antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 12.03.14
Padova Attivista prelevato alla fermata del tram arrestato e pestato
·
Padova. Zeno Rocca, un militante del centro sociale Pedro, prelevato alla fermata del tram. Fermato da otto celerini, ha passato sette ore in questura. Appena rilasciato al pronto soccorso si è fatto refertare le fratture e i traumi

Un epi­so­dio molto grave. Anche per­ché ricalca una dina­mica che troppo spesso viene ripe­tuta dalle forze dell??ordine ai danni degli atti­vi­sti. Così l??avvocata Aurora d??Agostino ha com­men­tato quanto denun­ciato dal suo assi­stito, Zeno Rocca, ven­ti­due anni, mili­tante del cen­tro sociale Pedro di Padova. «Una aggres­sione immo­ti­vata da parte di otto agenti della celere ai danni di un ragazzo che non aveva fatto niente e che non ha nes­suna colpa se non quella di essere un atti­vi­sta poli­tico», ha dichia­rato d??Agostino che sul fatto ha pre­sen­tato una for­male denun­cia alla magi­stra­tura. L??episodio è acca­duto lunedì alle 13,30 nella cen­trale Riviera Tito Livio, a due passi dalla sede della que­stura. Il gio­vane Zeno vi si era recato per adem­piere all??obbligo di firma per i fatti acca­duti durante la mani­fe­sta­zione del 14 novem­bre 2012. «Stavo aspet­tando il tram per rin­ca­sare ?? ha dichia­rato in una con­fe­renza stampa svol­tasi ieri pome­rig­gio ?? quando si è fer­mata davanti a me una camio­netta della poli­zia da cui sono scesi, mi pare, otto cele­rini che mi hanno affer­rato per il bavero della felpa e per le brac­cia accu­san­domi di aver fatto un gesto offen­sivo nei loro con­fronti. Gesto che io non ho fatto. Mi hanno chie­sto i docu­menti ma prima ancora che potessi tirare fuori il por­ta­fo­glio mi hanno get­tato per terra, col­pito alle gambe e al torace, e amma­net­tato men­tre alcuni poli­ziotti inti­ma­vano ai pre­senti ?? c??erano alcuni stu­denti alla fer­mata ?? di non ripren­dere la scena con i cellulari».

Quindi Zeno è stato por­tato in que­stura, trat­te­nuto per più di sette ore, dalle 14 a oltre le 19, in una cella di sicu­rezza senza che nes­suno lo infor­masse dei reati per i quali era stato fer­mato e che gli fosse per­messo par­lare con un avvo­cato. «E, cosa ancora più grave ?? com­menta d??Agostino ??, senza assi­stenza alcuna nono­stante gli fosse stata rotta una costola. Tanto è vero che in ospe­dale gli è stata fatta una eco­gra­fia addo­mi­nale per paura di ver­sa­menti e lesioni interne».

Verso sera, Zeno Rocca è stato rila­sciato e, da solo, si è recato bar­col­lante per le per­cosse in pronto soc­corso dove gli sono state riscon­trate la frat­tura dell??undicesima costola sini­stra, trauma distor­sivo, rachide cer­vi­cale e con­tu­sioni multiple.

Non pos­sono non tor­nare alla mente i casi di Ste­fano Cuc­chi, Fede­rico Aldro­vandi, Giu­seppe Uva, Aldo Bian­zino e gli altri epi­sodi di per­sone morte men­tre erano pri­vati della loro libertà per­so­nale e si tro­va­vano sotto la custo­dia delle forze dell??ordine.

«Da sot­to­li­neare, oltre alla man­cata assi­stenza che avrebbe potuto tra­dursi in un??altra tra­ge­dia ?? ha com­men­tato Aurora d??Agostino ?? che il famoso gestac­cio puni­bile col reato di oltrag­gio alla forza pub­blica che avrebbe cau­sato l??aggressione dei cele­rini non è stato nep­pure messo a ver­bale». Zeno è stato denun­ciato per minac­cia, lesioni, resi­stenza a pub­blico uffi­ciale e rifiuto di for­nire le pro­prie gene­ra­lità. Dopo la con­fe­renza stampa, che si è svolta pro­prio davanti alla que­stura, gli amici di Zeno e i suoi com­pa­gni degli spazi sociali pado­vani hanno orga­niz­zato una mani­fe­sta­zione di pro­te­sta lungo le strade della città a cui hanno par­te­ci­pato oltre due­cento per­sone. Del caso si sono inte­res­sati anche i depu­tati Giu­lio Mar­con, Ales­san­dro Zan e Gior­gio Airaudo. Quest??ultimo ha inol­trato un??interrogazione par­la­men­tare al mini­stro degli Interni per far luce sulla vicenda.

http://ilmanifesto.it/attivista-arrestato-e-pestato/

news
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo