antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 27.02.05
Sessantesimo anniversario della uccisione di Eugenio Curiel
·

Eugenio Curiel
nasce a Trieste nel 1912 da una famiglia di religione ebraica.

Intraprende studi scientifici che lo portano a conseguire, nel 1933, la laurea in fisica a pieni voti a Padova. Fu in questi anni che maturò il proprio orientamento antifascista e, avvicinatosi al marxismo, si iscrisse al Partito Comunista.
Agì all’interno dei Guf (gruppi Universitari fascisti) per cercare di trasmettere una visione ostile al regime. Dopo l’emanazione delle leggi razziali del 1938, venne emarginato e discriminato. Passò allora all’attività clandestina viaggiando molto anche all’estero (soprattutto in Francia) venendo arrestato molte volte dalla polizia svizzera per la sua attività antifascista e comunista che lo portò a collaborare con socialisti e azionisti nella lotta al regime di Mussolini.
Dopo il 25 luglio e l’8 settembre 1943 venne definitivamente liberato dal governo Badoglio e iniziò una nuova fase della sua vita di comunista e di antifascista: entra a far parte della Resistenza, dirigente di primo piano del Pci, redattore de “l’Unità” clandestina e del periodico “La nostra lotta”.
Costituì il “Fronte della gioventù”, uno strumento unitario di tutti i giovani antifascisti per una formazione morale e culturale democratica contro l’oppressione nazifascista.
Curiel pose la propria dirittura morale e la propria professionalità di docente (fino alla sospensione nel 1938 a seguito delle leggi razziali, essendo ebreo) a disposizione della lotta per la democrazia e la libertà: un chiaro esempio di unione tra cultura e morale messe a servizio dell’azione e della democrazia.
Due mesi prima della liberazione venne ucciso dai fascisti a Milano, a seguito della denuncia di un delatore che lo aveva sorpreso nel capoluogo lombardo.

di Luca Molinari

Eugenio Curiel e il Fronte della Gioventù

Nel sessantesimo anniversario della uccisione di Eugenio Curiel Convegno domenica 6 marzo 2005 – ore 14,30 Presso la Sala Congressi della Provincia di Milano – Via Corridoni, 16.
Eugenio Curiel e il Fronte della Gioventù

A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
Comitato Provinciale di Milano
Provincia di Milano

Eugenio Curiel
e il Fronte della Gioventù per l’indipendenza nazionale e la libertà

Nel sessantesimo anniversario della uccisione di Eugenio Curiel
Convegno domenica 6 marzo 2005 – ore 14,30
Presso la Sala Congressi della Provincia di Milano – Via Corridoni, 16.

Relazioni di:

Tino Casali
Rappresentanti Università e Comune Di Padova
Quinto Bonazzola
Primo De Lazzari
Gillo Pontecorvo
Aldo Tortorella
Il programma prevede inoltre:

“Memoria per il Futuro”, concerto diretto dal Maestro Giorgio Ubaldi, dedicato alla figura e all’opera di Eugenio Curiel.
Esecuzione di canti partigiani a cura di Simonetta Interlandi, accompagnata alla fisarmonica da Giuseppe De Masi.
ANPI Porta Magenta Sezione E. Curiel

Comitato Permanente Antifascista Contro il Terrorismo Per la Difesa dell’Ordine Repubblicano
ANPI-FIAP-FIVL-ANPPIA- ANED – ANEI
DS-la Margherita-PRC-PRI-SDI-PdCI
CGIL-CISL-UIL-ACLI
Centro Puecher – Familiari Vittime Piazza Fontana

Coordinamento sezioni ANPI Milano Sud e provincia

www.anpi.it/milano/curiel_060305.htm

materiali storici
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo