Anche il treno partito da Brescia con compagni e compagne è arrivato a Cremona e ora si stanno dirigendo in corteo verso il Dordoni. #emilioresisti. La corrispondenza con Umberto della redazione. Ascolta

Ore 14.40: Oltre un migliaio le persone che sono già arrivare al Dordoni a Cremona, da dove partirà la manifestazione nazionale antifascista. La corrispondenza con Manuel della redazione. Ascolta

Ore 14.30: nuova corrispondenza da una Cremona con Elia della redazione. Esercizi commerciali blindati con cartongesso, pannelli.. e chiusi dalle 14 su imposizione della questura. Sospeso anche il servizio di autobus urbano. Ascolta.

Ore 14.20: il treno da Milano è partito cona bordo oltre 300 compagni e compagne come ci racconta Franz, di Milano in Movimento. Ascolta

Ore 13.40: anche il treno da Brescia è partito senza problemai dalla stazione. A bordo 200 antifascisti e antifasciste. La corrispondenza con Rosangela della redazione. Ascolta

Ore 13.30: Il collegamento dal centro di una Cremona deserta con Elia della redazione. Ascolta milano antifa

Da Mantova intanto il treno è riuscito a partire senza problemi dalla stazione centrale per raggiungere la manifestazione di Cremona. La corrispondenza con Livia, di Mantova Antifascista e della Boje. Ascolta.

Ore 13.20: la prima corrispondenza dalla stazione di Brescia con Daniele della redazione in attesa di partire con il treno per raggiungere Cremona. Ascolta.

http://www.radiondadurto.org/2015/01/24/manifestazione-nazionale-antifascista-a-cremona-la-diretta/

manifestazioni antifa
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo