antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Monza, tensione in centro tra Antifascisti e CasaPound. La Polizia carica
- "Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti
- Como, marcia Pd dopo blitz skinheads. Boldrini: “Fronte comune”. Ma Salvini: “Vogliono immigrazione fuori controllo”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 24.05.14
La crisi in Forza nuova Una continua scissione strisciante verso la Lega nord
·
Redazione - Osservatorio democratico - 20/05/2014

Dopo il 25 maggio si chiarirà definitivamente la situazione in Forza nuova. Si sta solo aspettando che si concluda la campagna elettorale, non tanto per le europee, dato che Fn non è presente, quanto per le comunali, dove invece l??organizzazione si è presentata in alcune situazioni.
La diaspora sembrerebbe imminente. Dopo l??abbandono di Marco Mantovani, storico dirigente milanese, seguito da altri forzanovisti, con tanto di commissariamento del cosiddetto Presidio, la storica sede, nei giorni scorsi è stata la volta di Fn Bergamo. In questa situazione una quindicina di militanti se ne sono andati citando insanabili divergenze politiche col coordinatore regionale Salvatore Ferrara e diffidando chiunque di associarli ancora al partito. A precederli, qualche mese fa, i varesotti che avevano chiuso le sedi, per altro, appena inaugurate alla presenza di Roberto Fiore. Alla fine in Lombardia se ne andranno da Forza nuova quasi tutte le sezioni. A rimanere, giusto il coordinatore regionale, più qualche nucleo sparso dalle parti del comasco e del bresciano.
La crisi è in realtà nazionale. Roberto Fiore, non a caso, viene sempre più accusato di aver portato al declino Fn e risulta sempre più delegittimato. A pesare non poco anche la grave situazione finanziaria dell??organizzazione, gravata da consistenti debiti con relativa esposizione di diversi suoi dirigenti. L??unica realtà costruita in questi anni che ha avuto un andamento positivo è stata la Lega della terra, una specie di piccola gallina dalle uova d??oro che ha intessuto relazioni e ottenuto finanziamenti. Con ogni probabilità si troverà presto anch??essa al centro di contrasti per il suo controllo.
L??epicentro della crisi forzanovista è certamente al Nord dove anche Luca Castellini, il coordinatore settentrionale, sta meditando a sua volta di uscire. L??approdo per la maggioranza di costoro, a partire da Marco Mantovani, sembrerebbe essere la Lega Nord, con buona pace del nazionalismo tanto conclamato. Gruppi più piccoli potrebbero confluire in Lealtà azione, ma anche nei Fratelli d'Italia e in Progetto Nazionale. Al momento l??area di parcheggio è rappresentata da una nuova associazione denominata col nome latino Patriae-Fronte dei popoli europei, fondata dall??ex deputato di Alleanza nazionale Alberto Arrighi, ma in realtà finanziata dalla stessa Lega, presente con Matteo Salvini alla sua inaugurazione ufficiale nel marzo scorso alla Camera dei deputati. A fare da ala ad Arrighi, anche alcune vecchie conoscenze del neofascismo milanese: Vincenzo Sofo e Fabrizio Fratus, animatori del circolo Il talebano. Ultimamente ha anche aderito Massimilliano Stark Russo, l??ex segretario provinciale di Milano de La Destra di Storace. Senza equivoci l??orientamento: «Riteniamo oggi l??unico segretario di partito che sta difendendo senza se e senza ma la sovranità nazionale dal mostro di Bruxelles e l??interesse di tutti gli italiani contro la moneta di Francoforte, sia il segretario federale della Lega Matteo Salvini. Chi proviene dalla nostra storia politica non può non riconoscerlo e ha oggi il dovere di schierarsi». Più chiaro di così!

http://www.osservatoriodemocratico.org/page.asp?ID=3476&Class_ID=1004

documentazione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo