antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 3.12.14
Ex terroristi, naziskin e picchiatori da stadio: ecco la Cupola mafiosa attorno al Campidoglio
·
Dai movimenti di estrema destra ai vertici dell’amministrazione: i volti dell’inchiesta

Difficile districarsi nel labirinto. Prendete Stefano Andrini, 44 anni, ex naziskin, ultrà della Lazio. Quando venne assunto al vertice della nettezza urbana, nel 2009, ci si ricordò della volta in cui - vent’anni prima - aveva massacrato a colpi di spranga due ragazzi di sinistra.

«Ho pagato il mio debito, sono un altro uomo», disse Andrini. Era la dottrina del sindaco Gianni Alemanno: «Rifiuto la logica per cui chi ha precedenti politici debba avere una condanna a vita e non possa più lavorare». L’anno successivo, però, finì in galera per rapporti con la ’ndrangheta il senatore Nicola Di Girolamo, del Pdl, eletto all’estero. Saltò fuori che Di Girolamo era agli ordini di Gennaro Mokbel, l’imprenditore romano che in casa ha un busto di Benito Mussolini e un ritratto di Adolf Hitler. Ordini energici e coloriti, del resto Mokbel è uno in buoni rapporti con Antonio D’Inzillo, considerato l’assassino di Renato De Pedis, il boss della Banda della Magliana che è il Dandi nel Romanzo Criminale di Giancarlo De Cataldo. Di Girolamo patteggiò fra l’altro per scambio elettorale aggravato dal metodo mafioso, e nel frattempo era venuto fuori il ruolo di Andrini nella sua candidatura, al tempo in cui Andrini era al ministero per gli Italiani all’estero di Mirko Tremaglia. Altro scandalo, e dimissioni di Andrini dal Comune.

Un groviglio da emicrania. Ed è tutto così, attorno al Campidoglio di Alemanno. Un groviglio a cui le vicende di ieri aggiungono soltanto la bollinatura della procura, un esito inevitabile per chiunque legga due righe di cronaca romana. Uno degli arrestati, per esempio, è Riccardo Mancini, finanziatore di Alemanno, ex di Avanguardia nazionale. È la sigla rivoluzionaria nera fondata da Stefano Delle Chiaie, oggi settantottenne, ieri amico di Pino Rauti, defunto suocero di Alemanno (e non lo si scrive per insinuare chissà che). Delle Chiaie, lo si dice ai pochi digiuni, è stato processato anche per la strage di Bologna e di piazza Fontana, senza successo per l’accusa. Mancini cresce lì dentro e negli anni diventa amico di Massimo Carminati, altro personaggio di Romanzo Criminale, detto il Nero per i gusti politici. Carminati passa da Avanguardia nazionale ai Nar, i Nuclei armati rivoluzionari in cui militano Francesca Mambro e Giusva Fioravanti, ed è di quelli - non pochissimi - che stringono sinergie con la criminalità, in particolare con la Banda della Magliana. Ma qui siamo al si dice, perché Carminati sfugge ad ogni accusa, compresa quella di aver partecipato all’omicidio del giornalista Mino Pecorelli. Ieri è stato arrestato insieme con l’amico Mancini che - ecco il punto - sotto Alemanno regnante diventa amministratore delegato di Eur Spa.

Qui siamo ai casi più clamorosi, ma non si finirebbe mai. Un giorno, di punto in bianco, a capo della segreteria del sindaco va Antonio Lucarelli, semisconosciuto al mondo; era stato portavoce di Forza Nuova, movimento di estrema destra fondato da Roberto Fiore e Massimo Morsello (ex Nar, di nuovo). Maurizio Lattarulo, altro nel giro della Magliana (dov’è chiamato Provolino), altro nel giro dei Nar, fa un passaggio in Comune come assistente alle politiche sociali. Gianluca Ponzio, compagno di galera di quel D’Inizillo amico Mokbel, in gioventù vicino a Terza Posizione, viene arruolato nel Servizio relazioni industriali. Vincenzo Piso, ex militante di Terza posizione e di Ordine nuovo, è alemanniano prima di passare nel Nuovo centrodestra.

Molti di questi hanno fatto carcere, molti sono stati assolti, molti non hanno commesso alcun reato, chiunque ha diritto, come dice Alemanno, di andare avanti con la vita; ma tutti assieme costituiscono un drappello da lasciar di sale persino i vecchi camerati, che oggi ricordano: «A ogni nomina ci chiedevamo: ma perché?». Non soltanto ex terroristi, sbandati di una volta ormai cresciutelli, ma persino picchiatori da stadio come Claudio Corbolotti, che entra nella segreteria nel sindaco dopo aver raggiunto qualche notorietà con l’arresto per gli scontri di un derby Roma-Lazio del 2004. Una poltrona non la si negava a nessuno, per l’affetto che non sopisce, per oscuro tornaconto, o perché non se ne può proprio fare a meno.

http://www.lastampa.it/2014/12/03/italia/cronache/ex-nar-e-picchiatori-da-stadio-la-rete-attorno-al-campidoglio-VP3E4i3g92HKdNUfQPO4WO/pagina.html

repressione_F
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo